Sassari News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Sassari News su YouTube Sassari News su Facebook Sassari News su Twitter
Sassari NewsnotiziesassariSportBasket › Esordio Cusin alla Dinamo | Intervista
A.B. 25 settembre 2014
La Club House di Via Nenni ha ospitato la presentazione del nuovo acquisto del Banco di Sardegna Dinamo Sassari Marco Cusin, accolto dal presidente biancoblu Stefano Sardara
Esordio Cusin alla Dinamo | Intervista


SASSARI - La Club House di Via Nenni ha ospitato la presentazione del nuovo acquisto del Banco di Sardegna Dinamo Sassari Marco Cusin, accolto dal presidente biancoblu Stefano Sardara. Il centro della Nazionale italiana è arrivato martedì sera a Sassari ed ora è pronto ad unirsi al gruppo di coach Sacchetti, a rinforzare ulteriormente il reparto dei lunghi. «Siamo molto contenti del suo arrivo – ha dichiarato patron Sardara - Marco Cusin è un vecchio pallino della Dinamo, un giocatore inarrivabile fino a qualche anno fa per una società come la nostra. Questa era l’occasione giusta per averlo e, per tipo di gioco, capacità tecniche e umane è l’uomo perfetto per la nostra Dinamo». «Sono felice di essere a Sassari – ha esordito Cusin - e ringrazio tutti per il grande affetto dimostrato in questi due giorni. Sono arrivato martedì sera, oggi (ieri per chi legge, ndr) ho fatto le visite mediche e ora non vedo l’ora di raggiungere il gruppo. Non ho ancora visto nessuna partita di precampionato, ma credo che sia un'ottima squadra e sono convinto che se tutti faremo il nostro meglio potremo raggiungere ottimi obiettivi. Io e Sosa siamo appena arrivati, ci dobbiamo ancora integrare ma in questo siamo molto agevolati da Manuel e Brian, che io conosco molto bene e che hanno una grandissima capacità di aggregazione».

Da chi è nata l'idea di prendere Cusin? «È nata sicuramente da noi – spiega Sardara - Marco è un giocatore che seguivamo da tempo, abbiamo aspettato che ci fosse l’occasione. Non ci saremmo mai sognati di chiedere a Cantù».
Lo vedremo in campo al City of Cagliari? «Questo lo vedrà Meo – chiarisce il presidente sarà ovviamente il coach a valutare se farlo giocare. Lui è pronto, le visite sono andate bene, gli inserimenti li vedrà Meo».
In molti dicono che siete diventati l'anti Milano… «Direi che Sassari è Sassari – taglia corto Sardara - e tale rimane. Vogliamo fare bene e la presenza di Marco ci da solidità. Questo è il primo anno che abbiamo più italiani che stranieri e questo facilita la costruzione di uno spogliatoio in cui è più facile comunicare».

Come vedi il fatto di doverti adattare al gioco estremamente dinamico e rapido di Sacchetti? «Ho fatto tutta l’ estate in Nazionale e sono allenato – conferma Cusin - Sarà Meo a decidere quale sarà il mio ruolo e cosa si aspetta da me. Io darò il massimo in base a questo. E farò la mia parte, perché ciascuno di noi nel proprio ruolo è importante».
Ci sono aspetti extra sportivi che ti hanno portato ad accettare la proposta della Dinamo? «Io cercavo una squadra solida – spiega il centro della Nazionale - ben strutturata, dove stare bene e poter giocare gare importanti. E Sassari è la squadra che ha tutte queste caratteristiche. La prossima settimana si gioca Supercoppa, poi c'è Eurolega e io sono entusiasta di poterci essere con la Dinamo».
Cantu è l'unico campo in cui la Dinamo non ha mai vinto… «Sicuramente non è un campo facile – spiega l’ex canturino - ma adesso pensiamo alle partire che ci sono, a Cantù ci penserò la settimana prima della gara. Adesso penso ad integrarmi e a lavorare con il gruppo».
Come vedi l'alta classifica in questa stagione? «Milano è sempre Milano – analizza Cusin - ha un budget importante e ha fatto una squadra ottima. Ci sono altre squadre forti e tra queste sicuramente Reggio Emilia, con un gruppo che si porta dietro da qualche anno e con nuovi innesti ben conosciuti in Italia e in Europa. Ma credo anche che qualunque previsione sia prematura, i nomi contano fino a un certo punto perché ciò che conta davvero è il gruppo».

Nella foto (della Dinamo Sassari): patron Stefano Sardara e Marco Cusin
Commenti
21:54
Si chiude con una vittoria la preseason del Banco di Sardegna Sassari, che sul parquet del PalaRuffini di Torino conquista il trofeo battendo 72-88 i padroni di casa della Fiat
© 2000-2016 Mediatica sas