Sassari News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Sassari News su YouTube Sassari News su Facebook Sassari News su Twitter
Sassari NewsnotiziesassariPoliticaScuola › Il sindaco Sanna scrive agli studenti sassaresi
S.I. 6 ottobre 2014
Il sindaco Nicola Sanna scrive ai ragazzi delle scuole medie e superiori di Sassari.«Siamo consapevoli dei limiti nel nostro agire ma anche delle grandi opportunità che questo incontro può offrire», conclude il sindaco Nicola Sanna
Il sindaco Sanna scrive agli studenti sassaresi


SASSARI – Il sindaco di Sassari scrive agli studenti e alle studentesse delle scuole medie e superiori di Sassari. Lo fa per rivolgere loro gli auguri di «buon lavoro, con l'auspicio che ciascuno, nel proprio ambito, possa raggiungere i traguardi che si è prefissato e i successi che merita». L'obiettivo è quello di incontrarli nelle loro scuole, durante le assemblee di istituto, per i ragazzi delle scuole superiori, oppure durante iniziative organizzate dai dirigenti scolastici per i ragazzi delle medie.

Con loro, che siano sassaresi o pendolari che ogni giorno arrivano in autobus a Sassari, il primo cittadino vuole dialogare per sentire come vivono la città, come vorrebbero che fosse e come desiderano diventi. E ancora, con i ragazzi e le ragazze delle superiori, quale facoltà universitaria vorranno frequentare una volta terminati gli studi.
Con i ragazzi delle medie, il primo cittadino è disponibile a un incontro nelle ore di lezione e nell'ambito delle iniziative concordate con i dirigenti. Tra le visite è compresa anche quella alle scuole primarie dove, nei prossimi giorni, li raggiungerà in occasione dell'avvio del servizio mensa.
L'amministrazione guidata da Nicola Sanna infatti «intende rafforzare il dialogo e il confronto con le diverse componenti sociali che animano la vita di Sassari, stimolarne il contributo propositivo, promuovere occasioni di partecipazione. La scuola – scrive il sindaco –, nelle sue diverse articolazioni, è una di queste componenti, una delle più importanti e di quelle che ci stanno più a cuore, perché parlare di scuola è parlare del futuro della nostra città».
Il desiderio del primo cittadino è anche quello di «parlare con la scuola e nella scuola», dove «si sperimentano i primi confronti e dibattiti su temi – non abbiamo paura di usare la parola – politici, nel senso originario e più bello del termine».

L'amministrazione comunale vuole vedere la città attraverso gli occhi delle ragazze e dei ragazzi delle scuole medie per comprenderla maggiormente e renderla migliore. Ecco perché il primo cittadino è pronto a incontrarli personalmente per «parlare con voi, ascoltare direttamente dalla vostra voce che cosa pensate della nostra città, che cosa vorreste per essa, in che modo siate disposti ad impegnarvi per renderla migliore». Disponibilità all'incontro e all'ascolto quindi ma anche impegno a «studiare modi e tempi, oltre che ad individuare le risorse, per rendere concreto quanto immaginato insieme a voi. I ragazzi hanno da sempre tra i loro punti di forza la capacità di sognare, di immaginare un futuro migliore e la passione per realizzarlo. Vorremmo che ci trasmetteste un po' di questa energia e che tutti insieme la rimettessimo in circolo per rinnovare Sassari, far cambiare verso alla città».

Un dialogo aperto che vede il primo cittadino pronto a partecipare ai momenti di incontro anche con gli studenti e le studentesse delle scuole superiori, in particolare durante le «assemblee di istituto come luogo privilegiato di questo dialogo». Una occasione per annullare «l'ingiustificata distanza tra la “società” e il “Palazzo”», parlare della città con gli occhi anche degli studenti non residenti, capaci di dare un contributo «da una visuale particolare», e capire «qual è la vostra idea di futuro per Sassari, quali proposte avete da fare, su quali progetti vorreste impegnarvi».

Gli incontri, infine, saranno anche l'occasione per visitare gli istituti confrontarsi con i dirigenti, gli insegnanti e gli operatori della scuola. «Siamo consapevoli dei limiti nel nostro agire ma anche delle grandi opportunità che questo incontro può offrire», conclude il sindaco Nicola Sanna.



Nella foto il sindaco di Sassari Nicola Sanna
Commenti
12:36
L’Ufficio Pubblica istruzione del Comune di Alghero ha annunciato che sono disponibili negli sportelli del Banco di Sardegna i contributi per le spese scolastiche per l’anno scolastico 2014/2015 ed i contributi per i libri di testo anno scolastico 2015/2016
9:47
L’Ufficio Pubblica Istruzione di Alghero ha attivato due interventi per il diritto allo studio: la borsa di studio e il buono libri. Domande sino al 20 dicembre
10:09
Gli interessati genitori per gli studenti minorenni e i maggiorenni per se stessi, entro il termine stabilito devono far pervenire all’ufficio protocollo la richiesta di rimborso delle spese sostenute. Ultimo termine il 19 dicemnre
3/12/2016
La Giunta Sanna sospende l´esecutività della deliberazione per raccogliere i pareri degli organismi scolastici
3/12/2016
Una giornata per ricordare Grazia Deledda. Il 12 dicembre alle ore 16 nell´aula mensa del plesso di Monte Angellu, le classi terza C e D tributeranno un omaggio alla scrittrice sarda con letture ed esecuzione di brani musicali in occasione dell’80esimo anniversario dalla morte e per il 90esimo anniversario del conferimento del premio Nobel
3/12/2016
Primo accordo tra il Comune ed un istituto scolastico superiore per il varo del progetto. L’accordo, sottoscritto dal dirigente scolastico Pino Tilocca e dal dirigente comunale Maria Rimedia Chergia, definisce la natura e le finalità del progetto di formazione e fa seguito ad una serie di incontri che il sindaco Guido Tendas ha avuto con i dirigenti scolastici
© 2000-2016 Mediatica sas