Sassari News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Sassari News su YouTube Sassari News su Facebook Sassari News su Twitter
Sassari NewsnotiziesassariPoliticaAmbiente › Nuovo servizio di igiene urbana a Castelsardo: ecco i nuovi mezzi
S.I. 3 marzo 2015
Lunedì 2 marzo ha preso avvio nel territorio comunale di Castelsardo il la nuova gestione integrata dei servizi di igiene urbana, che ha visto il passaggio di consegne dalla società Gesenu spa (operante ininterrottamente dal 2006) alla ditta Chioggiana Adiges
Nuovo servizio di igiene urbana a Castelsardo: ecco i nuovi mezzi


CASTELSARDO – Lunedì 2 marzo ha preso avvio nel territorio comunale di Castelsardo il la nuova gestione integrata dei servizi di igiene urbana, che ha visto il passaggio di consegne dalla società Gesenu spa (operante ininterrottamente dal 2006) alla ditta Chioggiana Adigest srl. L’appalto, che ha una durata di sei anni per un importo contrattuale di 8.895.529,24 euro, prevede diverse novità rispetto al precedente servizio: tra queste riveste senz'altro notevole importanza l'aspetto relativo al parco macchine utilizzato per lo svolgimento del servizio.

Si tratta, infatti, di 12 mezzi nuovissimi e con tecnologie di ultima generazione, così come stabilito dal capitolato speciale d'appalto, che verranno a breve integrati con ulteriori unità, il tutto per un valore di oltre 1.000.000 di euro. Verrà in tal modo garantita una maggiore efficienza ambientale e del servizio, sia per la parte relativa alla raccolta porta a porta che per gli altri servizi, quali, per esempio, quelli relativi allo spazzamento delle strade comunali o alla pulizia delle spiagge e delle cunette stradali, oltre a garantire, ovviamente, una maggiore sicurezza sul lavoro per gli operatori.

Tra le novità previste dal servizio targato Adigest: una maggiore frequenza settimanale della raccolta della plastica; un incremento delle ore di apertura dell'ecocentro comunale nel periodo estivo, che comporterà l'apertura dello stesso per tre pomeriggi settimanali, oltre al consueto orario mattutino; l'installazione, graduale, su tutto il territorio comunale di ben 400 cestini gettacarta e la conseguente sostituzione di quelli danneggiati già esistenti.

Gli obiettivi che l'amministrazione comunale si prefigge di raggiungere sono fondamentalmente due: ottenere un miglioramento del servizio, rispondente alle esigenze dei cittadini e dei molti turisti che frequentano Castelsardo e che consenta di valorizzare, anche dal punto di vista ambientale, il nostro borgo medievale, uno dei borghi più belli d'Italia; incrementare ulteriormente la percentuale di differenziazione dei rifiuti, superando il già ottimo risultato ottenuto in quest'ultimo periodo in cui si è raggiunto circa il 74% di raccolta differenziata.

Nella foto il nuovo parco mezzi per l'igiene urbana a Castelsardo
Commenti
24/2/2017
Passo in avanti per le bonifiche in Sardegna. La conferenza di servizi convocata dal Ministero dell´Ambiente sul programma di messa in sicurezza e risanamento della falda acquifera dell´area industriale di Portovesme ha infatti avuto un esito positivo
25/2/2017
All’apparire delle alghe nella laguna del Calich, come ad ogni alba che si rispetti, riascoltiamo il medesimo chicchirichì. Il solito costante ritornello, tormentone dei cittadini, che racconta la necessità di nuovi studi per capire cosa sta succedendo nella Laguna del Calich
23/2/2017
In merito allo stato di salute della laguna di Alghero, le due associazione ambientaliste chiedono se ci siano fatti di rilevanza penale. Preoccupa il bloom algale di febbraio
24/2/2017
Una proposta di legge sulla tutela e valorizzazione delle maschere etno antropologiche. E´ l´iniziativa presentata stamane a Nuoro dai Riformatori Sardi
24/2/2017
L´Amministrazione comunale, in collaborazione con il gestore del servizio, Ambiente 2.0, ha programmato per mercoledì 1 marzo, in piazza Umberto I, un evento aperto al pubblico e alle scuole, durante cui sarà valutata la qualità del materiale conferito nei contenitori dell´indifferenziato
23/2/2017
Saranno eseguite nei primi giorni della settimana prossima da parte dei tecnici dell’Arpas con il supporto del Parco di Porto Conte attente indagini chimico-fisiche e di verifica e determinazione delle specie di macroalghe proliferate in modo anomalo in modo particolare nelle porzioni meno profonde dell’area umida. Nella riunione convocata dal Parco di Porto Conte si è concordata la costituzione di un tavolo tecnico permanente funzionale all’innalzamento del livello di attenzione sulla laguna per una gestione sostenibile e produttiva dell’importante compendio naturalistico
23/2/2017
Domani, venerdì 24 febbraio l’amministrazione comunale aderisce all´iniziativa nazionale “M´illumino di meno”, l’iniziativa volta al risparmio energetico
© 2000-2017 Mediatica sas