Sassari News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Sassari News su YouTube Sassari News su Facebook Sassari News su Twitter
Sassari NewsnotiziesassariCulturaPittura › Quadri Biasi, «Sassari città dell´accoglienza»
S.I. 7 ottobre 2014
L´assessore alle Politiche culturali Monica Spanedda in audizione nella quinta commissione. Novità sulla collezioni Biasi: i quadri presto di nuovo a Sassari
Quadri Biasi, «Sassari città dell´accoglienza»


SASSARI - «I quadri di Giuseppe Biasi torneranno a Sassari a breve e saranno poi esposti al Carmelo che, al momento, è stato giudicato il luogo più idoneo per la loro custodia». Lo ha annunciato questa mattina l'assessora alle Politiche educative del Comune di Sassari, Monica Spanedda, in chiusura di seduta della quinta commissione consiliare permanente Attività culturali.

«Quello della collezione del pittore sassarese – ha detto l'esponente della giunta di Nicola Sanna – è un progetto che ci sta a cuore e sul quale stiamo lavorando, in pieno accordo con le amministrazioni provinciale e regionale». Tanti gli argomenti portati all'attenzione della commissione presieduta dalla consigliera Carla Fundoni, dalla rete museale Thàmus alla necessità di valorizzare le periferie con attività culturali. Ancora coniugare le eccellenze locali, come l'Accademia e il Conservatorio, con quelle nazionali. «Vogliamo pensare a una programmazione delle attività che parta dal basso – ha aggiunto Monica Spanedda – quindi avviare incontri per portare avanti azioni condivise. Sono tante le associazioni culturali presenti sul nostro territorio comunale che, se pur con le debite differenze, sono impegnate a fornire un'ampia offerta».

Il punto sul quale l'assessora ha voluto insistere è stato quello di “Sassari città dell'accoglienza” che implica, tra l'altro, la collaborazione degli imprenditori e degli operatori commerciali della città. «Dobbiamo garantire al turista servizi idonei – ha detto – e per questo motivo stiamo affrontando il tema dei percorsi turistici, si parla di nuove metodologie comunicative». A questo proposito l'assessora ha ricordato l'importanza dello sportello info Sassari che, a oggi, ha fatto registrare 8 mila presenze con un'attività continua nell'arco di tutto l'anno.

Precisa quindi l'elencazione delle strutture cittadine che ospitano le maggiori attività culturali e il numero delle presenze. La rete museale Thàmus sino a settembre ha fatto registrare 18 mila presenze, con una media di 400 persone tra gennaio e febbraio che diventa di 1500 a partire da marzo. «Ma non mancano presenze elevate – ha fatto notare Monica Spanedda – come quelle registrate per il Maggio sassarese, quando si sono avute oltre 8 mila persone». Sono state circa 700 le manifestazioni svolte da inizio anno, tra queste il carnevale, i riti della Settimana Santa, il Maggio sassarese, Sassari Estate, i Candelieri, le attività teatrali autunnali, alle quali si aggiungono oltre 100 previste per dicembre. «Uno spazio a parte per i candelieri piccoli e medi che – è stato detto – dimostrano ogni anno una crescita organizzativa».
Nel 2014 poi sono aumentate le iniziative al Teatro Civico, passate dalle 126 del 2013 alle 191 attuali con 35 mila spettatori contro i 25 mila del 2013: un incremento nonostante sia stato adottato il biglietto a pagamento. Il Teatro Ferroviario si attesta sulle 30 iniziative patrocinate dal Comune e 6900 spettatori. Al Verdi, nel 2014, gli spettacoli in convenzione sono stati al momento 26 con 14.440 spettatori. Nel 2013 le iniziative erano state 44 con 24 mila spettatori. A far segnare un incremento è il Teatro Comunale con 127 iniziative e 60.900 spettatori, con una crescita sino a ora di 1000 unità.
Si è parlato poi del sistema bibliotecario e dell'archivio storico, quindi della necessità di valorizzare anche la tradizione musicale e le canzoni sassaresi, e avviare programmazione assieme all'Università e agli operatori turistici.



Nella foto Monica Spanedda
Commenti
© 2000-2016 Mediatica sas