Sassari News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Sassari News su YouTube Sassari News su Facebook Sassari News su Twitter
Sassari NewsnotiziesassariCronacaSanità › Nasone nuovo coordinatore della Rianimazione di Sassari
Stefano Idili 28 ottobre 2014
Alessandro Nasone, algherese di 43 anni, infermiere, neo-consigliere comunale dell’Upc, è il nuovo coordinatore della Rianimazione di Sassari. Soddisfazione per l´importante nuovo ruolo
Nasone nuovo coordinatore della Rianimazione di Sassari


SASSARI – Alessandro Nasone, algherese di 43 anni, infermiere, neo-consigliere comunale dell’Upc, è il nuovo coordinatore della Rianimazione di Sassari. Un incarico importante per cui è arrivata la firma soltanto ieri. Solamente ieri perché il concorso pur essendosi concluso da quattordici mesi non era ancora giunto al suo esito. Un lungo periodo che ha visto Nasone, cosi come molti altri, attendere le graduatorie definitive della selezione avviata e realizzata dall’Azienda Sanitaria di Sassari.

In totale sono venticinque i nuovi coordinatori nominati dall’Asl per i presidi di Alghero, Sassari e Ozieri. Un passaggio molto atteso anche per migliorare il servizio sanitario sempre troppo carente nel territorio del Nord-Ovest Sardegna ciò per la mancanza di personale, di strumentazione e spazi adeguati.

Alessandro Nasone, anche come figura centrale del sindacato Nursing Up, questi disagi li ha più volte segnalati. Ma in questa fase, ovviamente, prevale la soddisfazione per questo nuovo incarico. «Come ogni nuovo inizio ho sentimenti contrastanti fra gioia e malinconia ma che spariranno presto per buttarmi , spero in maniera proficua , in questa nuova avventura», queste le sue parole a cui si aggiunge la presa di coscienza di andare a svolgere un ruolo importante presso l’ospedale Santissima Annunziata.


Nella foto: Alessandro Nasone
Commenti
27/5/2016
Ieri il sopralluogo della V Commissione all´ospedale civile di Alghero per verificare lo stato dei lavori all´interno della struttura. La corsa contro il tempo per concludere il nuovo reparto, ora la Regione deve mantenere le promesse sulla classificazione a 1° livello
28/5/2016
«No al trasferimento di alcuni reparti del Centro traumatologico». Questa mattina, un corteo ha attraversato la città. Poi, una decina di persone ha poi occupato l´aula del Consiglio Comunale
27/5/2016
È rivolto ai Medici Dermatologi e agli Infermieri ospedalieri e territoriali delle Unità Operative di Dermatologia di tutte le ASL della Sardegna, agli Specialisti Dermatologi Convenzionati e ai Liberi Professionisti
© 2000-2016 Mediatica sas