Sassari News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Sassari News su YouTube Sassari News su Facebook Sassari News su Twitter
Sassari NewsnotiziesassariAmbienteAmbiente › Fai Marathon: successo a Sassari e Ozieri
S.I. 14 ottobre 2014
Si è conclusa con successo a Sassari e ad Ozieri la seconda edizione della Fai Marathon curata dalla delegazione sassarese del Fai. L´evento nazionale è ideato dal Fondo ambiente italiano in partnership con Il Gioco del Lotto, a sostegno della campagna di raccolta fondi
Fai Marathon: successo a Sassari e Ozieri


SASSARI - Si è conclusa con successo a Sassari e ad Ozieri la seconda edizione della Fai Marathon curata dalla delegazione sassarese del Fai. L'evento nazionale è ideato dal Fondo ambiente italiano in partnership con Il Gioco del Lotto, a sostegno della campagna di raccolta fondi.

A suggellare il buon esito dell'iniziativa un buon numero di iscrizioni raccolte e le numerose testimonianze giunte agli organizzatori. «Tutto questo sarà da forte stimolo dice Angelo Tilocca capo delegazione Fai di Sassari- per rafforzare la nostra presenza sul territorio e portare avanti nuove iniziative di tutela e salvaguardia, attraverso la diffusione di una sempre maggiore conoscenza dei nostri beni culturali ed ambientali».

A Sassari numerosi gruppi si sono avvicendati per tutta la mattina nella passeggiata alla riscoperta delle piazze del centro storico e delle loro storie suggestive spesso sconosciute ai più. Una giornata all'aria aperta, dedicata a tutti, non solo agli appassionati d'arte, ma anche agli sportivi, alle famiglie con bambini, ai giovanissimi. L'itinerario proposto dalla delegazione di Sassari è stato illustrato dallo storico dell'arte Alessandro Ponzeletti, attraverso un tracciato che ha toccato le sette piazze principali del centro storico. Parternza da piazza d'Italia per poi procedere verso piazza Castello, piazza Azuni, piazza Università, piazza del Comune, piazza Duomo, Porta S. Antonio.
In occasione della manifestazione i luoghi che appartengono alla quotidianità dei sassaresi e testimoni dell'antica storia della città sono stati svelati anche grazie all'installazione di “totem” illustrativi posizionati nelle varie piazze. I totem resteranno anche dopo la manifestazione diventando postazione informativa stabile per i turisti e i cittadini interessati a conoscere la storia della città.

Un’operazione culturale così importante è stata resa possibile grazie al generoso apporto della Fondazione Banco di Sardegna e al patrocinio del Comune di Sassari che ha curato l’installazione di questi particolari cartelloni realizzati con disegni di Roberto Acciaro e testi di Alessandro Ponzeletti. Grazie a questo progetto “Faimarathon” lascerà quest'anno a Sassari un segno tangibile della sua attività proprio nelle piazze dove si svolge abitualmente la vita cittadina.



Nella foto Piazza d'Italia a Sassari durante la Fai Marathon
Commenti
18/1/2017
Onde che sembrano spazzare via la spiaggia di Balai. A seguito del vento di grecale cresciuto questa mattina, il mare ha cominciato a gonfiarsi con vistose onde alte fino a sei metri finendo prima sulla battigia e poi invadendo l’intera spiaggia
19/1/2017
A chiedere le dimissioni dell’assessore all’Ambiente e del direttore generale della Protezione civile sarda è Paolo Truzzu, consigliere regionale di Fratelli d’Italia-An
19/1/2017
Il forte vento di ieri mattina ha fatto cadere un vecchio albero di pino dal giardino di fronte l’istituto del liceo scientifico “Europa Unita” danneggiando una parte del recinto. Una situazione più volte segnalata dal consigliere Davide Tellini
17/1/2017
Entro luglio le singole regioni dovranno recepire la legge che introduce i LEPTA, ossia il livello minimo omogeneo in tutto il territorio nazionale per lo svolgimento delle attività che il Sistema nazionale è tenuto a garantire
17/1/2017
Raccolta rifiuti e spazzamento a rischio il 28 gennaio. L’accordo sulla società consortile tra le aziende che gestiscono il servizio raccolta rifiuti urbani non c’è stato e le organizzazioni sindacali Cgil, Cisl e Fiadel hanno deciso di proclamare lo sciopero probabilmente alla fine del mese di gennaio
© 2000-2017 Mediatica sas