Sassari News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Sassari News su YouTube Sassari News su Facebook Sassari News su Twitter
Sassari NewsnotiziesassariSportSport › Sassari: Muay thai esplosiva sul ring del Pala Santoru
Redazione 9 novembre 2014
Vincono Sara Donghi, Marta Ruzzu e il campione italiano pro Alessio Pisano. Ottima prestazione dei padroni di casa del Tarantini team con cinque risultati positivi
Sassari: Muay thai esplosiva sul ring del Pala Santoru


SASSARI – Dieci incontri esplosivi hanno caratterizzato ieri sera (8 novembre) la diciassettesima edizione dell'Explosion di muay thai. Sul ring del Pala Santoru di Sassari le scuole sarde dell'Arte dei re hanno fatto vedere e dato il meglio di loro stesse contro avversari quotati delle scuole pugliese e francese. Rispettati tutti i pronostici, con la vittoria di Sara Donghi sulla catalana naturalizzata francese Fanny Ramos, di Marta Ruzzu contro la pugliese Francesca de Blasi. Nella battaglia tra i campioni italiani pro e prima serie 2014, vittoria di Alessio Pisano sull'ottimo Marco Loi. Ottima prestazione del Tarantini team che porta a casa cinque risultati positivi.

L'attesissimo match tra la due volte campionessa del mondo Sarda Donghi e la campionessa francese, titolare della nazionale e fresca vincitrice del titolo europeo, Fanny Ramos non ha tradito le attese, sia dal punto di vista della tecnica che dello spettacolo. Le due atlete si sono affrontate sulla distanza delle cinque riprese. Entrambe le campionesse sono partite subito con la quinta marcia inserita. Chi si aspettava i primi due round di studio ha dovuto subito ricredersi. La giovane atleta della Urban multi boxe, ha provato subito ad attaccare con una serie di calci alti e pugni al volto mandati a vuoto da Sara Donghi. La campionessa del Tarantini Mauy thai boxing ha risposto con calci bassi e medi e ha cercato subito di ridurre la distanza, riuscendo più volte a portare la francese sul terreno a lei più congeniale, il corpo a corpo. Le due pugili si sono date battaglia per tutte e cinque le riprese e, in diverse occasioni, l'esperienza di Sara Donghi sul quadrato di Sassari ha fatto la differenza. La sassarese si è aggiudicata con merito questo difficile match ai punti.

Scintille anche nell'altro incontro del main event, tra i due campioni italiani 2014, Alessio Pisano della Serra Muay thai academy di Sestu e Marco Loi della storica scuola di Sinnai Hua Ciai Muay Thai. Il primo campione italiano pro all'Explosion XVI di luglio, a dicembre sarà il portacolori alla King's cup di Bangkok. Marco Loi, invece, è campione italiano prima serie 2014 Kombatleague e fresco vincitore contro lo spagnolo Ruben Benjumea Esquinas. Considerati i curricula nessuno dei due avrebbe certamente voluto sfigurare, ecco perché non è mancato lo spettacolo: alla fine ai punti il match è andato ad Alessio Pisano.
Incontro di livello anche quello tra Marta Ruzzu (Brigadores Nulvi), vincitrice della coppa del mondo 2014 seconda serie e campionessa del mondo dilettanti prima serie, e la pugliese Francesca de Blasi (Team Buono), campionessa italiana e vincitrice della Coppa Italia. Sulla distanza dei tre round da 2 minuti, la velocità dei colpi frontali dell'atleta dell'Anglona accompagnati dai calci laterali ha fatto la differenza sulla prestazione della pugliese.

Tra gli altri match, da segnalare quello esplosivo che ha visto opposti il campione sardo 2014 Roberto Anedda (Tai Kadai Bolotana) talento dai colpi esplosivi e dal pugno pesante, e Antonio Viglietti (Tarantini Muay Thai Boxing) che quest'anno ha portato a casa la Coppa del Mondo Juniores 2014 e, appena divenuto maggiorenne, si appresta al difficile salto nei Seniores. È stato Viglietti, con grande esperienza e un incontro strepitoso, a portare a casa il risultato tra gli applausi del pubblico. Sicuramente il miglior match della serata.

Da segnalare poi l'unico ko della serata nel match che ha visto opposti Rosario Fortunato (Cerbero gym) che quest'anno ha conquistato il titolo italiano e la Coppa del Mondo seconda serie Kombatleague e un emergente della scuola Tai Kadai, Salvatore Cadinu, atleta dotato di talento cristallino. Al primo round un colpo al fianco e una ginocchiata di Cadinu hanno costretto Fortunato alla resa. Ha vinto poi per ritiro, al secondo round, il giovanissimo Giovanni Mulas (Tarantini Muay Thai Boxing) che sabato notte ha esordito nei Seniores contro Alessandro Demelas della Cerbero Gym. Ancora un successo per la giovanissima Michela Demontis (Tarantini Muay Thai Boxing). La quattro volte campionessa italiana e detentrice della Coppa del Mondo ha battuto ai punti un'ottima Francesca Porcu (Tai Kadai Nuoro).

Match pari quello che ha visto Samuele Cuccuru (Tarantini Muay Thai Boxing) fare il salto nelle competizioni senza protezioni e sulla distanza delle cinque riprese. L'atleta sassarese ha combattuto con grande stile contro un formidabile Francesco Porru (Chang Peuk di Cagliari) con al suo attivo oltre 20 incontri. Nell'under card da segnalare la vittoria di Riccardo Mattu (Cerbero Gym) su Fabrizio Angei (Mtc Oristano) e di Andrea Colizzi (Hua Ciai Muay Thai) su Federico Contu (Mtc Oristano). Prossimo appuntamento a Nulvi, in casa dei Brigadores, sabato 22 novembre, dove saliranno sul ring del palazzetto dello sport sia Sara Donghi che Antonio Viglietti.
Commenti
17:11
Negli anticipi della quattordicesima giornata del girone G, gli smeraldini si sono imposti per 5-0 nel match casalingo contro il Vivi Altotevere Sansepolcro, mentre i viola hanno ceduto all´inglese sul campo dello Sporting Trestina
© 2000-2016 Mediatica sas