Sassari News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Sassari News su YouTube Sassari News su Facebook Sassari News su Twitter
Sassari NewsnotiziesassariPoliticaLavoro › Cnr e Chimica verde: Pigliaru nel sassarese, incontro coi sindaci
S.I. 9 novembre 2014
Lunedì 10 novembre incontro con il presidente della Regione Francesco Pigliaru a Baldinca e a Porto Torres per parlare di ricerca scientifica e investimenti industriali
Cnr e Chimica verde: Pigliaru nel sassarese, incontro coi sindaci


SASSARI – Due incontri che vogliono mettere al centro le opportunità che il territorio e l'intera Sardegna potrebbero trarre dall'utilizzo di un impianto che fa uso di materie agricole non alimentari. Un'opportunità sia per il sistema di produzione agricolo che per la ricerca scientifica. È questo il senso dell'appuntamento di lunedì 10 novembre che vedrà impegnato il sindaco di Sassari, Nicola Sanna, con il presidente della Regione Francesco Pigliaru prima nella sede del Cnr di Baldinca quindi a Porto Torres nella sede di Matrìca.

Il primo incontro, quindi, si svolgerà alle ore 9,45 nella sede del Cnr di Sassari (regione Baldinca, via Traversa La Crucca numero 3, Li Punti) dove il primo cittadino e il presidente Francesco Pigliaru incontreranno i sindaci di Alghero, Mario Bruno, di Porto Torres, Beniamino Scarpa, la presidente della Provincia Alessandra Giudici, il rettore dell'Università di Sassari Massimo Carpinelli. A fare gli onori di casa sarà Mauro Marchetti, delegato dal presidente nazionale del Cnr Luigi Nicolais.

La scelta di partire dal Cnr non è un caso, perché l'istituto rappresenta, assieme all'università di Sassari e a Porto Conte Ricerche, un importante centro per la ricerca scientifica e tecnologica.
«L'insieme di queste risorse – afferma il sindaco Nicola Sanna – può creare sinergia con grandi investitori internazionali, come l'Eni, e per la prima volta in Europa, con lo stabilimento di Matrìca che parte dall'utilizzo di materie prime agricole no food e di scarti vegetali, per produrre una gamma di prodotti chimici attraverso processi innovativi e a basso impatto.

«Scopo dell'incontro – prosegue Nicola Sanna – è, allora, nell'ambito di un rapporto tra ricerca scientifica-tecnologica e bioeconomia, creare le condizioni per realizzare unità di intenti e sollecitare la capacità del territorio a fare sistema. Quindi offrire nuove opportunità di sviluppo economico per il Nord Ovest Sardegna e per l'intera isola.
«Altro capitolo che sarà affrontato a parte è quello relativo al tema delle bonifiche e dell'applicazione del protocollo Regione-Stato-Eni e che – chiude il sindaco di Sassari – farà parte di un altro vertice che sarà promosso dal presidente della Regione».

Alle ore 11 il primo cittadino di Sassari con il presidente delle Regione, i primi cittadini di Alghero e Porto Torres, il presidente della Provincia e il rettore dell'Ateneo turritano si recheranno a Porto Torres, nello stabilimento di Matrìca. Qui le autorità incontreranno l'amministratore delegato Catia Bastioli.

Nella foto il sindaco Sanna, l'assessore Spano e Catia Bastioli
Commenti
23/3/2017
Da martedì 4 aprile, le imprese di Alghero potranno sfruttare i finanziamenti previsti per le aree di crisi industriale non complessa, in cui il territorio è inserito. Le novità saranno illustrate lunedì mattina, in una conferenza stampa prevista nella Sala Mosaico del Museo della Città
23/3/2017
Le lavoratrici o i lavoratori possono rivolgersi alla Consigliera di Parità tutte le volte che ritengono di aver subito una discriminazione nell’accesso al lavoro, nello sviluppo professionale e di carriera e nelle condizioni di lavoro in ragione del genere. Diletta Mureddu è la supplente
21/3/2017
Obiettivi della giunta regionale: promuovere contratti stagionali più lunghi attraverso un sistema di contributi a disposizione delle imprese del settore che impiegheranno i propri dipendenti oltre il periodo canonico dei quattro mesi di alta stagione
21/3/2017
Approvato le linee guida a cui dovrà adeguarsi Insar nella predisposizione del “Programma di accompagnamento all’esodo”. La dotazione finanziaria è di 6,7 milioni
22/3/2017
Dagli operai la richiesta alla Regione di interloquire con la multinazionale Indorama proprietaria della fabbrica per il rilancio della produzione di Pet
© 2000-2017 Mediatica sas