Sassari News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Sassari News su YouTube Sassari News su Facebook Sassari News su Twitter
Sassari NewsnotiziesassariCronacaSanità › Sanità nel sassarese, sindacati sul piede di guerra: personale all´osso
S.I. 19 ottobre 2014
Attraverso una nota congiunta le sigle sindacali chiedono immediati interventi riguardo la condizione del personale, carente in particolare tra infermieri ed Oss, ed un maggiore attenzione riguardo le vari strutture ospedaliere del territorio
Sanità nel sassarese, sindacati sul piede di guerra: personale all´osso


ALGHERO – «Nella Giornata di mercoledì alla presenza del sindaco Nicola Sanna , il direttore generale ha inaugurato il parco giochi all’interno dell’ospedale Civile. Non discutiamo l’utilità del parco giochi anzi , ma crediamo sarebbe stato utile anche che il Direttore Generale avesse accompagnato il Sindaco Sanna a fare un giro nei vari reparti dell’Asl per poter constatare con mano, lo stato di sconforto e abbandono che aleggia fra gli Operatori Sanitari». Cosi i rappresentanti delle sigle sindacali Pierpaolo Spanedda (Cgil), Armando Ruzzetto (Cisl), Davide Ruzzu (Nursing Up) e Ina Pileri (Nurind).


«Reparti che accolgono il 50% in più dei malati che possono raccogliere in base all’accreditamento regionale; Reparti carenti nel numero di Infermieri e Oss, una carenza che potrebbe essere risolta attraverso l’emanazione di Concorsi Pubblici sia a tempo determinato che indeterminato; non capiamo neanche la nota della regione che obbligherebbe questa Asl a reperire personale infermieristico da graduatorie di altre Asl sarde, visto che poi si autorizza il concorso a Carbonia e Nuoro. Sarebbe stato utile che il Direttore Generale accompagnasse il Sindaco Sanna anche a visitare quei reparti, e sono tanti , che da anni sono sprovvisti di un coordinatore infermieristico e vedere il caos che regna in questi luoghi, nonostante il concorso per coordinatori sia stato già espletato e deliberato da più di un anno!Nell’Agosto 2013 in tutta fretta sono stati chiamati a svolgere l’esame, i candidati al concorso interno per coordinatori; da quella selezione ne è scaturita una graduatoria, pubblicata e deliberata nel Settembre 2013; da quel momento in poi, il percorso del concorso è stata complicata da un amministrazione sempre più interessata a reperire altri tipi di professionalità per progetti che a tutt’oggi non hanno portato a questa Asl nessun tipo di giovamento .
Solamente a fine Giugno del 2014 , con grandi difficolta i Sindacati e Amministrazione sono riusciti a firmare gli assetti dei Coordinamenti, accordo anch’esso deliberato e pubblicato».


«Nei Primi giorni di Settembre sono stati convocati dal Servizio Personale 25 professionisti sanitari, fra infermieri, ostetriche, fisioterapisti e tecnici , tutti vincitori del concorso, a tutti loro è stata data un assegnazione, da lì il passo doveva essere breve, con la firma della Delibera di Assegnazione da parte del Direttore Generale e la presa in servizio dei nuovi coordinatori e l’avvio anche delle mobilità interne . Dopo circa 40 giorni , con contratti e obiettivi pronti , la Delibera giace ancora nella Scrivania del Direttore Generale . A questo punto ci chiediamo cosa osta la firma di questa Delibera, qual è il dubbio che attanaglia cosi tanto il Direttore Generale tanto da tergiversare nella pubblicazione di una delibera tanto attesa Ricordiamo che Un accordo sottoscritto deve essere sempre rispettato, anche perché il non rispetto potrebbe avere anche risvolti giudiziari, visto che ai colleghi sono state già sottoscritti i reparti di assegnazione.
Ci Auguriamo che immediatamente il Direttore Generale dia gambe a questa attesissima delibera , per dare respiro ai reparti che hanno urgente bisogno di questa fondamentale figura professionale».
Commenti
24/9/2016
Martedì mattina, la bambina, ricoverata all´ospedale Santissima Annunizata di Sassari, è stata trasportata a bordo di un Falcon 900 Easy, per poi essere trasferita all’ospedale Meyer di Firenze
23/9/2016
Duro sfogo dell´assessore ai Lavori pubblici Paolo Maninchedda sulla nomina del primo direttore generale dell´Asl Unica sarda, Fulvio Moirano
23/9/2016
La nomina è arrivata attorno alle ore 12 di oggi dalla Giunta Regionale. Nominata Graziella Pintus direttore generale dell’Azienda ospedaliera Brotzu ed individuato Giorgio Sorrentino come direttore generale dell’Azienda ospedaliero-universitaria di Cagliari
23/9/2016
Domenica 25 settembre in piazza d´Italia ci sarà la Giornata del Ciclamino, organizzata dalla Gils per informare, sensibilizzare e raccogliere fondi per la ricerca contro questa patologia altamente invalidante
24/9/2016
«Da Zavattaro a Moirano, Pigliaru conferma scelta su manager non sardo», sottolinea il coordinatore regionale Ugo Cappellacci. «Nomina manager non fa chiarezza sul caos politico», rilancia il capogruppo forzista in Consiglio Regionale Pietro Pittalis
24/9/2016
Con la nomina di Fulvio Moirano alla guida dell’Azienda per la tutela della salute si mette finalmente la parola fine sull’imbarazzante telenovela che ha accompagnato la fase preliminare all’accorpamento delle attuali Asl in un’unica azienda regionale. L’Ats, purtroppo, nasce zoppa per colpa dei partiti del Centrosinistra, che hanno man mano svuotato di contenuti l’idea di Asl unica regionale avanzata per la prima volta dai Riformatori. Con queste premesse, è lecito essere scettici sui risultati che la riforma sarà in grado di produrre
23/9/2016
Il Labirinto, Associazione per la tutela della Salute Mentale,impegnata nel chiedere l’applicazione della legge sulla Riforma Psichiatrica, sollecita le Istituzioni preposte, a prendere posizione nei confronti di chi, pare stia mettendo in atto un tentativo di smantellamento dei Servizi rivolti ai Sofferenti Mentali, ad Alghero
© 2000-2016 Mediatica sas