Sassari News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Sassari News su YouTube Sassari News su Facebook Sassari News su Twitter
Sassari NewsnotiziesassariPoliticaSicurezza › Il sindaco Sanna congeda il generale Scopigno
S.A. 26 settembre 2014
Il sindaco Nicola Sanna ha "congedato" ufficialmente il generale della Brigata Sassari Manlio Scopigno, alla presenza dell´ex ministro Mario Mauro
Il sindaco Sanna congeda il generale Scopigno


SASSARI - A Sassari, prima ancora del saluto in programma oggi in piazza d'Italia, il sindaco Nicola Sanna ha "congedato" ufficialmente il generale della Brigata Sassari Manlio Scopigno. L'incontro a Palazzo Ducale ha fatto seguito alla cerimonia religiosa che si è svolta nella chiesa di Sant'Agostino alla presenza dell'arcivescovo di Sassari monsignor padre Paolo Atzei. Il sindaco ha consegnato una targa con il candeliere d'oro al generale Scopigno che oggi passerà il comando della Brigata al generale Arturo Nitti. Alla cerimonia di saluto era presente anche il senatore Mario Mauro, già ministro della Difesa nel governo Letta. Di seguito il discorso intergrale del primo cittadino.


Appena conclusa la cerimonia religiosa, ci ritroviamo qui in questa storica sede della Municipalità, luogo di riunione della nostra Assemblea civica. Già il luogo vuol indicare l'alto significato che l'Amministrazione intende dare a questo momento di saluto al Comandante della Brigata Sassari, che domani mattina celebrerà ufficialmente il suo ritorno dalla recente missione dall'Afganistan e, insieme, il passaggio di consegne tra Lei, generale Scopigno, e il suo successore alla guida dei “Sassarini”, il generale Nitti. Il saluto, ogni saluto, anche quelli rivestiti dal carattere della “ufficialità”, è sempre un momento dai forti risvolti emotivi. Questo di stasera non fa eccezione, e ancor di più quando esso è preparato dal rito da poco celebrato ed è introdotto dalle note dei nostri valenti giovani musicisti. Non pronuncierò allora un lungo discorso, sia per non suscitare in tutti i presenti ulteriore commozione, sia perché luogo e contesto dicono già tutto. Solo tre parole, dunque, un augurio e una esortazione. Grazie, signor Generale, per come ha saputo guidare la nostra Brigata in questi anni e durante le impegnative e complesse attività e missioni, qui e all'estero e grazie per come ha voluto e saputo essere non solo sassarino ma anche sassarese. E quale segno di questa appartenenza alla città e alle sue tradizioni, le consegnerò tra poco una targa, che rappresenta la più nobile e antica tra di esse, a cui Lei è particolarmente legato: i nostri Candelieri, da quest'anno non più solo patrimonio di Sassari ma dell'Umanità, così come riconosciuto dall'Unesco. Congratulazioni, per i brillanti obiettivi raggiunti durante il suo comando; siamo certi non inferiori saranno i traguardi e i successi che conseguirà nei prossimi incarichi che le saranno affidati dall'Esercito. Arrivederci, perché questo non è ne vuole essere, né da parte nostra né, lo sappiamo bene, da parte sua, un addio. Queste le tre parole. L'augurio, infine, è quello proprio che i sassaresi si scambiano in occasione della Faradda e l'esortazione è quella che da un secolo contraddistingue i sassarini: “a zent'anni!” e “Forza paris!
Commenti
28/7/2016
Per garantire la tranquillità di cittadini, turisti e star più o meno conosciute, è stata istituita nel Nord Sardegna una Aliquota di primo intervento (Api) dei carabinieri. Si tratta di militari super specializzati e addestrati per affrontare situazioni di pericolo, da far entrare in azione in caso di attacchi terroristici
27/7/2016
Il quadro generale della riforma del Corpo Forestale e di vigilanza ambientale è stato illustrato ieri (martedì) dagli assessori regionali dell´Ambiente Donatella Spano e degli Affari generali Gianmario Demuro, nel corso dell´incontro con i rappresentanti delle organizzazioni sindacali
27/7/2016
Qualche ora di tensione ieri sera a Olbia a causa di una borsa abbandonata in corso Umberto. Sindaco vieta uso edifici comunali per eventi religiosi
© 2000-2016 Mediatica sas