Sassari News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Sassari News su YouTube Sassari News su Facebook Sassari News su Twitter
Sassari NewsnotiziesassariSportBasket › Basket: Dinamo sbanca Venezia all'overtime
Antonio Burruni 4 gennaio 2015
Al Taliercio, il Banco di Sardegna Sassari si impone per 90-100 dopo un tempo supplementare contro la capolista Umana Reyer, nel match valido per il massimo campionato nazionale di pallacanestro maschile
Basket: Dinamo sbanca Venezia all'overtime


SASSARI - Al "Taliercio", il Banco di Sardegna Dinamo Sassari si impone per 90-100 dopo un tempo supplementare contro la capolista Umana Reyer Venezia Mestre, nel match valido per il massimo campionato nazionale di pallacanestro maschile.

PRIMO QUARTO. Primo parziale che parte in equilibrio, con le due formazioni che cercano di studiarsi e trovarsi i punti deboli. La capolista sale fino al 19-13 grazie ad una bomba di Ress a poco più di 2' dalla prima sirena. Ma la Dinamo non ci sta e, trascinata da un buon Dyson, mette assieme uno 0-8 positivo, che vidima il 19-21 alla fine del primo quarto.

SECONDO QUARTO. I secondi dieci minuti si aprono con una serie di sorpassi e controsorpassi tra le due squadre, che capiscono l'importanza della posta in palio: se vince Venezia, la Dinamo va a -6 e potrebbe subire un brutto colpo a livello psicologico, ma se Sassari sbanca il palazzetto, si riapre tutto in testa e l'Umana potrebbe veder scappare l'Ea7 Emporio Armani Olimpia Milano. Dyson trascina gli ospiti fino al +5, ma è ancora tutto da giocare. Le triple di Sosa e Brian Sacchetti valgono il 38-44 che manda le due compagini negli spogliatoi per il riposo di metà gara.

TERZO QUARTO. Al rientro dall'intervallo lungo, la musica non cambia, con la Dinamo che tocca il +10 con uno schiaccione di Lawal. Qui, sale in cattedra la Reyer: i primi sei punti consecutivi consigliano a coach Sacchetti di chiamare un time-out, ma le triple di Goss e (due) di Dulkys valgono u 15-0 parziale (dal 42-52 al 57-52), spezzato da un contropiede di Logan. Una bomba di Peric anticipa la sirena: 60-54 al 30'.

QUARTO QUARTO. Ancora Peric apre le danze dalla distanza e ci vogliono cinque punti consecutivi di Sosa per non far scappare Venezia (63-59). Stone mette un'altra tripla. Ancora Sosa cerca di tenere a galla la barca sassarese in un momento non semplice. La Dinamo si riporta al -3 (67-64), ma quattro punti consecutivi veneziani convincono coach Sacchetti a chiamare un time-out. Logan mette la tripla del -4. Si prospetta un finale tesissimo. Logan e Dyson ricuciono lo strappo (73-73 a 4' dalla sirena). Stone timbra solo un libero e la tripla di Todic vale il nuovo vantaggio Dinamo 74-76. Dyson trova un punto dalla lunetta e Logan mette la bomba del +6. Goss prova a rimettere in gara Venezia ed arriva la tripla del 77-80. I sassaresi iniziano a frequentare con assiduità la linea dei liberi e si issano sul 77-83 a meno di 2' dalla fine. Un libero di Peric, una penetrazione di Goss e due liberi di Stone valgono il -1 Venezia a 40” dalla sirena. Logan manda ancora Goss in lunetta ed è 83-83. Coach Sacchetti chiama time-out a 15” dalla fine. Dyson spreca la palla della vittoria e Venezia ha 47centesimi di secondo per tentare il miracolo, ma Goss non la mette. Si va all'overtime.

SUPPLEMENTARE. Il supplementare si apre con due liberi di Todic a segno, ma la bomba di Goss porta avanti Venezia. Logan e Lawal confezionano il +3 Dinamo (86-89).

UMANA REYER VENEZIA MESTRE-BANCO DI SARDEGNA DINAMO SASSARI:
UMANA REYER VENEZIA: Stone, Peric, Goss, Ruzzier, Romano, Ress, Guisse, Ortner, Nelson, Viggiano, Ceron, Dulkys. Coach Carlo Recalcati.
BANCO DI SARDEGNA DINAMO SASSARI: Logan, Sosa, Formenti, Devecchi, Lawal, Chessa, Dyson, Brian Sacchetti, Mbodj, Vanuzzo, Todic. Coach Meo Sacchetti.
ARBITRI: Baldini, Biggi ed Attard.
PARZIALI: 19-21, 38-44.
Commenti
20:07
In questo modo, quanti vorranno potranno sostenere l´unica squadra algherese che partecipa ad un campionato di serie A: «Tutti insieme per sostenere la squadra della nostra città. Alghero è in serie A e ci deve restare», dichiarano dalla sede del sodalizio biancoblu
© 2000-2016 Mediatica sas