Sassari News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Sassari News su YouTube Sassari News su Facebook Sassari News su Twitter
Sassari NewsnotiziesassariPoliticaOpere › Fondi europei e lavori pubblici a Sennori, Desini: basta polemiche
S.I. 16 febbraio 2015
«Trovo incomprensibili e inutili le polemiche e le lamentele che da più parti si sono sollevate dopo l’assegnazione ai Comuni sardi dei 70 milioni di euro di fondi europei distribuiti dall’assessorato regionale ai Lavori pubblici, in base ai progetti presentati dagli stessi Comuni». Il sindaco di Sennori, Roberto Desini
Fondi europei e lavori pubblici a Sennori, Desini: basta polemiche


SENNORI - «Trovo incomprensibili e inutili le polemiche e le lamentele che da più parti si sono sollevate dopo l’assegnazione ai Comuni sardi dei 70 milioni di euro di fondi europei distribuiti dall’assessorato regionale ai Lavori pubblici, in base ai progetti presentati dagli stessi Comuni». Il sindaco di Sennori, Roberto Desini, alla guida del Comune sardo che ha visto finanziati dieci progetti su i quindici presentati, per un totale di 8 milioni e 640 mila euro, rompe il silenzio dopo i malumori ingiustificati manifestati prima da un gruppo di sindaci della Comunità montana del Gennargentu-Mandrolisai, poi dal sindaco di Nuoro, Alessandro Bianchi, e infine, due giorni fa, dal segretario regionale del Pd sardo, Renato Soru. «In molti puntano il dito contro il bando con cui sono stati assegnati i fondi, ma nessuno ha avuto niente da ridire al momento della pubblicazione dello stesso bando», attacca Desini.

«Le critiche sono arrivate solo dopo l’aggiudicazione dei finanziamenti, e solo perché il Comune di Sennori, sorprendendo tutti, è riuscito a ottenere il finanziamento di ben dieci progetti su quindici, ottenendo oltre 8 milioni e mezzo di euro», continua il sindaco. «Questo atteggiamento è paradossale, si vuole far passare il merito di essere stati bravi a programmare interventi pubblici come una colpa. Il nostro Comune ha partecipato al bando regionale seguendo le regole dettate dalla Regione, regole che erano uguali per tutti, e che tutti conoscevano benissimo nel momento in cui hanno deciso di presentare le richieste di finanziamento». Il bando pubblico dell’assessorato regionale ai Lavori pubblici, è stato pubblicato il 4 dicembre 2014 ed è scaduto il 31 dicembre. Il procedimento ha messo a disposizione dei Comuni 70 milioni di fondi Ue per finanziare le opere immediatamente cantierabili, ossia gli interventi programmati che avevano già un progetto definitivo pronto. Centouno Comuni sono riusciti a vedere finanziati i loro progetti, e Sennori, grazie alla programmazione avanzata su diversi progetti, è stato quello più ripagato per il lavoro svolto e per la completezza e la prontezza delle richieste presentate.

«I nostri progetti hanno ottenuto il finanziamento richiesto perché si tratta di interventi programmati già ai tempi della precedente Giunta regionale, ma che finora non avevano ottenuto le risorse necessarie», precisa Desini, «Inoltre cinque dei dieci progetti approvati rientrano nel capitolo del dissesto idrogeologico. Ricordo infatti che il 18 giugno scorso il territorio di Sennori è stato colpito da una violenta alluvione che ha causato enormi danni, ai quali i nostri uffici hanno cercato fin da subito e con grande impegno di porre rimedio tramite la predisposizione di progetti mirati e attuabili con urgenza», prosegue il primo cittadino. «Invece di lamentarci in continuazione e lasciarci tentare da facili e inutili invidie, sarebbe bene che ogni amministrazione si impegnasse al massimo per essere pronta a sfruttare le poche opportunità di finanziamento che vengono messe loro a disposizione. In questo il Comune di Sennori è stato impeccabile, e grazie al grande sforzo e all’alta professionalità messe in campo dai nostri uffici, riusciremo a realizzare una serie di opere di cui la comunità ha davvero bisogno».

Nella foto il sindaco di Sennori Roberto Desini
Commenti
11:19
«Il commissario straordinario della Provincia rifiuta il confronto con la Commissione Lavori pubblici del Comune di Oristano ed evita di fornire indicazioni sui tempi necessari per la riapertura della Strada statale 292, la via d’ingresso più importante della città, ma anche per le località balneari», attacca il presidente della Commissione Giampaolo Lilliu
25/5/2016
Lavori al via per realizzare un chilometro di nuove condotte, che sostituiranno le esistenti in diverse strade del centro abitato
26/5/2016
Sono stati necessari 375mila euro per rifare il collegamento tra i serbatoi di Cuccullio e di Biscollai
25/5/2016
Previsti interventi in appartamenti di proprietà del Comune di Sassari ed attualmente sfitti
© 2000-2016 Mediatica sas