Sassari News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Sassari News su YouTube Sassari News su Facebook Sassari News su Twitter
Sassari NewsnotiziesassariPoliticaPolitica › Pd: «Amministrazione al servizio dei cittadini»
S.I. 10 novembre 2014
Il segretario Pd di Castelsardo Antonello Busceddu chiede: «Un´Amministrazione al servizio dei cittadini e del territorio, che punti alla sostanza e sia partecipata e condivisa»
Pd: «Amministrazione al servizio dei cittadini»


CASTELSARDO - Un Partito Democratico unito e compatto, chiamato a trovare soluzioni funzionali al risolvere i tanti problemi che, nello specifico, attanagliano la cittadina di Castelsardo, e l'intero territorio. Proprio il centro sul Golfo dell'Asinara ha recentemente rinnovato il locale direttivo PD – segretario è stato eletto Antonello Busceddu – forte del 70% dei consensi ottenuti in città dal candidato alle primarie per la segreteria regionale Ignazio Angioni, senatore della Repubblica, risultato importante e in linea con quelli ottenuti nel resto dell'Anglona.

E proprio il Partito Democratico del segretario Busceddu si propone di vigilare, di essere propositivo, di fungere da stimolo e lavorare ad un miglioramento, costante e progressivo, chiedendo all'Amministrazione comunale di Castelsardo di mettere al centro della sua azione di Governo i bisogni della gente, prediligendo la sostanza al cospetto dell'immagine. Sostanza, intesa come priorità, necessarie e condivise, da fissare in vista del soddisfacimento dei bisogni della comunità.

«Amministrare interpretando i bisogni dei cittadini, trasformando le esigenze in concrete proposte che possano garantire servizi di qualità a costi accessibili e contenuti. Amministrare la cosa pubblica proiettandosi in una nuova ottica, visione e prospettiva in modo da rilanciare e valorizzare Castelsardo, il suo essere, le sue peculiarità e le sue attività. Per questo – spiega il segretario Antonello Busceddu -, in linea con gli intenti e le linee programmatiche prefissate, occorre un'Amministrazione che si faccia carico dei gravi problemi che attanagliano e assillano il territorio, facendosi parte attiva nella ricerca di soluzioni ad hoc nei vari settori strategici come urbanistica, turismo ed edilizia»

«C'è da salvaguardare e da valorizzare concretamente lo splendido centro storico castellanese, scrigno che preserva un florido “giacimento culturale”, operazione da attuare attraverso lo sviluppo e lo sfruttamento di competenze specifiche e vere professionalità – prosegue Busceddu -. Serve sostenere convintamente e collaborare fattivamente con le varie componenti dell'imprenditoria locale, in modo da dare risposte in un periodo purtroppo caratterizzato dalla pesante crisi e carico di incertezze. Imprescindibile poi il doveroso sostegno e supporto da offrire alle famiglie, con attenzione particolare rivolta alle fasce più deboli, ai disabili, agli anziani e ai giovani disoccupati e in cerca del primo lavoro».

«Amministrare, ancora, aprendosi all'attivo e generoso contributo delle varie componenti sociali, dell'associazionismo, del volontariato e in generale degli abitanti di Castelsardo che individualmente offerti o in forma associata vogliano collaborare con un'Amministrazione sempre più partecipata e condivisa – chiude il segretario del PD castellanese -. Un'Amministrazione che sia orientata alla condivisione, parola d'ordine del buon governo, più che alla condivisione: un traguardo da raggiungere, obiettivo cui tendere e su cui spendere idee, tempo ed energie».

Nella foto Castelsardo
Commenti
23/11/2017
Un’intensa mattinata per i sindaci di Sassari, Porto Torres, Stintino, Alghero, Castelsardo, Sennori, Sorso e Valledoria, che si sono confrontati con il direttore del Centro Regionale di Programmazione Gianluca Cadeddu e la vicedirettrice Francesca Lissia
13:04 video
L´assessore all´Urbanistica della Regione, Cristiano Erriu, a confronto con il sindaco di Alghero e i consiglieri comunali Dem sulla pianificazione urbanistica del territorio, ufficialmente ferma al 1984. Sostanzialmente pronti molti strumenti, in attesa di scelte politiche e condivisione in Consiglio. Aula chiamata a rinfrancarsi dopo un colpevole letargo nella pianificazione e programmazione dello sviluppo territoriale alla base della mancata crescita. Macigni che pesano sulla credibilità stessa della classe politica degli ultimi trent´anni. Le parole del Primo cittadino che fa il punto: piani particolareggiati e Pvcb chiusi, così come il Pul che attende scelte politiche. Pronto anche il Piano della mobilità. All'incontro presenti i segretari provinciale e locale Pd, alcuni consiglieri regionali e molti simpatizzanti.
22/11/2017
Il Giudice per le Udienze Preliminari deciderà se mandare a processo i 30 consiglieri ed ex della XIII legislatura (2004-2009) chiamati in causa dal Pm Cocco. In caso di processo si prevedono tempi lunghi per le prime sentenze
© 2000-2017 Mediatica sas