Sassari News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Sassari News su YouTube Sassari News su Facebook Sassari News su Twitter
Sassari NewsnotiziesassariSpettacoloTeatro › Sassari: terzo appuntamento con Voci di donna
A.B. 24 settembre 2014
Storia di Julia e del castello ritrovato è la protagonista del terzo atto della rassegna, che festeggia i dieci anni con un cartellone articolato che spazia dalla musica alla recitazione con incursioni nella storia e nell´arte del racconto
Sassari: terzo appuntamento con Voci di donna


SASSARI - Le infinite anime del talento artistico femminile sono protagoniste anche quest'anno del settembre sassarese, con la rassegna “Voci di donna”, che festeggia i dieci anni con un cartellone articolato che spazia dalla musica alla recitazione con incursioni nella storia e nell'arte del racconto. Per l’edizione 2014 la rassegna organizzata dal Teatro e/o Musica, in collaborazione con l’Amministrazione Comunale di Sassari, è articolata in cinque appuntamenti di cui quattro al Teatro Civico. «Una Rassegna, quella di quest’anno - dichiara il presidente e direttore artistico di “Teatro e/o Musica” Stefano Mancini - con cinque appuntamenti, uno in più degli anni passati, una scelta che vuole essere anche un segno scaramantico rispetto alle difficoltà del nostro settore. Un tentativo di reagire, rilanciando con l’operatività del nostro lavoro per dare una risposta di positività alle istituzioni che hanno la responsabilità di sostenere, se ci credono, tutto il variegato mondo dello spettacolo in Sardegna».

Dopo il debutto al “Teatro Civico” del 16 settembre con “Storie di Animali”, che ha avuto come protagonista Lucia Poli, ed il secondo appuntamento, che ha visto duettare Filomena Campus ed Antonello Salis, Voci di donna cambia location e si immerge nella storia medioevale di Sassari. La terza serata, mercoledì, si svolgerà infatti in Piazza Castello e avrà come protagonista l’attrice Teresa Soro nelle vesti di “Julia”, la donna di Siligo processata per stregoneria dall’Inquisizione, alla fine del Cinquecento e rimasta a lungo rinchiusa nel castello aragonese. Proprio tra le rovine dei sotterranei del castello, ritrovato solo qualche anno fa, si svolgerà lo spettacolo realizzato su testo di Cosimo Filigheddu. La strega Julia aggirandosi tra le antiche rovine darà voce ad una vicenda che narra la Sassari di ieri e di oggi e che il pubblico potrà seguire su uno schermo collocato in piazza. Il racconto sarà supportato da una video introduzione che ricostruirà con immagini le vicende del sito e sarà presentata dallo storico dell'arte Alessandro Ponzeletti in collaborazione con l'associazione “Tabula Rasa”. L'appuntamento con “Storia di Julia e del castello ritrovato” è il primo episodio di un più ampio progetto di Storytelling (racconto narrato) coordinato dalla direzione artistica di Monica De Murtas, a cui Teatro e/o Musica parteciperà nei prossimi mesi, in sinergia con diverse realtà culturali e teatrali sassaresi. L'obbiettivo è quello di raccontare la storia di edifici storici, parchi, siti archeologici e musei facendo rivivere allo spettatore attraverso interventi teatrali e musicali le vicende legate al passato dei luoghi.

Si torna al civico venerdì 26 settembre. per il quarto appuntamento della rassegna, che presenta una divertente pièce teatrale dal titolo “Tacchi misti“. Quattro attrici, sedici paia di scarpe, sedici personaggi femminili in un’irriverente galleria di donne. Il testo di Gloria Calderòn Kellett è una celebrazione della donna moderna finalmente libera dalla fobia della “padella antiaderente”. La rassegna si concluderà martedì 30, con il concerto dell’Orchestra del 41esimo parallelo. Una compagine tutta al femminile, che ha dedicato la sua attività alla scoperta e lo studio delle musiche di paesi situati propriamente sul 41esimo parallelo, che è quello della loro provenienza, e che transita proprio sul nord Sardegna, poco sopra Sassari. Il percorso musicale si concretizza in uno spettacolo, che accompagna il pubblico in un vero e proprio “Viaggio Orizzontale”, che è anche titolo all’album recentemente uscito con l’etichetta “Zone di Musica”, e nel quale sono arrangiati composizioni originali e brani popolari dei diversi Paesi, a cura del direttore dell’Orchestra Stefano Scatozza e di alcune musicisti dell’ensemble. La nascita dell’Orchestra è descritta nel documentario “L'Orchestre du 41° parallèle” voluto da “Têtes de Bois” ed “Acustimantico” e diretto da Camilla Tomsich. Tutti gli spettacoli inizieranno alle ore 21. L’ingresso ai singoli spettacoli costa 10euro, mentre quello in programma in Piazza Castello, si terrà all'aperto, con ingresso gratuito.
Commenti
20:28
La riduzione teatrale de “Le ragazze sono partite” di Giacomo Mameli in scena lunedì. Lo spettacolo diretto da Sante Maurizi, con Daniela Cossiga ed Antonella Masala, è in programma nella sede della Fondazione di Sardegna
© 2000-2016 Mediatica sas