Sassari News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Sassari News su YouTube Sassari News su Facebook Sassari News su Twitter
Sassari NewsnotiziesassariPoliticaOpere › Ex carcere San Sebastiano: appalti entro dicembre
S.A. 22 settembre 2014
Il Provveditorato interregionale alle opere pubbliche ha approvato il progetto sulla struttura sassarese. Soddisfazione dei senatori Lai e Cucca
Ex carcere San Sebastiano: appalti entro dicembre


SASSARI - Passi in avanti importanti e decisivi per la ristrutturazione e la nuova destinazione del carcere di San Sebastiano. Con una comunicazione inviata ai senatori del PD Silvio Lai e Giuseppe Luigi Cucca il sottosegretario alla giustizia Cosimo Maria Ferri ha infatti reso noto lo stato dell’arte della procedura relativa all’intervento di riqualificazione dell’ex istituto di pena sassarese. «A seguito dell’incontro da voi promosso presso il ministero della Giustizia - scrive Ferri - si è dato impulso alla procedura. Il Provveditorato interregionale alle opere pubbliche ha approvato il progetto presentato insieme alla documentazione riguardante la quantificazione della spesa che si prevede di sostenere».

«Un’ottima notizia – affermano i senatori Lai e Cucca – anche perché oltre all’approvazione del progetto è stata prevista una sorta di corsia preferenziale per l’intervento che in considerazione della priorità accordata sarà inserito nei prossimi giorni all’interno della programmazione triennale delle opere pubbliche». Secondo i tempi ipotizzati dal governo e dai sue senatori «a partire dal prossimo mese di dicembre sarà presumibilmente possibile appaltare le opere che consentiranno di realizzare un nuovo polo degli uffici giudiziari cittadini».

L’iniziativa aveva avuto il consenso del Comune di Sassari già dal 2013: «garantirà - aggiungono i due esponenti del Senato - importanti risparmi economici alla collettività anche solo per la cancellazione di contratti di affitto di sedi per l’attività dei giudici di pace e della corte d’appello, per la quale siamo impegnati a garantirne la permanenza nella nostra città e la sua trasformazione in corte d’appello autonoma». «Un’opera pubblica di grandissima importanza che consentirà inoltre di garantire la memoria storica dell’ex carcere con la creazione di un centro museale fruibile da visitatori e cittadini. Il finanziamento totale dovrebbe aggirarsi intorno ai 12 milioni di euro e i lavori dovrebbero durare circa due anni» concludono Lai e Cucca.
Commenti
20/1/2017
Verso l´avvio al funzionamento una delle opere pubbliche più chiacchierate e controverse della città di Alghero, seconda solo al depuratore di San Marco. Si tratta dei vasconi di Piazza Sulis, Piazzale della Pace, San Giovanni e Mariotti: realizzati diversi anni fa non sono mai entrati in funzione perchè ritenuti «non funzionali» e soprattutto «dannosi». Con modifiche e accorgimenti saranno gestiti da Abbanoa. Il prossimo 17 febbraio si sapranno tutti i dettagli
19/1/2017
Con il nuovo anno, ci sarà una vera e propria svolta nella pubblica illuminazione. Ammodernamento, efficientamento e messa a norma dell´impianto grazie alla convezione Consip con durata novennale. Interessati tutti i quartieri urbani, con la sostituzione delle lampade con tecnologia Led
© 2000-2017 Mediatica sas