Sassari News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Sassari News su YouTube Sassari News su Facebook Sassari News su Twitter
Sassari NewsnotiziesassariPoliticaCronaca › Stop violenze e teppisti a Sassari. Forza Italia: «tolleranza zero»
S.I. 16 ottobre 2014
Non si ferma a Sassari la lunga scia di episodi di violenza e delinquenza, legati spesso al mondo dei giovanissimi. Attraverso una nota, il consigliere comunale Giancarlo Carta chiede un intervento deciso e immediato dell´amministrazione e organi preposti
Stop violenze e teppisti a Sassari
Forza Italia: «tolleranza zero»


SASSARI – Non si ferma a Sassari la lunga scia di episodi di violenza e delinquenza, legati spesso al mondo dei giovanissimi. Gli ultimi sono il pestaggio di un docente in una piazza cittadina [LEGGI] e l'episodio di mercoledì in cui tre ragazzi hanno dato fuoco al velo di una suora [LEGGI]. Fatti che non hanno lasciato indifferenti le istituzioni con il sindaco che nei giorni scorsi è intervenuto duramente sulla questione, e oggi è il consigliere comunale di Forza Italia Giancarlo Carta a prendere carta e penna per rendere note alcune riflessioni.

«A Sassari (soprattutto in zone ben conosciute come piazza Castello, via Brigata Sassari, Portici Crispo, Piazza Santa Caterina, Giardini pubblici, piazza emiciclo Garibaldi) stazionano bande di ragazzini e non che importunano, minacciano e purtroppo anche aggrediscono gli inermi passanti che hanno la sfortuna di passare nelle ore pomeridiane e serali nel centro della città. Questa situazione sta diventando inaccettabile e rende i nostri concittadini insicuri. Ovviamente questo stato di insicurezza porta le persone ancora più lontano dal centro cittadino causando danni economici alle già disastrate attività commerciali presenti e ancora aperte».

Per Carta «questa città paga anni e anni di governo tollerante verso l’arroganza e la maleducazione (sia che questa arrivi dai ragazzini maleducati e violenti o dall’apertura selvaggia di circoli pseudo culturali che mascherano bar e discoteche abusive), perché culturalmente la sinistra al governo non è capace di tenere sotto controllo l’ordine pubblico. Il sassarese grazie a questo modo di operare diciamo distratto, vede i vigili urbani come un fastidioso notificatore di sanzioni piuttosto che un operatore utile a mantenere ordine e sicurezza nelle nostre strade». Gli esponenti di Centrodestra chiedono al sindaco di «prendere in mano la situazione e convocare il comandante dei vigili urbani e cambiare radicalmente l’organizzazione del corpo e a tal scopo diamo alcuni consigli». Inoltre da Forza Italia chiedono che «vengano posizionate immediatamente nelle ore pomeridiane e serali degli automezzi della polizia municipale nei luoghi segnalati più a rischio, con un adeguato numero di vigili, per creare un utile deterrente agli episodi di violenza e dare immediatamente quella sensazione di sicurezza che i nostri concittadini ci chiedono insistentemente».

E poi «che venga creato nel più breve tempo possibile un corpo speciale all’interno dell’organizzazione della polizia municipale che si occupi esclusivamente di ordine pubblico e di prevenzione del disturbo della quiete pubblica specialmente nelle ore notturne, coordinandosi con le altre forze di polizia». Mettere in atto anche un comportamento più severo e dunque “tolleranza zero” verso i responsabili, ma a questa rigidità viene chiesto che si «potenzino i servizi politiche giovanili e dei servizi sociali affinchè ci sia un lavoro anche di prevenzione e formazione da parte del Comune».
Commenti
24/6/2017
«Ieri pomeriggio intorno alle 14.30, si è reso necessario l’invio d’urgenza di un detenuto di nazionalità italiana presso il vicino pronto soccorso per aver ingerito plexiglass tanto che una volta giunti in ospedale è stato necessario che lo stesso venisse sottoposto ad intervento chirurgico», denuncia il segretario generale aggiunto dell’Osapp Domenico Nicotra
23/6/2017
Inchiesta clamorosamente ridimensionata. Revocate le misure cautelari nei confronti di Antonello Usai, Giansalvo Mulas e Giancarlo Chessa. Annullate quelle di Antonello Cuccureddu ed Efisio Balbina. Accolte tutte le richieste dei legali
23/6/2017
Mercoledì pomeriggio, gli agenti del Commissariato di Pubblica sicurezza di Tortolì sono intervenuti per un litigio tra due uomini fra due africani e due 21enni ogliastrini, residenti a Tortolì ed a Villagrande
© 2000-2017 Mediatica sas