Sassari News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Sassari News su YouTube Sassari News su Facebook Sassari News su Twitter
Sassari NewsnotiziesassariSportBasket › Eurolega: troppo Real per la Dinamo Sassari
Antonio Burruni 5 novembre 2014
Il Banco di Sardegna non sfigura sul parquet del Barclaycard Center, ma cede 115-94 ai padroni di casa madrileni, vicecampioni d'Europa in carica, nel match valido per la quarta giornata del girone di qualificazione di Eurolega
Eurolega: troppo Real per la Dinamo Sassari


SASSARI - Il Banco di Sardegna Dinamo Sassari non sfigura sul parquet del “Barclaycard Center”, ma cede 115-94 ai padroni di casa del Real Madrid, vicecampioni d'Europa in carica, nel match valido per la quarta giornata del girone di qualificazione di Eurolega. Top scorer del match Todic, autore di 20 punti, ben coadiuvato da Dyson con 16, Lawal e Logan con 14, Sosa con 13 e Sanders con 10. Nelle fila locali, ci sono i 17 punti di Reyes, i 15 a testa per Carroll, Llull e Noccioni, ed i 14 di Ayon.

PRIMO QUARTO. Il primo storico vantaggio sassarese arriva grazie ad una bomba di Jerome Dyson (4-5). Il Real reagisce, ma Logan imita il compagno (6-8). Lo stesso Logan avrebbe la palla della terza tripla del match, ma il ferro non gli è amico. La Dinamo cerca spesso la soluzione dell'arco. Dopo 3', il tabellone dice 8-10 Dinamo, ma Nocioni ribalta subito con una bomba ed un canestro da sotto firma il 13-10. Ayon, solissimo, schiaccia la palla del +5. Il canestro spagnolo sputa fuori una bomba di Dyson e Lull timbra il 17-10 a metà quarto. Dopo il primo time-out del match, Maciulis e Campazzo si infilano nella difesa sassarese. Brian Sacchetti trova la tripla che spezza il 13-0 di parziale iberico. Il primo canestro di Todic dal il -5 a 2' dalla prima sirena (23-17). Dinamo poco concreta nell'ultimo passaggio e quattro tiri liberi di Nocioni valgono il +10 Madrid (27-17) a 50” dalla fine. L'argentino è il miglior marcatore di questo primo quarto, con 9 punti.

SECONDO QUARTO. Carroll entra in campo e trova subito la tripla del 30-17. Sul 30-19 Carroll ne mette un'altra, ma stavolta gli risponde allo stesso modo Todic. Il Real vola sul +14 (36-22) e la Dinamo risponde con un 2/2 di Dyson dalla lunetta, una tripla di Sanders ed uno schiaccione in contropiede di Lawal vale un parziale sassarese di 0-7, che convince coach Laso a chiamare un time-out sul 36-29. Reyes è un fattore importante per il Real Madrid (soprattutto dalla lunetta) e sono 8 per lui i punti in questo quarto, portando i padroni di casa sul 46-35 a 3'40” dall'intervallo. La prima tripla di Rivers e le schiacciate di Mejiri e dello stesso Rivers valgono addirittura un mortifero +16 spagnolo. Coach Meo Sacchetti cerca di correre ai ripari con un time-out. Sotto le plance, gli ospiti soffrono maledettamente la maggior fisicità madrilena. Al rientro in campo, c'è la bomba di Logan (53-40). Le due compagini vanno negli spogliatoi sul risultato di 57-42.

TERZO QUARTO. Al rientro dall'intervallo lungo, arriva il primo canestro di Brooks. Bene Logan, che con una tripla va in doppia cifra (11 punti per lui), ma Llull ripaga con la stessa moneta e timbra il 62-47. Logan e Llull si ripetono ed è lo spagnolo ad arrivare così a quota 10. L'iberico diventa inafferrabile: terza bomba consecutiva e +18 Madrid. Anche Ayon va in doppia cifra con una schiacciata (70-52), ma è quella successiva di Slaughter a convincere Sassari al time-out sul -20. Si torna in campo con la tripla di Campazzo. A metà quarto, la bomba di Dyson vale i 12 punti personali, ma il divario non scende sotto i 20. In certi momenti, il Real è ingiocabile. Il quarto si chiude con il contropiede innescato da Llull e concretizzato da Ayon, per l'84-64.

QUARTO QUARTO. Brooks apre il quarto con il canestro del -18. Doppia cifra anche per Reyes (86-66), ma la bomba di Dyson e la penetrazione di Todic valgono il -15. Reyes e Noccioni (tripla e doppia cifra per lui) non ci stanno e ricacciano Sassari a -20 a 7' dalla fine. Dopo il time-out, Reyes insiste e Noccioni mette un'altra bomba (96-71). A metà quarto, il Real è già sulla soglia di quota 100. Ed è Carroll a superarla, con la tripla del 101-77. Standing ovation per capitan Reyes, che chiude con 17 punti in meno di metà gara. I madrileni veleggiano verso la vittoria, toccando ancora quota +25 (108-83), con Slaughter che non concretizza un gioco da tre punti. Todic e Lawal riducono un po' il distacco (111-94), ma Carroll trova la bomba e va anche in lunetta. Per il gioco da quattro punti. Questo vale un record per i padroni di casa, che tra le mura amiche non avevano segnato più di 113 punti. La sfida si chiude 115-94 per il Real Madrid. Il Banco ha tanto da lavorare per arrivare qa questi livelli, ma sta dimostrando di non sfigurare in questa manifestazione.

REAL MADRID-BANCO DI SARDEGNA DINAMO SASSARI 115-94:
REAL MADRID: Rivers 8, Noccioni 15, Campazzo 5, Reyes 17, Maciulis 6, Ayon 14, Rodriguez 6, Llull 15, Carroll 15, Bourousis 2, Slaughter 4, Mejiri 5. Coach Pablo Laso.
BANCO DI SARDEGNA: Logan 14, Sosa 13, Sanders 10, Devecchi, Lawal 14, Chessa, Dyson 16, Sacchetti 3, Vanuzzo. Brooks 4, Todic 20. Coach Meo Sacchetti.
ARBITRI: Ilija Belosevic (Serbia), Herceg (Croazia) e Bissang (Francia).
TIRI LIBERI: Real 15/20; Dinamo 8/12.
PARZIALI: 27-17, 57-42, 84-64.

Le Partite della Quarta Giornata:
Real Madrid-Banco di Sardegna Dinamo Sassari 115-94
Nizhny Novgorod-Efes Istanbul (giovedì)
Zalgiris Kaunas-Unics Kazan

La Classifica: Real Madrid* 8; Efes Istanbul e Zalgiris Kaunas 4; Nizhny Novgorod ed Unics Kazan 2; Banco di Sardegna Dinamo Sassari* 0. (* un match in più).
Commenti
27/8/2016
E´ stato reso noto il calendario della regular season della Basketball Champions League. Il Banco di Sardegna Sassari esordirà martedì 18 ottobre contro i polacchi dello Zielona Gora
27/8/2016
L´annnuncio è stato dato dal presidente e responsabile tecnico Antonello Muroni: «una scelta che mira a concentrare le energie sul minibasket e settore giovanile»
© 2000-2016 Mediatica sas