Sassari News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Sassari News su YouTube Sassari News su Facebook Sassari News su Twitter
Sassari NewsnotiziealgheroCronacaTasseStep, falsa partenza: raffica di errori
M.V. 6 dicembre 2018
Interpretazioni estremamente restrittive, avvisi gonfiati, conteggi stravaganti: raffica di errori nelle cartelle distribuite a pioggia in questi giorni su cittadini e imprese di Alghero. Dito puntato sulla nuova società d´accertamento di Sorso. Lamentele e malumori: l'Amministrazione a lavoro per risolvere il problema
Step, falsa partenza: raffica di errori


ALGHERO - Falsa partenza per la Step, la nuova società che nella città di Alghero si è aggiudicata la gestione degli accertamenti, la riscossione coattiva e l'aggiornamento del censimento tributario. Quella che nelle intenzioni dell'Amministrazione, come più volte pubblicamente dichiarato, doveva essere un radicale riordino nella riscossione delle imposte locali - principalmente Imu e Tari, ma anche Tosap e infrazioni da codice della strada - così da recuperare gradualmente una cifra prudenzialmente compresa tra i 40 e 50 milioni pregressi, rischia d'innescare un gigantesco cortocircuito potenzialmente in grado di esporre proprio il Comune a innumerevoli richieste di risarcimento (con tutto ciò che questo comporta).

C'è infatti chi in queste settimane si è visto recapitare cartelle con conteggi di superfici tassabili quadruplicate, come nel caso degli hotels che contestano numerosi errori negli avvisi Tari del 2013, ma anche in quelli per gli anni a seguire, fino al 2017. C'è perfino chi si è visto notificare richieste milionarie nonostante il contenzioso col vecchio agente di riscossione (la Secal, società in house del Comune) fosse già oggetto di giudizio definitivo dalle competenti commissioni tributarie. Ma soprattutto ci sono centinaia di famiglie che si sono visti modificare i valori di terreni e aree agricole con richieste e ricalcoli a quattro zeri.

Insomma, è il caos. Secondo una prima stima, resa pubblica dagli stessi rappresentanti degli imprenditori turistici, gli errori sarebbero sulla quasi totalità delle cartelle notificate, nelle quali risulterebbero avvisi gonfiati, conteggi più o meno stravaganti e molte, moltissime imprecisioni. Ma soprattutto quello che tutti contestano, è il metodo oltremodo punitivo inaugurato dalla Step, con avvisi e accertamenti che fanno scattare immediatamente scadenze e ingiunzioni. Assessorato alle Finanze e Amministrazione hanno già incassato le lamentele degli albergatori in occasione di una riunione svoltasi due giorni fa a Porta Terra, a cui sono seguite le più ampie rassicurazioni circa l'attivazione di controlli immediati sull'operato della società di Sorso, ma quanto emerso rischia di rappresentare soltanto un pezzetto del problema ben più importante.

Secondo stime non ufficiali e non confermate dalla società che sta svolgendo accertamento e riscossione, gli avvisi inviati sarebbero oltre duemila, ma in partenza ve ne sarebbero almeno quattro volte di più. «In caso di comprovato errore, saranno gli uffici stessi a procedere con immediata rettifica o cancellazione del debito» ha rimarcato con puntualità l'Amministrazione, che chiede agli utenti di rivolgersi direttamente agli uffici della Step di Sant'Anna e pensa già ad alcune modifiche nei regolamenti per limitare il caos. Il problema è che su temi tanto ingarbugliati e controversi, la quasi totalità dei contribuenti dovrà affidarsi a tecnici, commercialisti e avvocati, già pronti a dare battaglia in ogni sede.

Nella foto: un momento della riunione di Porta Terra alla presenza dei vertici della Step
Commenti
14/12/2018
Forza Italia Alghero entra nel merito del problema-Step e avverte tutti: questi accertamenti saranno dichiarati nulli in caso di opposizione del contribuente con evidente danno erariale per le casse comunali
14/12/2018
Il caos generato dall'invio di centinaia di cartelle errate ai cittadini algheresi crea non pochi problemi in città. Contribuenti disorientati e polemiche. Protocollata la richiesta urgente di convocazione del Consiglio
14/12/2018
Priorità a Comuni e fasce deboli, investimenti per lo sviluppo. «Una manovra che migliora la Sardegna», sottolineano il governatore dell´Isola Francesco Pigliaru e l´assessore regionale della Programmazione Raffaele Paci
14/12/2018
Dopo l´accoglimento dell´ordine del giorno presentato dall´onorevole Salvatore Deidda, «I Riformatori sardi esprimono grande soddisfazione per l´impegno che il Governo ha assunto nei confronti della Sardegna e dei sardi», dichiara il coordinatore regionale Pietrino Fois
13/12/2018
L´uscita di scena di Gavino Tanchis apre le porte a quello che, con tutta probabilità, sarà l´ultima staffetta della prima amministrazione Bruno. Lo fa intendere senza troppi giri di parole lo stesso sindaco di Alghero
13/12/2018
Depositata all´attenzione del presidente del Consiglio comunale di Alghero la mozione urgente, da inserire nella prossima seduta, con la richiesta di annullamento di tutti gli avvisi e la risoluzione immediata del contratto con la società di Sorso
© 2000-2018 Mediatica sas