Sassari News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Sassari News su YouTube Sassari News su Facebook Sassari News su Twitter
Sassari NewsnotiziesassariCronacaArresti › Colpo grosso al Banco di Trinità: quattro arresti
Stefano Idili 29 ottobre 2014
Chiusa la terza parte dell'operazione "Seven More". Banda responsabile anche dei colpi all'Eurospin di Tempio e ufficio postale di Santa Maria Coghinas. Gli arrestati sono tutti del nuorese
Colpo grosso al Banco di Trinità: quattro arresti


SASSARI – Operazione "Seven more". Chiusa la terza tranche che ha visto sgominare una banda dedita alle rapine in banche e uffici postali nel Nord-Sardegna negli anni tra il 2012 e 2013. Proprio nell’agosto di quest’ultimo tre persone dal tipico accento nuorese, di giovane età, col viso coperto e armati di pistole semiautomatiche, fecero irruzione nel Banco di Sardegna di Trinità d’Agultu. Dopo aver chiuso i presenti all’interno di una saletta attigua, li immobilizzarono con fascette ai polsi. Uno dei rapinatori, minacciando con la pistola il capo cassiere ed un’impiegata ordinò di versare la somma contenuta nelle casse all’interno di una busta di plastica. La somma asportata risultò pari a 114.630 euro.

Il gruppo di rapinatori, dopo essersi impossessati dell’hard disk del sistema di videosorveglianza, riuscì ad allontanarsi dal luogo facendo perdere le proprie tracce. L’esame accurato dei tabulati e delle celle del comune di Trinità relativi al giorno della rapina consentirono al Nucleo Investigativo di acquisire preziosi riscontri utili ad indirizzare le indagini verso un’altra persona già indicato a livello informativo quale basista della rapina. Si tratta di Giampiero Sette, che per lungo tempo ha vissuto a Badesi e nel recente passato invece si è trasferito a Villagrande Strisaili, insieme alla moglie Agostina Loi, continuando però a coltivare e frequentare preziose conoscenze in Anglona, nella bassa valle del Coghinas e in Gallura.

La validità della pista investigativa seguita e le articolate e complesse attività d’indagine attivate dal pubblico ministero Angelo Beccu hanno permesso di identificare tutti i componenti la banda autrice della rapina al Banco di Sardegna di agosto 2012. In questo modo si è riusciti a delineare un quadro accusatorio completo, supportato da elementi di prova inconfutabili, che lo stesso Gip del Tribunale di Tempio Pausania Marco Contu ha pienamente condiviso.

Da questi elementi si è provveduto ad emettere complessive 4 ordinanze di misura cautelare in carcere. Al colpo alla banda di Trinità, vanne aggiunte le rapine all’Eurospin di Tempio e all’ufficio postale di Santa Maria Coghinas. Questi i nomi delle persone arrestate: Giuseppe Monni e Giovanni Monni di Orgosolo. Pietro Mereu di Nuoro e Giampiero Sette di Villagrande Strisaili. Tutto accusate, a vario titolo, di rapina aggravata, porto abusivo e detenzione di armi, violenza privata e sequestro di persona.

Nella foto i quattro raggiunti dal provvedimento di arresto
Commenti
14:00
Arresto a Quartu per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. La misura detentiva è stata presa nei confronti di A.C., ventenne disoccupato di Porto Torres
18:17
Nella notte tra mercoledì e giovedì, gli agenti delle Volanti della Questura di Nuoro hanno arrestato un 44enne ed una 38enne, entrambi già noti alle Forze dell´ordine
14:02
Gli agenti dalla Squadra Mobile della Questura di Nuoro e del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Macomer, in collaborazione con il personale della Squadra Mobile della Questura di Sassari hanno fermato a Porto Torres un giovane, sospettato di far parte di una banda dedita a furti seriali in esercizi pubblici
18/1/2017
Un 17enne algerino voleva vedere un film a luci rosse, pur essendo minorenne e temporaneamente in una comunità dopo aver commesso un reato a Cagliari
© 2000-2017 Mediatica sas