Sassari News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Sassari News su YouTube Sassari News su Facebook Sassari News su Twitter
Sassari NewsnotizieportotorresAmbienteAmministrazione › Porto Torres: isole ecologiche via, ipotesi porta a porta
M.P. 7 marzo 2018
Ipotesi di istituzione del “porta a porta” anche per gli esercizi. Richiesto il parere alla Asl
Porto Torres: isole ecologiche via, ipotesi porta a porta


PORTO TORRES - L'amministrazione comunale sta valutando la rimozione delle isole ecologiche per le attività commerciali dislocate in alcune zone centrali della città. Il servizio in questi anni non ha fornito i risultati attesi e il Comune sta valutando un deciso cambio di rotta con l'introduzione del porta a porta anche negli esercizi pubblici.

Le isole ecologiche dislocate attualmente in piazza Bazzoni, in via Roma, in piazza Tola e nei giardini attorno al porto sono state spesso oggetto d'indiscriminato abbandono di rifiuti e, le numerose segnalazioni e interrogazioni lo hanno messo in evidenza . «Alcune persone, purtroppo, non rispettano le regole della differenziata – sottolinea l'assessora all'Ambiente, Cristina Biancu – e viene vanificato l'impegno della maggioranza dei cittadini che, invece, le osservano e contribuiscono a tenere pulito l'ambiente. Neanche le telecamere, che come previsto dal capitolato sono state acquistate dall'impresa che gestisce il servizio, risolverebbero il problema, poichè la gestione è complessa e gli incivili troverebbero altri spazi sul retro delle isole ecologiche in cui abbandonare i sacchetti, senza possibilità di intervento».

L'ipotesi di dotare i commercianti di badge per l'accesso ai contenitori, inoltre, secondo l'assessore non è tecnicamente percorribile. «Le strutture su cui andrebbe sistemata l'apparecchiatura elettronica, acquistate durante la precedente gestione, sono già in parte danneggiate e i costi per la manutenzione sarebbero elevati. Per questo riteniamo che la rimozione delle isole ecologiche sia l'ipotesi più plausibile e meno onerosa per le casse comunali. Abbiamo anche chiesto alla Asl un parere e non sono state espresse preclusioni sull'istituzione del porta a porta negli esercizi commerciali». In questi giorni l'amministrazione ha cominciato a dialogare con i commercianti del centro per ricevere i pareri sull'iniziativa.

«I primi riscontri sono stati favorevoli – aggiunge Cristina Biancu – stiamo continuando a incontrare, e lo faremo anche nei prossimi giorni, i titolari delle singole attività, ma presto programmeremo un incontro pubblico aperto a tutti gli esercenti, alla presenza della ditta, per capire come coordinare il ritiro porta a porta, se necessario con doppi passaggi durante la giornata. Con questo metodo auspichiamo di ottenere anche una maggiore percentuale di differenziazione dei rifiuti – conclude l'Assessora – che potrà poi tradursi in premialità dalla Regione, indispensabili per abbattere i costi del servizio».
Commenti
16:00 video
Questa mattina, il sindaco Mario Bruno ha presentato alla stampa i dettagli di tutti i progetti ricadenti nel territorio comunale all´interno del Progetto di sviluppo territoriale “Rete metropolitana del nord Sardegna, un territorio di città”
18/12/2018
Un ordine del giorno da inserire nel prossimo consiglio comunale per dire no al Decreto Sicurezza, il decreto legge approvato dal Senato e dalla Camera che contiene disposizioni anche sull’immigrazione
16/12/2018
Nella sede di corso Vittorio Emanuele la presentazione del direttivo composto da Antonio Chessa, Franco Manca, Marilena Simile, Daniele Zucca, Andrea Scarpa, Antonio Masala e il consigliere comunale Alessandro Carta
15:45
Ufficializzata questa mattina la nascita del nuovo gruppo consiliare di Maggioranza ad Alghero. Il PdS perde ogni rappresentanza nell´aula di via Columbano
© 2000-2018 Mediatica sas