Sassari News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Sassari News su YouTube Sassari News su Facebook Sassari News su Twitter
Sassari NewsnotiziesassariPoliticaAmministrazione › Palazzo Ducale: sfiducia più vicina
Stefano Idili 18 gennaio 2015
Giorni decisivi per il proseguo dell´amministrazione Sanna. Domani (lunedi 19 gennaio) direzione cittadina del Pd. Democratici che hanno palesato in maniera chiara il loro dissenso per l´operato del Primo Cittadino. Cresce la fronda di chi vorrebbe staccare la spina
Palazzo Ducale: sfiducia più vicina


SASSARI - Si è passati dall'annunciato rimpasto [Leggi] alla dura reprimenda del Partito Democratico[Leggi] . In mezzo la difesa dei cosi detti "piccoli" tra cui la lista civica Bella Dentro [Leggi]. Effetti collaterali delle primarie: un sindaco del Pd bocciato e, di fatto, disconosciuto, dal suo stesso partito, ma difeso da forze "esterne". Stranezze della politica moderna. Tutto nasce, come è noto, proprio con le primarie e da quel momento il feeling tra il Primo Cittadino di Sassari e i democratici è andato scemando.

Per mettere a tacere incontrollate voci di corridoio è arrivata nei scorsi la nota del gruppo consigliare del Pd che, senza mezzi termini, boccia in toto l'operato di questi primi mesi di amministrazione. Subito dopo, come detto, il sostegno dei "piccoli", a seguire alcuni incontri tra lo stesso Sanna e le segreterie provinciale e cittadina. Riunione con Giampiero Cordedda e Fabio Pinna da cui però non pare sia emersa una linea comune e soprattutto una volontà, da parte del sindaco, di fare un'autocritica e dunque di mettere mano anche gli assetti di giunta. Posizioni congelate e tutto rimandato alla direzione cittadina di domani (lunedi 19 gennaio). Il Partito Democratico sembra deciso: o si cambia verso o il gesto estremo di staccare la spina pare sempre più vicino.

Del resto i democratici, e non da adesso, sono consapevoli che in caso di voto andrebbero a rivincere le elezioni. Il centrodestra, a livello organizzativo e di coalizione, sembra il fantasma di se' stesso. I consiglieri in aula provano a fare opposizione, ma i dati delle ultime elezioni, con Forza Italia alla stregua di un piccolo movimento, sono impietosi. Questo ragionamento più la convinzione che i rapporti con Sanna siano difficilmente recuperabili starebbero avvicinando molti, a partire dai massimi leader Spissu, Lai, Demontis e Ganau, all’ipotesi di interrompere questa esperienza e ripartire da capo. I prossimi giorni, se non le prossime ore, saranno decisivi.


Nella foto il sindaco Sanna insieme ai vertici del Pd in campagna elettorale
Commenti
27/6/2016
La massima assise cittadina è stata convocata per domani, alle ore 15.30, a Palazzo Ducale, per trattare i sei punti all´Ordine del giorno
26/6/2016
Venerdì 24 giugno il nostro consiglio comunale ha fatto lavoro doppio e estremamente proficuo. Due distinte sedute per approvare prima il Rendiconto e poi le modifiche al Regolamento sulla concessione del suolo pubblico. Nella seduta della mattina l´approvazione del Rendiconto, atto fondamentale che permetterà di utilizzare subito le risorse dell´avanzo disponibile, cioè di quella parte di avanzo che può essere spesa da subito e che non è vincolata a entrate future come invece accadeva quando il bilancio era pieno di residui attivi
© 2000-2016 Mediatica sas