Sassari News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Sassari News su YouTube Sassari News su Facebook Sassari News su Twitter
Sassari NewsnotiziesassariAmbienteAnimali › Mastiti e agalassia, depliant Zooprofilattico
S.A. 19 luglio 2014
Mastiti e agalassia contagiosa, informazioni per gli allevatori. L’Izs della Sardegna ha realizzato due depliant sulle patologie degli ovini e dei caprini
Mastiti e agalassia, depliant Zooprofilattico


SASSARI – Due brochure per informare gli allevatori sulle malattie che colpiscono gli ovini e i caprini: le mastiti e l’agalassia contagiosa. Li ha realizzati il Centro di referenza nazionale per le mastopatie degli ovini e dei caprini (Crenmoc) dell’Istituto zooprofilattico sperimentale della Sardegna. Prosegue così l’impegno dell’Izs nell’attività di produzione di materiale informativo, destinato a fornire all’utenza elementi di conoscenza sulle principali patologie che colpiscono il patrimonio zootecnico. «In questi pieghevoli – spiega Agnese Cannas, responsabile del Crenmoc – sono riportati i concetti generali che forniscono all’allevatore le informazioni di base, necessarie alla conoscenza delle principali misure da adottare nella prevenzione e controllo di queste patologie con il supporto del veterinario».

Con questo materiale informativo l’Izs vuole così dare risposte alle frequenti domande poste dagli allevatori su mastiti e agalassia contagiosa che costituiscono la causa principale di perdite economiche nell’allevamento ovino e caprino da latte. Le mastiti rappresentano un grosso problema per l’allevatore per il mancato reddito, dovuto non solo alla perdita di latte e di animali ma anche ai costi delle terapie. Si tratta di patologie per cui, più frequentemente, è necessario dover far ricorso all’uso di antibiotici in allevamento e che potrebbero costituire un problema per la collettività, a causa degli effetti legati allo sviluppo di batteri antibiotico-resistenti che possono essere diffusi attraverso la catena alimentare.

«Prevenire e controllare le mastiti – prosegue Agnese Cannas – significa intervenire sui fattori di rischio che favoriscono l’insorgenza e la diffusione della patologia mammaria, risultato dell’interazione fra diversi fattori relativi ad aspetti propri degli animali, all’ambiente in cui vivono, alla qualità di gestione aziendale e alla specie di microrganismo coinvolto». Il primo depliant sulle mastite illustra la malattia, come si presenta e da quali germi è causata; quindi ancora cosa fare in caso si presenti la patologia, la necessità dei controlli e come prevenirle. La brochure sull’agalassia contagiosa riporta informazioni sulla malattia, su come si trasmette e come si presenta. Quindi cosa fare in caso di sospetto e in casi si presenti un focolaio, infine otto suggerimenti per evitare che la malattia faccia la sua comparsa nell’allevamento.
Commenti
11:19
«Sul bando per migliorare la qualità delle carni bovine mediante l’acquisto di riproduttori maschi e femmine iscritti nei libri genealogici o registri anagrafici di razza, ci sono state diverse modifiche che penalizzando gli allevatori», scrive il presidente Battista Cualbu
29/9/2016
L´allarme è stato lanciato dalla Coldiretti Nuoro Ogliastra, che propone il report dei danni dovuti all´invasione di cinghiali
29/9/2016
L’azione di contrasto all’allevamento illegale di maiali, coordinata dall’Unità di progetto per l’eradicazione della Psa, ha effettuato, ieri pomeriggio, due distinti interventi di depopolamento nel Sassarese
© 2000-2016 Mediatica sas