Sassari News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Sassari News su YouTube Sassari News su Facebook Sassari News su Twitter
Sassari NewsnotiziesassariPoliticaSanità › Sanità sarda, riforma in vista: commissari e tagli Asl
S.I. 14 ottobre 2014
Nella giornata di ieri i partiti di Centrosinistra alla guida della Regione hanno raggiunto l´accordo su quanto proposto dalla Giunta Pigliaru riguardo la riforma sanitaria che vede in primis il taglio delle Aziende Sanitarie al fine di ridurre i costi
Sanità sarda, riforma in vista: commissari e tagli Asl


SASSARI - Nella giornata di ieri è arrivata la sintesi: le aziende sanitarie saranno tagliate. Il Centrosinistra ha fatto quadrato e tutti i partiti di maggioranza (in totale undici) hanno trovato un punto di contatto che riporta in carreggiata anche le due forze (Centro Democratico e Partito dei Sardi) che in commissione si erano astenute.

Ancora non è stato deciso quale sarà il numero delle Asl in Sardegna. Per il Presidente Pigliaru il "numero perfetto" è quattro, ma è probabile che si arrivi ad una sintesi su 5-6 rispetto le 8 che oggi sono presenti su tutto il territorio isolano. Sicuramente resteranno in vita le due aziende miste universitarie, ci sarà un nuovo centro di coordinamento per il 118 (Areu) e poi gli ospedali piccoli dovrebbero diventare "ospedali di comunità". E questo elemento non può che far aprire ulteriormente gli occhi agli amministratori, ad esempio, di Alghero, Ittiri e Ozieri al fine di comprendere quale sarà il presente e futuro di queste strutture.

Intanto, in vista di questo ridimensionamento delle Asl, dai primi di novembre arriveranno i Commissari. Come garantito dalla Giunta sarà solo un periodo limitato per attuare questa "mini-riforma della sanità sarda" per poi nominare dei direttori pronti a guidare gli enti con l'obiettivo primario di tagliare l'abnorme spesa.
Commenti
22/5/2018
Le donne sono inserite in un percorso diagnostico che prevede esami specialistici e visite di controllo. Queste continueranno a essere seguite all'interno del percorso senologico per almeno cinque anni, con calendarizzazione personalizzata delle visite
12:20 video
Il gruppo della Lega accende i riflettori sul trasferimento delle sale operatorie e della degenza dell´ospedale Marino di Alghero e protesta contro le politiche della sanità nella Regione Sardegna. «Non si smantellano le eccellenze» gridano con forza gli esponenti politici. Tra loro infermieri e medici. Le parole dei coordinatori provinciale e cittadino, Ignazio Manca e Giorgia Vaccaro e quelle della sassarese Noemi Sanna. Le interviste sul Quotidiano di Alghero.
16:05 video
«E´ l´inizio di un piano di smantellamento della sanità algherese. E´ una battaglia di civiltà e dignità rispetto alla quale non defletteremo». Parole di Michele Pais, questa mattina alla manifestazione della Lega davanti all´ospedale Marino di Alghero. E sull´addio a Forza Italia il leader dell´opposizione in Consiglio comunale è sferzante e taglia corto al microfono del Quotidiano di Alghero: «Sono un movimentista, non sono un politico da salotto e non mi piace dilungarmi in chiacchiere».
21:07
In riferimento alle ultime dichiarazioni rilasciate sul futuro dei presidi ospedalieri di Alghero, l’Ats Sardegna-Assl Sassari rassicura tutta la cittadinanza del Distretto territoriale e garantisce che «non è previsto alcun piano di ridimensionamento dell’offerta dei servizi sanitari e chirurgici»
© 2000-2018 Mediatica sas