Sassari News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Sassari News su YouTube Sassari News su Facebook Sassari News su Twitter
Sassari NewsnotiziesassariCronacaArresti › Ruba un dopobarba: donna in manette
Red 9 novembre 2018
Ieri mattina, gli agenti della Sezione Volanti della Questura, in esecuzione di un ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari, emessa dal giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Sassari, ha tratto in arresto una 37enne sassarese per rapina impropria
Ruba un dopobarba: donna in manette


SASSARI – Ieri mattina (giovedì), gli agenti della Sezione Volanti della Questura, in esecuzione di un ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari, emessa dal giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Sassari, ha tratto in arresto una 37enne sassarese per rapina impropria. L’episodio risale a settembre, quando la donna dopo aver sottratto una boccetta di dopobarba, in un esercizio commerciale di Latte Dolce, pur di guadagnarsi la fuga, aveva colpito al volto la responsabile del negozio che aveva cercato di fermala. Gli agenti, prontamente intervenuti sul posto, sono riusciti attraverso le immagini del sistema di videosorveglianza presente nell’attività, a risalire all’identità della donna, già nota alle Forze dell'ordine.
Commenti
18/4/2019
I militari della Compagnia di Sassari sono riusciti ad individuare il presunto rapinatore nel giro di un paio di giorni, identificandolo in un 26enne ozierese. Questa mattina, il fermo è stato convalidato, con contestuale disposizione da parte del giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Sassari, della misura della custodia cautelare in carcere
18/4/2019
Ieri mattina, la Polizia di Stato di Olbia ha arrestato un 33enne bosniaco per detenzione ai fini dello spaccio di sostanze stupefacenti. Trovati sei involucri di cellophane contenenti hashish e cocaina, per un peso complessivo rispettivamente di circa 35 e 10grammi. Inoltre, è stato rinvenuto un bilancino di precisione e 750euro in banconote di piccolo taglio
17/4/2019
E´ stato arrestato ad Adria (Rovigo) dalla sezione catturandi della Squadra mobile. Undici mesi e 28 giorni la condanna definitiva per il 27enne che si è dichiarato “apolide”, ma è probabilmente di origine serba
17/4/2019
Proseguono le operazioni a contrasto allo spaccio ed alla diffusione di sostanze stupefacenti. Due le persone arrestate e ventuno quelle segnalate alla Prefettura (quattro i minorenni). Sequestrati 7,5chilogrammi di cocaina, 49,17grammi di hashish, 24grammi di marijuana ed undici spinelli
© 2000-2019 Mediatica sas