Sassari News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Sassari News su YouTube Sassari News su Facebook Sassari News su Twitter
Sassari NewsnotiziesassariPoliticaSanità › Sanità sarda, riforma in vista: commissari e tagli Asl
S.I. 14 ottobre 2014
Nella giornata di ieri i partiti di Centrosinistra alla guida della Regione hanno raggiunto l´accordo su quanto proposto dalla Giunta Pigliaru riguardo la riforma sanitaria che vede in primis il taglio delle Aziende Sanitarie al fine di ridurre i costi
Sanità sarda, riforma in vista: commissari e tagli Asl


SASSARI - Nella giornata di ieri è arrivata la sintesi: le aziende sanitarie saranno tagliate. Il Centrosinistra ha fatto quadrato e tutti i partiti di maggioranza (in totale undici) hanno trovato un punto di contatto che riporta in carreggiata anche le due forze (Centro Democratico e Partito dei Sardi) che in commissione si erano astenute.

Ancora non è stato deciso quale sarà il numero delle Asl in Sardegna. Per il Presidente Pigliaru il "numero perfetto" è quattro, ma è probabile che si arrivi ad una sintesi su 5-6 rispetto le 8 che oggi sono presenti su tutto il territorio isolano. Sicuramente resteranno in vita le due aziende miste universitarie, ci sarà un nuovo centro di coordinamento per il 118 (Areu) e poi gli ospedali piccoli dovrebbero diventare "ospedali di comunità". E questo elemento non può che far aprire ulteriormente gli occhi agli amministratori, ad esempio, di Alghero, Ittiri e Ozieri al fine di comprendere quale sarà il presente e futuro di queste strutture.

Intanto, in vista di questo ridimensionamento delle Asl, dai primi di novembre arriveranno i Commissari. Come garantito dalla Giunta sarà solo un periodo limitato per attuare questa "mini-riforma della sanità sarda" per poi nominare dei direttori pronti a guidare gli enti con l'obiettivo primario di tagliare l'abnorme spesa.
Commenti
30/9/2016
Antonio D´Urso, 54 anni, catanese, è attualmente direttore generale dell’Azienda ospedaliera S. Camillo – Forlanini di Roma
30/9/2016
«Alla Asl di Nuoro, nello scorrimento delle graduatorie per l’assunzione del personale, si tenta di far passare come regolari, procedure che invece sono palesemente illegittime. Abbiamo segnalato ogni cosa alla Regione al fine di stroncare immediatamente questi comportamenti illegali», dichiara la segretaria regionale Mariangela Campus
29/9/2016 video
Con l’app basta un click per prenotare le visite, scaricare i referti e dialogare con l’Azienda ospedaliero universitaria. Prestissimo nello smartphone anche radiografie, ecografie, tac e risonanze
© 2000-2016 Mediatica sas