Sassari News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Sassari News su YouTube Sassari News su Facebook Sassari News su Twitter
Sassari NewsnotiziesassariPoliticaAmbiente › 50 nuovi ecovolontari, Sanna: «Differenziando si risparmia»
S.I. 28 ottobre 2014
Alla cerimonia erano presenti anche i ragazzi e gli operatori dell´associazione Incontrocorrente che, in collaborazione con l´amministrazione comunale, ha attivato il laboratorio didattico-educativo “ecovolontari” per ragazzi con disabilità
50 nuovi ecovolontari, Sanna: «Differenziando si risparmia»


SASSARI – La raccolta differenziata, i compiti dell'ecovolontario, il percorso della formazione sono stati i temi centrali della mattinata di oggi, durante la quale il sindaco di Sassari, Nicola Sanna, ha consegnato il tesserino di riconoscimento ai nuovi 50 “guardiani dell'ambiente”. La cerimonia è avvenuta nella sala riunioni del settore Politiche culturali, in largo Infermeria San Pietro. «Differenziare non è difficile – ha detto il primo cittadino – e se si differenzia si risparmia. Siamo un Comune che paga una penalità perché la raccolta differenziata non viene ancora fatta in maniera adeguata. Le azioni che ponete e porrete in campo voi, allora, aiuteranno a farla crescere e fare in modo che la nostra sia una città bella».

Una operazione semplice dunque, quella della raccolta differenziata che è stato detto durante l'incontro – è un segno di civiltà. «L'importanza di questo momento è favorire lo sviluppo della coscienza ambientale – ha detto l'assessore alle Politiche ambientali Gianni Carbini – per questo ci stiamo muovendo lungo tre direttive. La prima ci vede impegnati nel miglioramento del servizio di raccolta rifiuti, la seconda nell'educazione ambientale, quindi la terza anche nel controllo e sanzione». L'assessore ha quindi fatto sapere che le prime azioni di controllo condotte dal Comune hanno portato i barracelli a elevare le prime sanzioni nei riguardi di alcuni ristoratori che hanno contravvenuto agli obblighi imposti ai pubblici esercizi. Alla consegna dei tesserini di riconoscimento hanno partecipato anche la dirigente del settore Marge Cannas, il coordinatore degli ecovolontari Michele Meloni. Roberto Carta, commerciante del centro storico cittadino, ha portato poi la sua esperienza di sensibilizzazione svolta nelle piazze del centro.

Alla cerimonia erano presenti anche i ragazzi e gli operatori dell'associazione Incontrocorrente che, in collaborazione con l'amministrazione comunale, ha attivato il laboratorio didattico-educativo “ecovolontari” per ragazzi con disabilità. Maria Grazia Biddau, rappresentante dell'associazione, ha ricordato come alcuni operatori di Incontrocorrente hanno partecipato alla formazione per ecovolontari e, successivamente attraverso un lavoro di gruppo, hanno preparato i ragazzi a differenziare i rifiuti in modo corretto e a capire l'importanza del rispetto dell'ambiente. I ragazzi dell'associazione, già nominati ecovolontari onorari, oggi sono diventati ecovolontari a tutti gli effetti, ricevendo il badge di riconoscimento.


Nella foto la consegna dei tesserini agli ecovolontari
Commenti
18:25
Onde che sembrano spazzare via la spiaggia di Balai. A seguito del vento di grecale cresciuto questa mattina, il mare ha cominciato a gonfiarsi con vistose onde alte fino a sei metri finendo prima sulla battigia e poi invadendo l’intera spiaggia
9:53
A chiedere le dimissioni dell’assessore all’Ambiente e del direttore generale della Protezione civile sarda è Paolo Truzzu, consigliere regionale di Fratelli d’Italia-An
8:41
Il forte vento di ieri mattina ha fatto cadere un vecchio albero di pino dal giardino di fronte l’istituto del liceo scientifico “Europa Unita” danneggiando una parte del recinto. Una situazione più volte segnalata dal consigliere Davide Tellini
17/1/2017
Entro luglio le singole regioni dovranno recepire la legge che introduce i LEPTA, ossia il livello minimo omogeneo in tutto il territorio nazionale per lo svolgimento delle attività che il Sistema nazionale è tenuto a garantire
17/1/2017
Raccolta rifiuti e spazzamento a rischio il 28 gennaio. L’accordo sulla società consortile tra le aziende che gestiscono il servizio raccolta rifiuti urbani non c’è stato e le organizzazioni sindacali Cgil, Cisl e Fiadel hanno deciso di proclamare lo sciopero probabilmente alla fine del mese di gennaio
17/1/2017
Richiesta del consigliere sardista Davide Tellini di inserimento all´ordine del giorno del consiglio comunale la discussione sul servizio raccolta Rifiuti solidi urbani
© 2000-2017 Mediatica sas