Sassari News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Sassari News su YouTube Sassari News su Facebook Sassari News su Twitter
Sassari NewsnotiziesassariCulturaUniversità › Disturbi apprendimento: la storia di Lorenzo e gli altri
S.I. 14 ottobre 2014
I DSA sono stati al centro della III edizione del Campus per universitari "Università e DSA", che ha avuto luogo a Savona dal 25 al 28 settembre ed è stato organizzato dall´Associazione italiana dislessia - sezione di Savona, con la collaborazione del GIpA
Disturbi apprendimento: la storia di Lorenzo e gli altri


SASSARI - Si chiamano Daniele, Francesco, Lorenzo, Salvatore e Giovanni. Sono cinque ragazzi che hanno tante cose in comune, due in particolare: studiano all'Università degli Studi di Sassari e hanno una caratteristica, un disturbo specifico dell’apprendimento (DSA, inclusi nella famiglia dei Disturbi evolutivi specifici). Oltre alla dislessia (disturbo della lettura), forse la più conosciuta, fanno parte di questa neurodiversità la discalculia (disturbo del calcolo), la disgrafia e la disortografia (disturbi della scrittura). I DSA sono stati al centro della III edizione del Campus per universitari "Università e DSA", che ha avuto luogo a Savona dal 25 al 28 settembre ed è stato organizzato dall'Associazione italiana dislessia - sezione di Savona, con la collaborazione del GIpA (Gruppo di informatica per l’autonomia).

L'esperienza del Campus. «L'esperienza è stata moto utile e per questo vogliamo raccontarla a tutti – spiegano i cinque studenti, che hanno preso parte al Campus grazie a un finanziamento dell'Ateneo sassarese – Non solo abbiamo utilizzato software specifici che ci aiutano nella quotidianità dello studio, ma abbiamo incontrato tanti ragazzi come noi, provenienti da tutta Italia, e ci siamo confrontati sentendo i nostri problemi un po' meno pesanti». Daniele, Francesco, Lorenzo, Salvatore e Giovanni sono stati accompagnati da Giuseppe Filippo Dettori, docente di Pedagogia speciale all'Università di Sassari, Delegato del Dipartimento di Storia, scienze dell'uomo della formazione alle problematiche degli studenti disabili.

«Studenti intelligenti che non si applicano.» Le persone con disturbi specifici dell'apprendimento spesso, nel corso della loro vita scolastica, vengono erroneamente etichettate come "svogliate": studenti di normale intelligenza che tuttavia "non si applicano". In realtà in molti casi i risultati scolastici poco brillanti non sono dovuti alla pigrizia o alla scarsa voglia di studiare, ma proprio ai disturbi dell'apprendimento che riguardano all'incirca il 3-5% della popolazione (tra gli uomini è molto più diffuso che tra le donne).
Commenti
11:33
Prevista per giovedì, alle ore 11, la firma del protocollo tra il rettore Maria Del Zompo ed il sindaco Massimo Zedda, che terranno una conferenza stampa nella Cava romana
22/7/2016
Le scadenze sono ormai imminenti per chi vuole iscriversi ai corsi a numero programmato nazionale e ad alcuni corsi a numero programmato locale dell´Università di Sassari
© 2000-2016 Mediatica sas