Sassari News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Sassari News su YouTube Sassari News su Facebook Sassari News su Twitter
Sassari NewsnotiziesardegnaPoliticaSanità › Sanità animale: Sardegna meno cara
Red 10 marzo 2018
La Giunta regionale ha approvato un nuovo tariffario regionale per le prestazioni Lea ed extra Lea dei servizi veterinari e dei servizi di igiene degli alimenti della Ats. Le tariffe individuate sono fra le più basse d´Italia
Sanità animale: Sardegna meno cara


CAGLIARI - La Giunta regionale ha approvato un nuovo tariffario regionale per le prestazioni Lea ed extra Lea dei servizi veterinari e dei servizi di igiene degli alimenti della Ats. L'obiettivo dell'intervento è di uniformare le tariffe per le prestazioni dei servizi di prevenzione, considerato che ciascuna delle ex Asl ne aveva dato applicazione in maniera difforme, in mancanza, da ventisei anni, di alcun indirizzo regionale.

Le tariffe individuate dalla Giunta sono fra le più basse d'Italia anche per quanto riguarda le prestazioni extra Lea, cioè prestazioni rese nell'interesse dell'utente. Fra queste, ci sono anche le registrazioni delle aziende zootecniche e degli ovini. Si tratta di due tariffe diverse per due prestazioni diverse. L'obbligo di registrazione degli ovini e dei caprini sulla banca dati nazionale ricade sul l'allevatore, che può adempiere direttamente e gratuitamente oppure tramite le organizzazioni di categoria, ciascuna delle quali applica delle tariffe.

In ultima analisi, ci si può rivolgere anche ai servizi veterinari delle Assl, che applicano tariffe bassissime: 20euro se deve essere registrato un nuovo allevamento e 10euro per gli allevamenti già esistenti, più 40centesimi per ogni capo ovino inserito o eliminato dall'anagrafe nazionale. Nessuna tassa sulla pecora dunque, ma un servizio a disposizione degli allevatori che scelgono di rivolgersi ai servizi veterinari per le registrazioni.
Commenti
21:07
In riferimento alle ultime dichiarazioni rilasciate sul futuro dei presidi ospedalieri di Alghero, l’Ats Sardegna-Assl Sassari rassicura tutta la cittadinanza del Distretto territoriale e garantisce che «non è previsto alcun piano di ridimensionamento dell’offerta dei servizi sanitari e chirurgici»
24/5/2018 video
Il gruppo della Lega accende i riflettori sul trasferimento delle sale operatorie e della degenza dell´ospedale Marino di Alghero e protesta contro le politiche della sanità nella Regione Sardegna. «Non si smantellano le eccellenze» gridano con forza gli esponenti politici. Tra loro infermieri e medici. Le parole dei coordinatori provinciale e cittadino, Ignazio Manca e Giorgia Vaccaro e quelle della sassarese Noemi Sanna. Le interviste sul Quotidiano di Alghero.
16:05 video
«E´ l´inizio di un piano di smantellamento della sanità algherese. E´ una battaglia di civiltà e dignità rispetto alla quale non defletteremo». Parole di Michele Pais, questa mattina alla manifestazione della Lega davanti all´ospedale Marino di Alghero. E sull´addio a Forza Italia il leader dell´opposizione in Consiglio comunale è sferzante e taglia corto al microfono del Quotidiano di Alghero: «Sono un movimentista, non sono un politico da salotto e non mi piace dilungarmi in chiacchiere».
14:49
«La Sanità non ha e non deve avere bandiere e colori politici. In questo siamo totalmente d’accordo col sindaco Mario Bruno e pure con alcune forze di Opposizioni più responsabili», dichiara il capogruppo del Pd in Consiglio comunale Mimmo Pirisi
© 2000-2018 Mediatica sas