Sassari News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Sassari News su YouTube Sassari News su Facebook Sassari News su Twitter
Sassari NewsnotiziesassariSportBasket › «La partita contro lo Zalgiris ci darà risposte importanti»
A.B. 13 novembre 2014
Coach Meo Sacchetti commenta il momento del Banco di Sardegna Dinamo Sassari, in vista della quinta giornata dell´EuroLega, in programma domani al PalaSerradimigni contro lo Zalgiris Kaunas
«La partita contro lo Zalgiris ci darà risposte importanti»


SASSARI - Nello scenario della Club House societaria di Via Pietro Nenni il coach Meo Sacchetti ha incontrato la stampa in vista del doppio impegno in programma al “PalaSerradimigni”, tra Eurolega e campionato italiano di serie A. Venerdì, alle ore 20.30, Logan e compagni affronteranno lo Zalgiris Kaunas, in una partita che dirà molto in termini di futuro nella massima serie continentale.

«Quella di domani sarà una partita molto indicativa sul nostro futuro: inizialmente pensavamo che nel nostro girone ci sarebbe stata una divisione netta tra un gruppo delle top, con Real Madrid, Unics Kazan ed Efes Istanbul, e l'altro con noi, Nizhny Novgorod e Zalgiris Kaunas a giocarcela alla pari. In realtà Kaunas ha dimostrato di essere di un altro livello, giocando molto bene contro Real, sfiorando la vittoria e vincendo contro Kazan».

La prima vittoria in Eurolega diventa ormai necessaria.
«Sappiamo che per competere in Europa non basta giocare un tempo, contro lo Zalgiris dobbiamo mettere da subito intensità, esasperando le nostre caratteristiche per sopperire alla loro presenza fisica, impedendogli di fare il gioco interno che è la loro specialità. Ci vorrà il massimo dell'intensità e della concentrazione, con una pressione importante fin dai primi minuti».

La squadra sta lavorando sugli up&down che ne hanno caratterizzato il gioco nelle ultime partite.
«Abbiamo delle piccole cose da aggiustare, imparando a leggere meglio il gioco e pulirlo, creando situazioni più facili: spesso ci intestardiamo su cose che in campionato ci vengono bene, ma l'Eurolega è diversa, non perdona gli errori, li punisce sempre. Il nostro gioco è meno perimetrale rispetto all'anno scorso, ma dobbiamo trovare più fiducia quando le situazioni sono ingolfate. Nei nostri up facciamo vedere del basket di livello, ma il problema sono i down, pericolosi nel determinare l'andamento della partita».

Il gruppo, così come il gioco, sembra trovare la sua quadratura partita dopo partita.
«Solo il campo ci può dare la giusta dimensione della chimica, la crescita di una squadra passa anche attraverso le difficoltà di uno scenario come l'Eurolega: dobbiamo sfruttarla per diventare più forti mentalmente. Percepiamo impazienza? Abbiamo abituato bene il nostro pubblico da subito vincendo molto ma bisogna affrontare le cose per quello che sono. Nessuno di noi è soddisfatto e stiamo lavorando per migliorarci. Sentiamo che l'Eurolega ha una dimensione diversa da quella dell'Eurocup, ora siamo ad un livello di attenzione diversa da parte di squadre e società».

Nella foto: coach Meo Sacchetti
Commenti
24/6/2016
Forza, rapidità ed atletismo: la giovane guardia americana ex Consultinvest Vuelle Pesaro indosserà la maglia biancoblu per la prossima stagione
© 2000-2016 Mediatica sas