Sassari News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Sassari News su YouTube Sassari News su Facebook Sassari News su Twitter
Sassari NewsnotiziesassariSportCalcio › Lega Pro: la classifica potrebbe cambiare
Antonio Burruni 7 novembre 2014
I problemi economici che stanno colpendo in diverse misure alcune società, dovrebbero portare ad alcune penalizzazioni. E dietro l´angolo, c´è il rischio-fallimento
Lega Pro: la classifica potrebbe cambiare


SASSARI – Inizia venerdì notte la “tre giorni” valida per la dodicesima giornata del girone A del campionato di Lega Pro. Ma, a lato della competizione che si gioca sul campo da calcio, ce n'è un'altra, più subdola e “pericolosa”, perchè si gioca sulle scadenze, sui conti e sugli interessi.

Mentre le compagini di serie A hanno la dorata ancora di salvezza dei “diritti tv”, sempre più spesso le società di categorie inferiori falliscono o devono barcamenarsi con sponsorizzazioni sempre più insufficienti o assenti, fondi regionali in ritardo o sospesi, incassi utili forse per pagare l'affitto delle strutture. E con i pagamenti dilazionati o rimandati, anche la vendita del “gioiellino di turno” non basta più per salvare una stagione.

E sono diverse le squadre che rischiano anche nel girone che vede la partecipazione della Torres. Infatti, sono a rischio-penalizzazione Mantova e Pro Patria, entrambe sotto la lente della CoViSoc. Va peggio al Monza Brianza, visto che i giocatori, non ricevendo gli stipendi, hanno chiesto la messa in mora della società, operazione anticamera del fallimento.
Commenti
14:02
Nei giorni scorsi, nella Sala conferenze messa a disposizioni dalla Fondazione Meta, il direttore di gara genovese ha tenuto una Lectio Magistralis agli arbitri della Figc, Sezione di Alghero. Gli incontri sono organizzati dalla Presidenza nazionale dell’Associazione italiana arbitri e hanno lo scopo di amalgamare gli arbitri che operano nella massima Serie nazionale con quelli dei campionati minori
21/2/2017
Squadra a un passo dalla crisi, con una classifica impietosa, e si ripropone Enrico Iacomino pronto a rilevare la società, ma senza i dirigenti attuali
© 2000-2017 Mediatica sas