Sassari News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Sassari News su YouTube Sassari News su Facebook Sassari News su Twitter
Sassari NewsnotiziesassariAmbienteRiti › «Padre Zirano eroe di Sassari». La beatificazione tra la folla
S.A. 12 ottobre 2014
Presiede l´eucarestia il cardinale Angelo Amato, Prefetto della Congregazione per le cause dei santi, che ha dato lettura della lettera apostolica in latino
«Padre Zirano eroe di Sassari»
La beatificazione tra la folla


SASSARI - Padre Zirano è stato proclamato beato davanti ad una folla di diecimila persone in Piazzale Segni a Sassari. Quattro secoli fa, nel 1603, all’età di 39 anni, morì martire e crocifisso sulla porta Babason di Algeri, padre Francesco Zirano frate di Santa Maria di Betlem di Sassari. Presiede l'eucarestia il cardinale Angelo Amato, Prefetto della Congregazione per le cause dei santi, che ha dato lettura della lettera apostolica in latino. Sabato sera il cardinale si è recato in visita dal sindaco Nicola sanna a Palazzo Ducale: «Padre Francesco Zirano è una figura che riguarda la Chiesa, con una sua incidenza sociale e straordinaria è un segno di fraternità e solidarietà» ha commentato.

Nella sala giunta del palazzo comunale, il cardinale è stato ricevuto dal sindaco Nicola Sanna, dal vicesindaco Gianni Carbini, dagli assessori alle Politiche culturali Monica Spanedda, alle Politiche per la mobilità urbana e rurale, Luca Taras, alle Politiche per la pianificazione territoriale Alessio Marras, alle Politiche per l'innovazione Luigi Polano. All'incontro erano presenti anche il capo di gabinetto del sindaco Giovanni Isetta e il comandante della Polizia municipale Antonio Careddu.

«Siamo lieti e onorati di accoglierla in questo antico palazzo – ha detto il sindaco Nicola Sanna – e in un giorno in cui, per coincidenza, cinquantadue anni fa si inaugurava il Concilio Ecumenico Vaticano II. E ancora proprio il 16 ottobre del 1978 veniva eletto papa Woityla che, il 19 ottobre 1985, ventinove anni fa faceva visita alla nostra città». Il sindaco ha fatto poi cenno alla storia del frate sassarese aggiungendo che può essere per tutti uno «straordinario insegnamento e stimolo». Il primo cittadino ha quindi consegnato al cardinale il libro sui Candelieri di Sassari e ha voluto ricordare come, dallo scorso anno, i Ceri siano diventati patrimonio immateriale dell'umanità e riconosciuti dall'Unesco. Il primo cittadino quindi, prima dei saluti, ha accompagnato cardinale Amato in una breve visita per le storiche stanze di Palazzo Ducale.
Commenti
© 2000-2016 Mediatica sas