Sassari News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Sassari News su YouTube Sassari News su Facebook Sassari News su Twitter
Sassari NewsnotiziesassariEconomiaCommercio › Mercato Civico si cambia: «Rilancio area e gestione a terzi»
S.I. 22 ottobre 2014
Incontro della Seconda Commissione comunale di Sassari competente in materia di commercio. Audizione dell´assessore Alessio Marras che ha illustrato quelle che sono le linee della Giunta Sanna riguardo il Mercato Civico
Mercato Civico si cambia: «Rilancio area e gestione a terzi»


SASSARI – I regolamenti sulle strutture precarie e amovibili, sulle aree mercatali, sulle concessioni degli spazi temporanei e sulla gestione del mercato civico, quindi il Suap, lo sportello unico per le attività produttive, nato per semplificare le procedure di acquisizione dei titoli abilitativi necessari per lo svolgimento di attività produttive: sono stati questi i temi trattati oggi durante la seduta della seconda commissione consiliare Programmazione economica, presieduta dal consigliere Salvatore Sanna. A esporli sono stati l'assessore alle Attività produttive Alessio Marras e il dirigente del settore Gian Marco Saba. «Si tratta di regolamenti che hanno bisogno di una rivisitazione – ha detto in apertura di seduta il rappresentate della giunta di Nicola Sanna – perché la città si evolve, stanno cambiando le esigenze. Sarà un lavoro che dovrà essere fatto attraverso un confronto con le categorie interessate».

A catalizzare l'attenzione è stata la discussione sul mercato civico sassarese. «Il regolamento attuale – ha detto Alessio Marras – non ha bisogno di “manutenzione” perché è stato varato lo scorso anno. Dobbiamo fare, però, uno sforzo per rilanciare l'intera area: sia quella del vecchio mercato sia quella che gravita attorno a quella zona della città che, nel passato, è stata un quartiere ad altissima attività commerciale. Dobbiamo lavorare, allora, nella direzione di renderlo quasi un centro commerciale naturale. «Abbiamo avuto diversi incontri con associazioni del settore commercio e dell'artigianato – ha proseguito Alessio Marras – e c'è la volontà di far risorgere il centro storico. Perché questa rinascita passa anche attraverso le attività commerciali, oltre che dal ripopolamento».

L'assessore quindi, proprio sul mercato civico, ha messo in evidenza un obiettivo al quale punta: «Sono del parere – ha detto – che la gestione del mercato civico debba essere data a soggetti terzi. Non deve essere più un mandato del Comune gestirlo, ma pensiamo che quella esterna, attraverso un consorzio, possa essere una strada percorribile».
Alessio Marras ha poi fatto cenno alla necessità di modificare il regolamento sulle strutture precarie amovibili. Una esigenza derivata dal fatto che, di recente proprio per le temperature ancora estive o miti, molti locali avrebbero voluto mantenere ancora i tavoli e pedane all'esterno. L'aver fissato le date di inizio e fine, 1° giugno-30 settembre, non ha consentito deroghe. «Sarà opportuno aprire una discussione in merito», ha aggiunto. Spazi per ulteriori dibatti in successivi incontri potranno fornirli anche le eventuali modifiche ai regolamenti sulle aree mercatali e sulle concessioni degli spazi temporanei. Da segnalare, poi, l'attività svolta dal Suap che, ha detto il dirigente del settore Gian Marco Saba, vede gli uffici ricevere ogni anno oltre 3 mila pratiche. Il servizio mira a ottenere la certificazione di qualità e tra domani e dopo gli uffici saranno sottoposti a verifica che potrà consentire il rilascio della attestazione.

Nella foto il Mercato Civico di Sassari
Commenti
27/7/2016
Il titolare della ditta avrebbe, in più circostanze, acquistato dallo stesso soggetto, già autore di reati contro il patrimonio, diversi oggetti preziosi provenienti da furti in abitazione, procedendo alla loro fusione prima dei dieci giorni dall’acquisto
10:01
Una spesa civica e popolare per manifestare contro l’apertura dei supermercati e dei centri commerciali aperti 24 ore su 24 e sette giorni su sette: l´iniziativa è promossa da Confederazione Sindacale Sarda, il Fronte Indipendentista Unidu, l’Associazione Altra Sardegna e il collettivo S’Idea Libera
27/7/2016
Si è registrata una forte adesione da parte del comparto economico. In pratica, l´80percento delle imprese è oggi licenziatario del Marchio di qualità “Corallium rubrum ad Alghero”. Verifiche sugli standard per difendersi con la qualità dal fenomeno delle imitazioni
28/6/2016
Si tratta di un Pick-Up & order point, un mini store con ritiro merci creato al numero 173 di viale Marconi. Un investimento di 4 milioni di euro per una superficie complessiva di 3.200 metri quadri distribuiti su due piani
© 2000-2016 Mediatica sas