Skin ADV
Sassari News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Sassari News su YouTube Sassari News su Facebook Sassari News su Twitter
Sassari NewsnotiziealgheroCronacaSanità › Sanità penitenziaria: novità ad Alghero e Bancali
Red 7 agosto 2018
Sono state consegnate due lampade a fessura negli istituti penitenziari di Bancali e di Alghero. La nuova dotazione strumentale consentirà di incrementare la qualità e la quantità dell’attività oculistica svolta settimanalmente nelle due case circondariali
Sanità penitenziaria: novità ad Alghero e Bancali


ALGHERO - Sono state consegnate due lampade a fessura negli istituti penitenziari di Bancali e di Alghero. La nuova dotazione strumentale consentirà di incrementare la qualità e la quantità dell’attività oculistica svolta settimanalmente nelle due case circondariali. La consegna delle apparecchiature è frutto del progetto di potenziamento delle attività specialistiche pianificato dalla Direzione dell’Assl Sassari, in stretta collaborazione con la direzione carceraria, per un totale di quaranta ore settimanali. Le branche coinvolte, oltre all’oculistica, sono l’odontoiatria, la cardiologia, l’ortopedia, l’ecografia, la neurologia e la tossicologia. A queste attività si aggiungono la fisiatria, la chirurgia, la dermatologia e la gastroenterologia, garantite dal personale medico dipendente.

Tra i vantaggi della nuova programmazione dell’offerta sanitaria, anche l’incremento del numero delle prestazioni erogate dal medico oculista, che passeranno dalle sedici visite attuali alle quarantesima previste ad ottobre, quando il servizio sarà a regime nei due penitenziari. La lampada a fessura consegnata nel carcere di Bancali, in particolare, permetterà alle amministrazioni carceraria e sanitaria di creare una seconda sezione di oculistica e di garantire un miglior percorso diagnostico direttamente all’interno della struttura.

Entro la fine dell’anno, inoltre, sarà consegnato il riunito odontoiatrico nell’istituto penitenziario di Alghero, uno strumento che porterà alla crescita dei volumi e della qualità delle prestazioni. «La consegna della nuova dotazione strumentale e la nuova programmazione dell’offerta sanitaria - afferma il direttore del Distretto sanitario di Sassari Nicolò Licheri - è frutto del lavoro svolto con la direzione carceraria e con le rappresentanze sindacali. Nei prossimi mesi, continueremo a impegnarci per migliorare la qualità delle prestazioni e per rispondere in modo ancora più puntuale alle esigenze dei detenuti». Infine, l’Ats Sardegna-Assl Sassari sta valutando l’opportunità di realizzare una sezione di radiologia tradizionale all’interno del poliambulatorio presente nel carcere di Bancali, sfruttando le tecnologie a disposizione che consentono la refertazione anche a distanza.
Commenti
11:18
«Come rappresentante del territorio, come portavoce e capogruppo del Movimento Cinque Stelle eletta in Consiglio regionale, mi batterò sino alla fine perché questo non accada. Perché non accada più», dichiara Desirè Manca
15:22
La riorganizzazione è stata elaborata in ottemperanza ai nuovi dettami della delibera regionale sull’accreditamento istituzionale dei servizi di diagnostica di laboratorio e dei relativi punti di prelievo esterni e compatibilmente con il personale medico e infermieristico disponibile
17/7/2019
La nuova convenzione che partirà da gennaio, l’aderenza alla riforma del terzo settore e la formazione sono alcuni dei temi affrontati lunedì mattina in Assessorato, nell’incontro tra l’assessore regionale della Sanità Mario Nieddu ed i rappresentanti delle cooperative sociali e delle associazioni di volontariato convenzionate con il 118
18/7/2019
E’ stato approvato dalla Giunta regionale lo schema per il 2019 di ripartizione dello stanziamento di 6milioni 618mila euro per il controllo e la lotta contro gli insetti nocivi ed i parassiti dell’uomo, degli animali e delle piante e per la lotta ai roditori
14:23
Prevenzione e cura delle malattie reumatiche all’interno del Sistema sanitario regionale- Questi i temi, in sintesi, su cui si è incentrato l’incontro tra l’assessore regionale della, Sanità Mario Nieddu e la delegazione dell’Associazione nazionale persone con malattie reumatologiche e rare, accompagnata dalla referente regionale Mariella Piredda
© 2000-2019 Mediatica sas