Sassari News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Sassari News su YouTube Sassari News su Facebook Sassari News su Twitter
Sassari NewsnotiziesassariPoliticaPolitica › Riforma Enti Locali, a Sassari maxi incontro del Pd
S.I. 5 novembre 2014
La Giunta Regionale con deliberazione del 30 settembre scorso ha già determinato le linee giuda e i principi sui quali si muoverà il progetto di riordino delle autonomie locali
Riforma Enti Locali, a Sassari maxi incontro del Pd


SASSARI - Sarà l’Assessore degli Enti Locali, Finanze e Urbanistica Cristiano Erriu a illustrare agli amministratori e ai dirigenti Democratici il disegno di legge regionale di riforma degli enti locali della Sardegna. «Dopo l’abolizione delle Province per un governo delle comunità locali democratico, efficiente, semplice, vicino ai cittadini, che assicuri uno sviluppo equilibrato di tutta la Sardegna: nord e sud, zone costiere e zone interne». Questi i temi dell’incontro che si terrà venerdì 21 novembre a Sassari presso l’hotel Carlo Felice con inizio alle ore 16,30.

La Giunta Regionale con deliberazione del 30 settembre scorso ha già determinato le linee giuda e i principi sui quali si muoverà il progetto di riordino delle autonomie locali : Semplificazioni amministrativa anche attraverso la riduzione degli enti di governo, centralità e rafforzamento dei comuni, incentivazione alla unione e collaborazione tra piccoli comuni, individuazione di enti intermedi per il governo di materie sovra comunali. Si apre ora la fase di consultazione che dovrà portare non oltre la prossima primavera alla approvazione del testo di Riforma.
Il Partito Democratica intende seguire con attenzione l’iter di formazione del nuova assetto istituzionale che oltre interessare gli enti locali deve coinvolgere anche la Regione che dovrà concentrare la sua attività nella legislazione e nella programmazione lasciando che le competenze gestionali e amministrative siano affidate agli organi di governo più vicini ai cittadini.

L’iniziativa di venerdi 21, organizzata dalla segreteria Provinciale del Pd, è il primo degli incontri che dovranno coinvolgere gli amministratori democratici , sindaci, consiglieri e assessori, parlamentari e consiglieri regionali e i cittadini. Un sistema di governo locale rappresentativo, efficiente, dotato di risorse e funzioni chiare e definite, trasparente e partecipato è premessa e sostanza fondamentale per lo sviluppo delle comunità di cittadini.
Commenti
29/7/2016
I rappresentanti degli otto Comuni - Sassari, Alghero, Castelsardo, Porto Torres, Sennori, Sorso, Stintino e Valledoria - hanno firmato l´atto costitutivo della Rete metropolitana del Nord Sardegna
10:24 video
Il presidente della Regione Francesco Pigliaru e il presidente del Consiglio dei Ministri Matteo Renzi hanno firmato a Sassari, nell´Aula Magna dell´Università, il Patto per la Sardegna. Renzi, come ha ricordato il sindaco Nicola Sanna, è il secondo premier che viene in visita a Sassari (il primo fu Alcide De Gasperi nell’immediato secondo dopoguerra). Presenti tutte le massime istituzioni
11:06
Il portavoce nazionale del Movimento 5 Stelle e vicepresidente della Camera, insieme alla parlamentare sarda Emanuela Corda, si presenterà per sollecitare l´Agenzia delle Entrate nell´applicazione della legge 228
19:57
Così il vice capogruppo di Forta Italia in consiglio regionale commenta l’arrivo di Renzi a Sassari per la firma del patto per la Sardegna alla presenza del Presidente Francesco Pigliaru
28/7/2016
Il premier dovrebbe fare due tappe, una in Prefettura l´altra all´Università. Il Patto per la Sardegna, tra continuità territoriale aerea, treni ed energia, vale circa 2,5 miliardi di euro
29/7/2016
Un ritrovato quoziente di ragionevolezza conduce il consigliere Pais e il gruppo consiliare di Forza Italia di guadagnare le posizioni dell’Udc, anche ad oltre sei anni di distanza dal disatteso programma di interventi a favore della famiglia approvato dal consiglio comunale nel 2010 e rimasto lettera morta, così come i precedenti atti in materia di sostegno alla famiglia
28/7/2016
La frenesia di chiudere l’argomento in tempi troppo rapidi e senza far tesoro delle eccezioni e delle riflessioni suggerite praticamente da tutte le forze esterne alla Maggioranza, dentro e fuori il Consiglio Comunale, fa sorgere il sospetto che il sindaco e la sua Maggioranza, non riuscendo a dimostrare a convenienza della proposta, stiano perseguendo obiettivi diversi da quelli che vanno sbandierando. E forse ne sapremo di più quando sapremo a chi sarà affidato il servizio di riscossione esterno dei tributi algheresi
28/7/2016
E’ noto infatti che, pur essendo quest’ultima una società sana e con i conti in regola, la Giunta in carica, dovendo portare a compimento un “regolamento di conti” non finanziari ma legato a guerre politiche interne alla maggioranza, decide di far “saltare per aria” la Secal
© 2000-2016 Mediatica sas