Sassari News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Sassari News su YouTube Sassari News su Facebook Sassari News su Twitter
Sassari NewsnotiziesassariAmbienteManifestazioni › Ritorna a Sassari il Candeliere di San Sebastiano
S.A. 12 agosto 2014
Oggi a Bancali si è tenuto il Candeliere di San Sebastiano e a Palazzo Ducale l´inaugurazione della mostra dei lavori artigianali
Ritorna a Sassari il Candeliere di San Sebastiano


SASSARI - Si è svolto questa mattina nel nuovo carcere di Bancali, un importante appuntamento del calendario di eventi che accompagnano la città fino alla Faradda del 14 agosto. Dopo una breve pausa, è tornato infatti il Candeliere di San Sebastiano. Nonostante ormai i detenuti si trovino nella nuova struttura, in onore della tradizione, si è scelto di mantenere il nome tradizionale. Davanti al sindaco, alla Giunta e alle altre autorità civili e religiose, i detenuti, ancora per il 2014, hanno fatto ballare il vecchio candeliere, realizzato a suo tempo nella vecchia casa circondariale di San Sebastiano.

L'idea però è quella di avviare un progetto a lungo termine per la creazione di un nuovo cero, che sostituisca l’attuale che comincia a mostrare i segni del passare del tempo. Durante il laboratorio, saranno date anche informazioni storiche e documentali sulla tradizione dei Candelieri a Sassari. In attesa del grande evento, i detenuti da tempo si sono impegnati nei preparativi e, seguiti da tre esperti (Gianfranco La Robina e Giovanni Andrea Pasca, con l’accompagnamento del tamburo di Bruno Brozzu), si stanno perfezionando nell'arte di “farlo ballare”. Il cero sarà poi esposto nel cortile di Palazzo Ducale.

Sempre oggi si è tenuta l'inaugurazione della Mostra dei lavori artigianali della sezione femminile del carcere, nella sala Duce di Palazzo Ducale, la mostra “Punti liberi”. L'esposizione rappresenta un'importante novità di questa edizione: si tratta di lavori realizzati dalle detenute durante un laboratorio di cucito-ricamo. Per alcune di loro, che si sono cimentate in creazioni artigianali in genere, è stato il primo approccio a questa arte. Ad affiancarle, per due o tre mattine alla settimana, c'erano le volontarie Lucia Losito, Giusta Conzimu, Grazia Serra, suor Ida e suor Rosa dell’Istituto delle Poverelle di viale Dante.

Durante la mostra, visitabile dal 12 al 14 agosto, con orario continuato dalle 10 alle 13, dalle 16 alle 19.30, chi vorrà potrà collaborare al futuro del laboratorio, con una piccola donazione in cambio degli stessi lavori di ricamo, bricolage e decori in mostra. Il ricavato sarà investito in altro materiale per proseguire l’attività. L'esposizione raggiungerà anche lo scopo di mostrare alla città la presenza di questo piccolo progetto, anche in funzione di possibili commesse di lavorazioni dall’esterno. L'allestimento sarà gestito da due detenute, che mostreranno le creazioni a tutti i visitatori.
Commenti
21:27
Tanti gli appuntamenti per le celebrazioni in onore della Beata Vergine della Difesa: si apre il 3 con i concerti di Ginevra di Marco e Piero Marras quindi giovedì 8 la processione a mare e i fuochi d´artificio, il 10 la sagra del pesce. Si chiude l´11 coni il passaggio della bandiera
30/8/2016
Sarà conferito sabato 3 settembre in occasione degli “Incontri stintinesi 2016”, in programma al Museo della Tonnara
30/8/2016
La città dorme e si caratterizza sempre più per spettacoli sonnacchiosi che coinvolgono solo un pubblico limitato e prevalentemente locale. Altro che "Voglio andare ad Alghero". Anche piccole località sono riuscite a fare di meglio e ad attrarre un pubblico di ben altro rilievo
30/8/2016
Tre giorni fitti di aventi trasformano Arzachena per la terza edizione di Estate in Fiore. Il 2, 3 e 4 settembre riflettori puntati sul centro storico
29/8/2016
Domenica 4 settembre, dalle ore 20, musica e balli per la 31esima edizione della Sagra. Animazione a cura di Alessio Balestrini e dj-set di Radio Sintony. A seguire, il concerto dei Fàulas. Sul palco, insieme ai cinque musicisti, il grande artista Giampaolo Loddo
29/8/2016
Lunedì 29 agosto a Castelsardo, nella Terrazza della Sala XI il giornalista Giovanni Gelsomino presenterà I ricordi non bussano, romanzo d’amore scritto a 28 mani da un gruppo di detenuti della Casa di Reclusione di Tempio Pausania “Istituto P. Pittalis”. Seguirà un reading/concerto dedicato a Billy Holiday, ideato dalla cantante Denise Fatma Gueye
© 2000-2016 Mediatica sas