Sassari News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Sassari News su YouTube Sassari News su Facebook Sassari News su Twitter
Sassari NewsnotiziesassariAmbienteManifestazioni › Ritorna a Sassari il Candeliere di San Sebastiano
S.A. 12 agosto 2014
Oggi a Bancali si è tenuto il Candeliere di San Sebastiano e a Palazzo Ducale l´inaugurazione della mostra dei lavori artigianali
Ritorna a Sassari il Candeliere di San Sebastiano


SASSARI - Si è svolto questa mattina nel nuovo carcere di Bancali, un importante appuntamento del calendario di eventi che accompagnano la città fino alla Faradda del 14 agosto. Dopo una breve pausa, è tornato infatti il Candeliere di San Sebastiano. Nonostante ormai i detenuti si trovino nella nuova struttura, in onore della tradizione, si è scelto di mantenere il nome tradizionale. Davanti al sindaco, alla Giunta e alle altre autorità civili e religiose, i detenuti, ancora per il 2014, hanno fatto ballare il vecchio candeliere, realizzato a suo tempo nella vecchia casa circondariale di San Sebastiano.

L'idea però è quella di avviare un progetto a lungo termine per la creazione di un nuovo cero, che sostituisca l’attuale che comincia a mostrare i segni del passare del tempo. Durante il laboratorio, saranno date anche informazioni storiche e documentali sulla tradizione dei Candelieri a Sassari. In attesa del grande evento, i detenuti da tempo si sono impegnati nei preparativi e, seguiti da tre esperti (Gianfranco La Robina e Giovanni Andrea Pasca, con l’accompagnamento del tamburo di Bruno Brozzu), si stanno perfezionando nell'arte di “farlo ballare”. Il cero sarà poi esposto nel cortile di Palazzo Ducale.

Sempre oggi si è tenuta l'inaugurazione della Mostra dei lavori artigianali della sezione femminile del carcere, nella sala Duce di Palazzo Ducale, la mostra “Punti liberi”. L'esposizione rappresenta un'importante novità di questa edizione: si tratta di lavori realizzati dalle detenute durante un laboratorio di cucito-ricamo. Per alcune di loro, che si sono cimentate in creazioni artigianali in genere, è stato il primo approccio a questa arte. Ad affiancarle, per due o tre mattine alla settimana, c'erano le volontarie Lucia Losito, Giusta Conzimu, Grazia Serra, suor Ida e suor Rosa dell’Istituto delle Poverelle di viale Dante.

Durante la mostra, visitabile dal 12 al 14 agosto, con orario continuato dalle 10 alle 13, dalle 16 alle 19.30, chi vorrà potrà collaborare al futuro del laboratorio, con una piccola donazione in cambio degli stessi lavori di ricamo, bricolage e decori in mostra. Il ricavato sarà investito in altro materiale per proseguire l’attività. L'esposizione raggiungerà anche lo scopo di mostrare alla città la presenza di questo piccolo progetto, anche in funzione di possibili commesse di lavorazioni dall’esterno. L'allestimento sarà gestito da due detenute, che mostreranno le creazioni a tutti i visitatori.
Commenti
14:30
A Balai Lontano la celebrazione per Santu Bainzeddu. Sul Lungomare l´omaggio alle vittime del nazifascismo. Nel Parco di Balai intrattenimento, musica e il concerto di Francesco Baccini
12:24
Il cortile interno di Palazzo Ducale sarà anche quest´anno palcoscenico delle celebrazioni per il 25 aprile, organizzate dal Comune di Sassari, in collaborazione con l´Associazione nazionale partigiani d´Italia
10:41
Domani, 25 aprile, l’Associazione goliardica turritana, guidata dal Pontefice Massimo Favetta XXIV “Il Sereno”, riproporrà per il quarto anno consecutivo la “versione estiva” della tradizionale discesa dei Carruzzi
23:32
Il 29 aprile l´iniziativa con Time in Jazz, Tirias, Escursì e in collaborazione con il Parco e il Comune di Porto Torres
22/4/2018
Martedì pomeriggio, l’Amministrazione comunale, l’Anpi e la Fondazione Alghero promuoveranno due rievocazioni storiche, nel settantesimo anniversario della Costituzione
23/4/2018
Anche ad Alghero verrà festeggiata la Liberazione dell´Italia dal nazifascismo in Piazza Pino Piras e nei locali di ResPublica, Distretto della Creatività, una festa che non è solo commemorazione, ma che vuole sottolineare l´importanza di lottare, oggi come ieri, contro i nuovi fascismi, una festa che vede la Liberazione come processo perpetuo di emancipazione dei popoli dalle oppressioni
9:39
A Mariannina Sanna ed a Maria Dolores Silanos il Premio di benemerenza “Giuseppe Toniolo”. Il conferimento è avvenuto nel corso della serata sulle “Tradicions populars de l’Alguer”, svoltasi nella Sala conferenze de Lo Quarter, nell’ambito della Settimana di cultura per lo sviluppo e l’ambiente
© 2000-2018 Mediatica sas