Sassari News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Sassari News su YouTube Sassari News su Facebook Sassari News su Twitter
Sassari NewsnotiziesassariCulturaUniversità › Sassari: tutto pronto per l’Erasmus Welcome Day
A.B. 8 ottobre 2014
Previsto per venerdì, alle ore 18, nell’Aula Magna, il saluto ufficiale dell´Università degli Studi di Sassari agli studenti Erasmus
Sassari: tutto pronto per l’Erasmus Welcome Day


SASSARI. Venerdì 10 ottobre, nell'ambito dell'“Erasmus Welcome Week”, è in programma il classico "Erasmus Welcome Day", il benvenuto ufficiale che l'Università degli Studi di Sassari rivolge tutti gli anni agli studenti stranieri in entrata. La cerimonia si svolgerà in Aula Magna, a partire dalle ore 18. Gli appuntamenti sono organizzati dall'associazione “Esn-Erasmus Student Network” sezione di Sassari, in collaborazione con il “Comitato Erasmus di Ateneo” e l'Ufficio Relazioni Internazionali, con il contributo dell'Ersu.

In apertura, sono previsti gli interventi di saluto del magnifico rettore Attilio Mastino, del rettore eletto Massimo Carpinelli, del sindaco di Sassari Nicola Sanna, dei delegati del rettore per la mobilità internazionale studentesca e per l’Erasmus Piero Sanna e Giuseppe Moniello e del rappresentante locale dell’Associazione “ErasmuSS-Esn Sassari” Dario Vacca. Coordinatore della serata sarà il presidente dell’Erasmus Student Network Sassari Sabrina Ledda. Saranno presenti anche la garante degli studenti stranieri Elena Sanna Ticca ed una delegazione di universitari dell’Erasmus Student Network di Cagliari. La cerimonia sarà animata dagli intermezzi musicali offerti dagli allievi del “Conservatorio Luigi Canepa” e dai cantori della “Confraternita Santa Croce” di Trinità d’Agultu. Al termine della serata, sarà proiettato un breve video sull’“Eurotrip” gastronomico promosso nel maggio scorso dall’Esn-Sassari, realizzato dagli studenti Erasmus Jesús Zamorano e Carlos Breijo nell’ambito delle attività del Laboratorio Radio-TV del Dipartimento di Scienze Politiche dell’Ateneo, coordinato da Rosario Cecaro.

Accanto ai flussi in entrata, anche quelli della mobilità internazionale studentesca in uscita hanno fatto registrare un considerevole balzo in avanti. A fronte delle 359 mobilità realizzate lo scorso anno, saranno complessivamente 480 nel 2014/15 le borse “Erasmus for study” messe a concorso dall'Università di Sassari (420 sono state già attribuite ad altrettanti universitari che stanno raggiungendo le loro sedi estere e le altre 60 borse sono in fase di assegnazione per il secondo semestre del corrente anno accademico). A testimonianza di questi bei risultati, ci sono anche le borse di studio “Ulisse” che nel 2013/14 hanno portato a studiare nei paesi extraeuropei 72 studenti, dall’Argentina al Brasile, dalla Russia alla Cina, dagli Stati Uniti al SudAfrica, rispetto ai 36 dell’anno precedente. La testimonianza. Beatriz Murillo Hermosilla, a soli ventidue anni, ha già accumulato numerose esperienze internazionali ed è pronta a viaggiare ancora. Nata a Cordoba, è venuta all'Università di Sassari ad agosto dall'Università di Granada per un tirocinio di tre mesi all'Ufficio Relazioni Internazionali. «Mi sono laureata a luglio in Traduzione e interpretariato, poi ho visto quest'opportunità di tirocinio in Sardegna e l'ho colta». Per lei è il secondo tirocinio nelle relazioni internazionali, dopo quello svolto a Granada tra marzo e luglio di quest'anno. Beatriz ha studiato inglese e francese, mentre l'italiano è stato un (prezioso) effetto collaterale della sua esperienza di studentessa Erasmus per nove mesi a Glasgow, nell'anno accademico 2011/12. «Lì ho conosciuto molti nuovi amici e amiche italiane con cui sono sempre rimasta in contatto, alcuni venivano proprio dalla Sardegna. E' stato l'anno più bello della mia vita». Il suo curriculum così ricco di conoscenze linguistiche le ha già permesso di ricevere un'offerta di lavoro da una multinazionale. Per il suo futuro, sogna una carriera nel mondo delle relazioni internazionali e non esclude di frequentare un master, ma il ritorno immediato nella sua Spagna non è scontato, anzi. «Voglio continuare a viaggiare e a fare esperienze all'estero, poi si vedrà». In questo momento, la cosa più importante per Beatriz è mettere alla prova se stessa e le capacità finora acquisite.

Nella foto: Beatriz Murillo Hermosilla
Commenti
11:30
L’archivio, ereditato dai figli, è in possesso della "Fondazione Antonio Segni" e si trova nella sede del Dipartimento di Storia, Scienze dell’Uomo e della formazione dell’Università di Sassari
27/6/2016
Le iscrizioni verranno aperte lunedì 11 luglio. Giovedì, l´Ateneo aprirà le porte del Rettorato e si presenterà alla cittadinanza con UniCaComunica, giornata no stop dedicata a studenti e famiglie
27/6/2016
Il programma SICT solo nel 2016 ha consentito ad oltre cento medici provenienti dalla Cina di frequentare le strutture medico assistenziali gestite dall´Ateneo e dall´AOU per arricchire la propria preparazione specialistica
© 2000-2016 Mediatica sas