Sassari News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Sassari News su YouTube Sassari News su Facebook Sassari News su Twitter
Sassari NewsnotiziesassariPoliticaSanità › Giornata anti-ictus: interviene il sindaco Sanna
A.B. 25 ottobre 2014
Il primo cittadino di Sassari e l’assessore comunale alle Politiche sociali Grazia Manca si sono recati allo stand di Alice, in Piazza d’Italia, l’associazione che ha organizzato una giornata informativa e di prevenzione contro l’ictus celebrale
Giornata anti-ictus: interviene il sindaco Sanna


SASSARI – Sabato mattina, il sindaco di Sassari Nicola Sanna e l'assessore comunale alle Politiche sociali Grazia Manca si sono recati allo stand di “Alice”, in Piazza d’Italia, l’associazione che ha organizzato una giornata informativa e di prevenzione contro l’ictus celebrale. All’incontro, hanno partecipato anche il presidente dell'associazione Aldo Meloni ed il responsabile del reparto di “Stroke Unit” dell'ospedale civile di Sassari Antonio Manca.

Nell’occasione, è stato ricordato che l'ictus è la terza causa di morte, mentre occupa il primo posto per invalidità fisica e disabilità mentale (demenza). In Sardegna, secondo i dati di Alice, ogni anno, circa 4mila persone vengono colpite da ictus (con una media di dieci al giorno) e più o meno un terzo di essi avrà un’importante invalidità residua.

Durante la mattinata, a quanti si sono presentati allo stand, è stato consegnato gratuitamente un opuscolo di trenta pagine, nel quale è spiegata la malattia, i comportamenti per prevenirla e come riconoscerne i primi segnali. Inoltre, personale infermieristico ha misurato la pressione sanguigna ai numerosi cittadini e cittadine che hanno aderito alla giornata: «la misurazione della pressione del sangue è il primo passo per una corretta prevenzione», spiegano gli organizzatori.

Nella foto: un momento dell’incontro
Commenti
9/12/2016
La denuncia è di Marco Tedde, vicecapogruppo di Forza Italia in Consiglio Regionale, che commenta la deliberazione n. 67 del 28/11/2016 del neo direttore Generale della ASL di Sassari
9/12/2016
Chi intende emergere dall’illegalità, dimostrando quindi il cosiddetto ravvedimento operoso, deve recarsi prima presso gli sportelli informativi dell’Agenzia agricola regionale Laore e quindi presentare la pratica per l’avvio dell’attività di allevamento dei suini negli uffici Suap del proprio Comune di appartenenza. Sanzioni ridotte da 10mila a 430euro
© 2000-2016 Mediatica sas