Sassari News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Sassari News su YouTube Sassari News su Facebook Sassari News su Twitter
Sassari NewsnotiziesassariPoliticaSport › Torres contro Palazzo Ducale. Sanna: «Capitani chieda scusa»
S.A. 29 settembre 2014
Botta e risposta tra il presidente della società sportiva e il sindaco. Le dichiarazioni
Torres contro Palazzo Ducale
Sanna: «Capitani chieda scusa»


SASSARI - La vittoria della Sef Torres [LEGGI] rinfranca gli animi degli sportivi sassaresi ma non scaccia via le polemiche degli ultimi giorni. Nella consueta conferenza stampa del fine settimana il presidente Domenica Capitani ha lanciato messaggi precisi all'indirizzo dell'amministrazione guidata da Nicola Sanna. Nel mirino del patron rossoblù c’è l’eccesso di burocrazia. «Devo dire – ha spiegato Capitani – che sono molto amareggiato. Siamo letteralmente ossessionati da mille problemi che emergono ogni giorno. La gente deve sapere che la Torres non è una vacca da mungere. La nostra è una continua corsa ad ostacoli. Ogni giorno un problema che dobbiamo affrontare per ottemperare alle richieste dei Vigili del Fuoco, della Questura e del Comune. Siamo di fronte a tali e tante difficoltà che le altre società del campionato di serie C nemmeno si sognano».

«Questa è la realtà che tocchiamo con mano ogni giorno - dice Capitani -. Eppure, col Comune abbiamo un ottimo rapporto in particolare col sindaco, ma dobbiamo fare i conti con uffici che non sono mai soddisfatti. Ho l’impressione che la Torres in questa città interessi poco. Vorrei invece che per società rossoblù ci sia più rispetto. Un esempio? L’altro giorno la commissione spettacolo si è riunita nei locali dei nostri uffici senza avvisarci. Una indelicatezza. Aggiunta al fatto che troppo spesso i spesso i nostri collaboratori, che lavorano gratis per la Torres, vengono “maltrattati”. E questo non è tollerabile. Mi viene da dire che forse questa squadra dovrebbe giocare tra i dilettanti dove non ci sono vincoli, limitazioni e divieti vari».

Non si è fatta attendere la replica stizzita da Palazzo Ducale con il primo cittadino che chiede le scuse al presidente della società sportiva: «tutta l’amministrazione comunale, sia i rappresentanti politici, sia tutti i dirigenti e il personale, hanno dimostrato con i fatti una grande attenzione nei riguardi della Sef Torres 1903, garantendo in maniera costante ogni supporto tecnico. È inconcepibile, pertanto, che il presidente Domenico Capitani si permetta di additare negativamente dirigenti o personale dell'amministrazione comunale o di altre pubbliche amministrazione che, con scrupolo e senso di responsabilità, uniformato al rispetto delle norme, le applica con il ragionevole buon senso e spirito collaborativo. Ci aspettiamo delle scuse per i toni utilizzati».

«Ci siamo adoperati con grande sforzo finanziario, già da fine giugno – aggiunge il primo cittadino –, a garantire e rafforzare i livelli di sicurezza sia all’interno dello stadio “Vanni Sanna” che all'esterno, come prescritto dalle norme della Lega Pro e dalle dispozioni delle autorità di pubblica sicurezza. Sullo stadio che è di nostra proprietà, abbiamo realizzato opere di manutenzione ordinaria e straordinaria, accelerando il cronoprogramma dei lavori e chiedendo alla società Torres di fare la sua parte, anche con uno sforzo economico. «A questo proposito – fa presente il sindaco – ogni euro speso dall'amministrazione comunale sullo stadio è un euro sottratto alle manutenzioni delle strade e dei marciapiedi o agli interventi di sostegno alle famiglie senza reddito. Ma, ciò nonostate la spesa che l'amministrazione destina all'efficienza dell'impianto riteniamo che siano, comunque, denari spesi bene per l'immagine della città. Una occasione, durante il campionato di rappresentare la città sulla scena nazionale, con un sicuro ritorno sotto l'aspetto turistico e sportivo.

«Ora – afferma ancora Nicola Sanna – non mi sembra opportuno dire che l’amministrazione comunale sia contro la Torres. Nelle concitate fasi del ripescaggio, infatti, ho scritto agli organi della Lega Pro per far presente l'importanza per la nostra città che la Torres potesse disputare le gare a questi livelli. Riconosciamo l'importante sforzo fatto dalla società di via Coradduzza ma pretendiamo che sia fatto altrettanto nei nostri confronti». «Le regole, le prescrizioni di sicurezza sono a garanzia di tutti – riprende Nicola Sanna – dei tifosi, della città e degli stessi protagonisti sportivi».

Nella foto: il presidente della Torres Domenico Capitani
Commenti
8/12/2016
Il Comando dei Vigili del Fuoco ha rilasciato al Comune di Porto Torres il Certificato di prevenzione incendi che consentirà di disporre pienamente del Palasport “Alberto Mura” e di garantirne un completo utilizzo alle associazioni e ai cittadini
© 2000-2016 Mediatica sas