Sassari News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Sassari News su YouTube Sassari News su Facebook Sassari News su Twitter
Sassari NewsnotiziesassariCronacaAgricoltura › Allarme siccità dagli agricoltori: bacini a secco nel sassarese
S.I. 14 gennaio 2015
Il livello dell’acqua all’interno dei bacini del Cuga, del Temo e del Coghinas è ai minimi storici. Nei prossimi giorni l’erogazione potrebbe subire delle forti restrizioni. Battista Cualbu: «A rischio buona parte dei raccolti»
Allarme siccità dagli agricoltori: bacini a secco nel sassarese


SASSARI - Il mondo dell’agricoltura del Nord Sardegna sta vivendo dei momenti di grande apprensione. Il livello dell’acqua all’interno dei bacini della Nurra è ai minimi storici e l’assenza delle piogge che ha caratterizzato le ultime settimane non sembra offrire una prospettiva confortante. Per questo, già dalle prossime settimane, il Consorzio di Bonifica della Nurra potrebbe restringere l’erogazione dell’acqua verso tutti i terreni agricoli.

I dati aggiornati allo scorso 30 novembre stabiliscono che: a fronte di una capienza di 26 milioni di metri cubi d’acqua, il bacino del Cuga ne contiene soltanto 11; il Temo è fermo a 33 milioni di metri cubi (di cui 10 sono destinati ai residenti di Alghero) a fronte di una capienza di 78 milioni; mente nel Coghinas il livello dell’acqua è fermo a 105 milioni di metri cubi su 223. «Questi numeri – afferma il presidente della Coldiretti Sassari, Battista Cualbu - descrivono una drammatica carenza d’acqua che potrebbe mettere a rischio buona parte dei raccolti».

Per contrastare il rischio di siccità non è stato avviato alcun programma di approvvigionamento delle risorse idriche e la Regione Sardegna non ha ancora istituito un tavolo di confronto con le associazioni di categoria del settore agricolo. «Le previsioni del tempo per le prossime settimane – conclude il presidente della Coldiretti Sassari, Battista Cualbu – non lasciano intravedere nessun miglioramento sostanziale. Forse è giunto il momento di riflettere con attenzione sulla gestione delle risorse idriche e sulle modalità di utilizzo delle dighe presenti sul nostro territorio, altrimenti rischieremo non solo di non poter irrigare i campi agricoli ma anche di non avere abbastanza acqua per soddisfare il fabbisogno dei cittadini».


Nella foto il bacino del Cuga
Commenti
17:42
Nell’isola sono, infatti, 2.501 i produttori e trasformatori che operano in questo settore, cresciuto tra il 2014 e 2015 del 3,9%. Giovedì 30 marzo a Sassari seminario tecnico organizzato da Confartigianato Imprese Sardegna ed Ecogruppo Italia
28/3/2017
5milioni e 175mila euro destinati ai Consorzi di Bonifica della Sardegna. Tali risorse sono ripartite tra i Consorzi in misura pari a 3/12 del contributo concesso nell’anno 2016
27/3/2017
A raccolta parte delle opposizioni consiliari di Alghero nella sede del circolo cittadino del Partito democratico: Alleanza Popolare (ex Ncd), Patto Civico, Psd´Az e Gruppo Misto. Forza Italia storce il naso e sta alla finestra
27/3/2017
Il Consorzio di Bonifica della Nurra introduce nuove disposizioni a seguito della forte limitazione nell´uso dell´acqua irrigua a causa delle criticità del sistema di approvviggionamento idrico Temo-Cuga-Bidighinzu e delle poche precipitazioni registrate nei mesi scorsi
27/3/2017
E´ veramente necessario stoppare l´iter di un piano di bonifica da cui possono trarre vantaggio la maggior parte degli agricoltori delle borgate storiche? Quale può essere l´interesse di pochi rispetto ai tanti? Il compito di una amministrazione deve essere prima di tutto proporre progetti e soluzioni in tutti i campi, tenendo conto del bene collettivo
© 2000-2017 Mediatica sas