Sassari News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Sassari News su YouTube Sassari News su Facebook Sassari News su Twitter
Sassari NewsnotiziesassariPoliticaCronaca › Ipotesi mafiosi 41bis all´Asinara. «Idea assurda e preoccupante»
Red 11 ottobre 2014
Ritorna in auge, a seguito di uno studio della commissione competente che fa capo al Governo Renzi, riportare i carcerati mafiosi ristretti al 41bis all´isola dell´Asinara. Forti critiche dalla socialista Caligaris
Ipotesi mafiosi 41bis all´Asinara
«Idea assurda e preoccupante»


SASSARI - «Suscita viva preoccupazione la riapertura del carcere dell’Asinara per ospitare i detenuti in regime di 41bis proposta dal Procuratore aggiunto di Reggio Calabria Nicola Gratteri incaricato dal Presidente del Consiglio Matteo Renzi, insieme agli altri Magistrati Piercamillo Davigo e Sebastiano Ardita, di formulare un progetto di riforma del sistema penitenziario. Un nuovo programma assurdo che paradossalmente rischia di acquisire fondatezza proprio per il problema dei detenuti mafiosi destinati alla Sardegna». Lo afferma Maria Grazia Caligaris, presidente dell’associazione “Socialismo Diritti Riforme”, osservando che «di tanto in tanto viene prospettata l’idea di riaprire il carcere dell’Asinara con l’intento di risolvere i problemi del regime di massima sicurezza».

«Purtroppo – sottolinea Caligaris – la volontà di far prevalere la forza sulla ragionevolezza e il buon senso rischia di travolgere e annullare un percorso di emancipazione in cui l’isola dell’Asinara è inserita da tempo. Sarebbe infatti inqualificabile se lo Stato, dopo aver ceduto alla Regione l’area demaniale, destinasse i detenuti in regime di massima sicurezza a un’isola-Parco di straordinaria bellezza paesaggistica e naturalistica e dove il turismo sta assumendo finalmente un ruolo importante».

«Lo Stato ha mantenuto sull’Asinara alcune porzioni di territorio ma questo non può significare che possa in alcun modo riattivare le sezioni detentive di Fornelli o Cala d’Oliva. Non è la prima volta però che si ritorni su decisioni “storiche”. La Sardegna appare sempre più esposta a subire scelte dall’alto. Speriamo che stavolta – conclude la presidente di SDR – si tratti solo di un esercizio letterario senza conseguenze, anche se è meglio vigilare».
Commenti
30/6/2016
E´ successo questo pomeriggio in via Giovanni XXIII ad Alghero. I vigili del fuoco in pochi minuti sono giunti sul posto e hanno liberato il piccolo passeggero
30/6/2016
In tutti e tre i trenini turistici operativi ad Alghero sono state riscontrate anomalie di vario tipo: la revisione, un vagone mai autorizzato e un'immatricolazione per mezzo privato. Esposti al Comando di via Mazzini. I controlli della polizia locale proseguono su taxi e noleggi con conducente
30/6/2016
Alcuni cittadini sudanesi si sono radunati davanti ai varchi di accesso portuali, con l’intento di imbarcarsi sulla motonave Tirrenia diretta a Genova. Non riuscendo però nel loro intento, circa 20 di loro, hanno inscenato una protesta sdraiandosi per terra e creando il blocco della circolazione dei veicoli che sono rimasti incolonnati in attesa dell’imbarco
30/6/2016
È il bilancio dei controlli effettuati, nei giorni scorsi, dai carabinieri del Nucleo operativo ecologico a Cagliari ed Oristano
29/6/2016
Provvidenziale l´intervento dei vigili del fuoco. Secondo le prime testimonianze sarebbe la seconda volta che nel giro di poche settimane l´allarme si ripete
29/6/2016
Questa mattina, i militari della Stazione di Palau hanno denunciato a piede libero un 47enne cagliaritano, dipendente dell’agenzia incaricata del ritiro degli incassi della società di navigazione, per appropriazione indebita e calunnia
29/6/2016
Allagate alcune aule della storica scuola di musica di Alghero ubicata nella centrale via Simon. Provvidenziale l´intervento mattutino dei vigili del fuoco
© 2000-2016 Mediatica sas