Sassari News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Sassari News su YouTube Sassari News su Facebook Sassari News su Twitter
Sassari NewsnotiziesassariSpettacoloTeatro › La Botte e il Cilindro: spettacolo a Sassari
S.A. 26 settembre 2014
Lo spettacolo in scena il 27 settembre (in replica il 28) alle 21 è la nuova produzione della compagnia La Botte e il Cilindro ispirata al racconto di Heinrich Böll
La Botte e il Cilindro: spettacolo a Sassari


SASSARI - Prosegue“Cartellone Estate” la nuova rassegna organizzata dalla Compagnia Teatro La Botte e il Cilindro nata con l’obiettivo di intercettare il pubblico giovane degli adolescenti e degli studenti universitari. Dopo “Gita All'inferno Viaggio nella divina commedia” presentata dalla compagnia Akròama e “B-Tragedies” e “Search & Destroy” di Meridiano zero la rassegna presenta un debutto nazionale “La bilancia dei Balek”.

Lo spettacolo in scena il 27 settembre (in replica il 28) alle 21 è la nuova produzione della compagnia La Botte e il Cilindro ispirata al racconto di Heinrich Böll. L'adattamento è di Nadia Imperio e Pier Paolo Conconi, la regia di Pier Paolo Conconi. Sul palco: Stefano Chessa, Luisella Conti, Nadia Imperio e Consuelo Pittalis. Musiche originali Mario Chessa, cantanti Maria Rosaria Soro, Enrica Virdis luci Toni Grandi, costumi Luisella Conti e Nadia Imperio. Una bilancia che non pesa il giusto, un bambino coraggioso, una tranquilla e prospera comunità il cui ordine viene improvvisamente stravolto: sono questi gli elementi essenziali del bellissimo racconto di Heinrich Böll, acuta metafora dell'ingiustizia e del potere che lo scrittore tedesco ha ambientato in Boemia agli inizi del Novecento ma che ben si adatta a raccontare gli abusi dei potenti di ogni luogo ed ogni epoca.

La messa in scena de La Botte e il Cilindro prevede la contaminazione di diversi altri testi e autori oltre al racconto di Heinrich Boll, in particolare “The Paradise Lost” di John Milton e Il “Cielo sopra Berlino” di Wim Wenders, e ancora “I Quaderni di Malte Laurids Brigge” di R.M.Rilke, così come diversi sono i linguaggi e i registri scenici che vengono utilizzati: parola, gesto, movimento, coreografia, racconto, canzone, immagini metaforiche e scene di immediato realismo. L'ultimo appuntamento con “cartellone estate” è previsto per il 4 ottobre con Spazio T che presenta lo spettacolo “Giordano Bruno e la pietra della bellezza” regia di Chiara Murru. in scena un affascinante dialogo tra Giordano Bruno e chi firmò la sua condanna nel 1.600, Papa Clemente VIII. Tutti glli spettacoli inizieranno alle 21.
Commenti
19/4/2018
Arrivano dalla Giunta regionale 6,8 milioni di euro per lo sviluppo dello spettacolo dal vivo in Sardegna. Su proposta di delibera dell’assessore della Cultura Giuseppe Dessena, l’Esecutivo ha deliberato lo stanziamento di quasi 7milioni, che sarà destinato a favore di manifestazioni dal vivo di teatro, musica e danza
© 2000-2018 Mediatica sas