Sassari News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Sassari News su YouTube Sassari News su Facebook Sassari News su Twitter
Sassari NewsnotiziesassariCronacaSanità › Allarme Ebola: formazione a Sassari
S.I. 27 novembre 2014
L’Unità di Crisi Locale per il Nord Sardegna istituita presso la Asl 1, nel cui territorio è ubicata l’U.O. di Malattie Infettive della Aou di Sassari, è punto di riferimento delle Asl di Olbia, Nuoro e Lanusei, nell’eventualità di sospette infezioni da Ebola
Allarme Ebola: formazione a Sassari


SASSARI – Si è tenuto i giorni scorsi, presso la sala convegni dell’ Ospedale Santissima Annunziata, il “Corso di aggiornamento per la gestione di casi di sospetta infezione da virus ebola e patologie affini ex art.37 d.lgs. 81/08”, un’attività di formazione necessaria perché sia garantita la corretta gestione in tutti i Presidi Sanitari dell’Isola di eventuali casi di sospetta infezione. La formazione è frutto di una sinergia tra la Aou di Sassari e la Asl di Sassari così come indicato dal Protocollo Operativo Regionale Malattia da virus Ebola (Mev) Gestione degli eventuali contatti e casi sospetti nel territorio regionale.

L’Unità di Crisi Locale per il Nord Sardegna istituita presso la Asl 1, nel cui territorio è ubicata l’U.O. di Malattie Infettive della Aou di Sassari, è punto di riferimento delle Asl di Olbia, Nuoro e Lanusei, nell’eventualità di sospette infezioni da Ebola. Il corso, infatti, ha coinvolto gli operatori del 118, il personale dell’Igiene Pubblica, i servizi prevenzione e protezione, i medici competenti e di pronto soccorso delle Asl di Sassari, Olbia, Nuoro e Lanusei.

Nelle due giornate gli aspetti clinici sono stati illustrati dalla Professoressa Maria Stella Mura, Responsabile della U.O. di Malattie Infettive della Aou di Sassari mentre al Dottor Fiorenzo Delogu e la Dott.ssa Luciana Contini del Servizio di Igiene Pubblica della Azienda Sanitaria Locale di Sassari, è spettato il compito di spiegare l’organizzazione regionale per la gestione degli eventuali casi sospetti nel rispetto dei Protocolli sanitari e delle disposizioni operative definite a livello nazionale dai due Ministeri dell’Interno e della Salute.

Infine, il Medico Competente della Asl di Sassari Maria Antonietta Bullitta e Alessandra Peckman - Aspp della ASL di Sassari unitamente al Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione della Aou di Sassari, Antonio Piga e Anna Laura De Biasio del medesimo Servizio, hanno presentato i Dispositivi di Protezione Individuale, strumenti di precauzione quali guanti, sovra camicie, tute, mascherine, visiere e/o occhiali, previsti dalle disposizioni nazionali. In chiusura il Dottor Marco Mannazzu della U.O. di Malattie Infettive dell’Azienda Ospedaliero Universitaria ha condotto le esercitazioni pratiche per illustrare le modalità di vestizione e svestizione in sicurezza dei Dispositivi di Protezione Individuale.
Commenti
9/12/2016
La denuncia è di Marco Tedde, vicecapogruppo di Forza Italia in Consiglio Regionale, che commenta la deliberazione n. 67 del 28/11/2016 del neo direttore Generale della ASL di Sassari
9/12/2016
Chi intende emergere dall’illegalità, dimostrando quindi il cosiddetto ravvedimento operoso, deve recarsi prima presso gli sportelli informativi dell’Agenzia agricola regionale Laore e quindi presentare la pratica per l’avvio dell’attività di allevamento dei suini negli uffici Suap del proprio Comune di appartenenza. Sanzioni ridotte da 10mila a 430euro
© 2000-2016 Mediatica sas