Sassari News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Sassari News su YouTube Sassari News su Facebook Sassari News su Twitter
Sassari NewsnotiziesassariCronacaAmministrazione › Minacce al sindaco di Bonorva, abbraccio solidale di Sanna
S.I. 22 gennaio 2015
Il sindaco Nicola Sanna esprime solidarietà al collega di Bonorva, Gianmario Senes, che nei giorni scorsi ha ricevuto una lettera minatoria, con minacce di morte rivolte a lui e ai componenti della giunta comunale
Minacce al sindaco di Bonorva, abbraccio solidale di Sanna


SASSARI – Il sindaco Nicola Sanna esprime solidarietà al collega di Bonorva, Gianmario Senes, che nei giorni scorsi ha ricevuto una lettera minatoria, con minacce di morte rivolte a lui e ai componenti della giunta comunale. Il primo cittadino di Sassari aveva già espresso in maniera informale, «con un abbraccio che voleva significare anche quanto in certe circostanze le parole non riescono bene a dire», la propria solidarietà a Senes in settimana, durante l'incontro svolto ad Abbasanta, in occasione della riunione dell'Anci.

Questa mattina, invece, il sindaco di Sassari ha inviato una lettera formale al primo cittadino di Bonorva con la quale ha espresso la solidarietà della giunta, dell'intera amministrazione comunale e della città di Sassari. Ha quindi condannato «il vile e criminale gesto di chi, inviando quella lettera, ha inteso minacciavi e minare il libero e responsabile esercizio delle vostre responsabilità politiche e amministrative e la serena e pacifica convivenza della comunità bonorvese». Durante la seduta del consiglio comunale nella quale anche il presidente del consigiio Antonio Piu ha espresso la solidarietà nei riguardi del sindaco bonorvese, il sindaco Nicola Sanna ha letto la lettera indirizzata al suo collega.

Il sindaco ha ricordato che «non si tratta del primo caso, purtroppo, di simili gesti né per quanto riguarda te e la tua Amministrazione né per molti altri Sindaci e Comuni della Sardegna. Ancor maggiore e corale deve essere allora la reazione di tutte le Istituzioni, delle donne e degli uomini della nostra terra. Non è possibile accettare simili attacchi alla libertà e incolumità delle persone, ancor di più quando si colpisce chi, in virtù di un mandato elettorale, è chiamato alla responsabilità di amministrare la cosa pubblica e deve essere posto nelle condizioni di poterlo fare, nell'interesse comune, senza condizionamenti occulti e violenti. Ogni attacco così portato, in questo caso non solo simbolicamente, dentro le istituzioni, nella casa di tutti e verso chi tutti è chiamato a rappresentare, è un attacco alla libertà e alla democrazia del nostro popolo».

Il primo cittadino ha proseguito sottolineando che «agli inquirenti e alla magistratura il compito di indagare, scoprire, capire e colpire in maniera severa l'autore di questo gesto. A noi tutti, cittadini e ancor più amministratori, il dovere di condannare senza riserve questi comportamenti e agire concretamente ogni giorno per promuovere la crescita civile e sociale della nostra gente, nella sicurezza, nella libertà e nella legalità». «Ti rinnovo ancora una volta quell'abbraccio che ci siamo scambiati, pregandoti di estenderlo agli assessori e ai consiglieri comunali di Bonorva, rappresentando loro i miei sentimenti e quello delle sasseresi e dei sassaresi, che sono vicini e solidali con voi in questo difficile momento», ha chiuso il sindaco Nicola Sanna.
Commenti
27/6/2016
La massima assise cittadina è stata convocata per domani, alle ore 15.30, a Palazzo Ducale, per trattare i sei punti all´Ordine del giorno
26/6/2016
Venerdì 24 giugno il nostro consiglio comunale ha fatto lavoro doppio e estremamente proficuo. Due distinte sedute per approvare prima il Rendiconto e poi le modifiche al Regolamento sulla concessione del suolo pubblico. Nella seduta della mattina l´approvazione del Rendiconto, atto fondamentale che permetterà di utilizzare subito le risorse dell´avanzo disponibile, cioè di quella parte di avanzo che può essere spesa da subito e che non è vincolata a entrate future come invece accadeva quando il bilancio era pieno di residui attivi
© 2000-2016 Mediatica sas