Sassari News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Sassari News su YouTube Sassari News su Facebook Sassari News su Twitter
Sassari NewsnotiziesassariEconomiaCommercio › Imprese nel Nord-Sardegna, saldo positivo: ma è solo +370
S.I. 30 ottobre 2014
Confcommercio: puntare sui giovani per favorire la ripresa. Migliora il clima di fiducia delle imprese
Imprese nel Nord-Sardegna, saldo positivo: ma è solo +370


SASSARI - Chiude in positivo in Sardegna l'anagrafe delle imprese nel terzo trimestre del 2014. Nell’Isola, in base ai dati divulgati da Unioncamere, il bilancio demografico fra le imprese nate (1.839) e quelle che contemporaneamente hanno dichiarato la cessazione delle attività (1.385), termina con un saldo attivo pari a 454 unità. Si tratta di un andamento migliore rispetto a quello registrato nel corrispondente periodo del 2013, quando si registrò un incremento di 342 imprese. Nel territorio delle province di Sassari e Olbia il saldo attivo tra imprese nuove e imprese ‘cessate’ è di 170 unità. Al momento, il totale delle imprese nel nord Sardegna ammonta a 55.819 unità, pari al 33% del totale delle imprese in Sardegna (che sono 167.606).

Valutando i dati provenienti da Unioncamere, la dirigenza di Confcommercio nord Sardegna ritiene che nel territorio, malgrado la crisi, sia comunque forte la voglia di reagire, di rimboccarsi le maniche e di guardare al domani. Il contributo dei giovani è ritenuto determinante per mantenere in attivo, seppur di poco, il bilancio tra le aperture e le chiusure delle imprese. Si tratta spesso di giovani che non hanno trovato occupazione o che sono usciti dal mondo del lavoro, ma che hanno trovato il coraggio di mettersi in gioco e di affrontare il mercato puntando su un’idea e sulle proprie competenze.

Parte da qui l’esigenza di attivare politiche di sostegno all’imprenditoria giovanile, di cui la Confcommercio intende farsi portavoce in ambito istituzionale anche per favorire il rinnovamento e il ricambio generazionale nelle attività del terziario di mercato. Per quanto le compete, Confcommercio intende sviluppare iniziative di supporto all’imprenditoria giovanile, sia favorendo l’approccio a moderne formule distributive come il franchising e sia accrescendo la propria gamma di servizi nel campo della formazione.

Il dato sull’incremento numerico delle imprese è ritenuto incoraggiante dalla Confcommercio anche alla luce dei dati divulgati di recente dall’Istat, dai quali emerge che, in ambito nazionale, il clima di fiducia delle imprese migliora anche se di poco in tutti i settori: manifatturiero, dei servizi di mercato, delle costruzioni e del commercio al dettaglio. A ottobre, infatti, tale indice è cresciuto di 3 punti rispetto a settembre. In particolare, nel commercio al dettaglio, l'indice del clima di fiducia migliora sia nella grande distribuzione che in quella tradizionale.
Commenti
22/9/2016
Quasi 450 crocieristi da gennaio ad agosto hanno accolto l´invisto di Confcommercio Sud Sardegna per un viaggio-passeggiata tra “Le vie dello Shopping”.
© 2000-2016 Mediatica sas