Sassari News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Sassari News su YouTube Sassari News su Facebook Sassari News su Twitter
Sassari NewsnotiziealgheroCulturaLibri › Scrittura nuragica: appuntamento all´Obra cultural
Red 19 febbraio 2018
Mercoledì sera, la sala della Biblioteca catalana dell’Obra cultural de l’Alguer ospiterà la presentazione, a cura dell’archeologo algherese Pietro Alfonso, del libro di Francesco Masia intitolato “Scrittura nuragica? Storia, problemi e considerazioni”
Scrittura nuragica: appuntamento all´Obra cultural


ALGHERO - Mercoledì 21 febbraio, alle 18, nella sala della Biblioteca catalana dell’Obra cultural de l’Alguer, in occasione della “Jornada internacional de la llengua mare”, si terrà, a cura dell’archeologo algherese Pietro Alfonso, la presentazione del libro di Francesco Masia “Scrittura nuragica? Storia, problemi e considerazioni”. All’epoca dei nuragici, c’era una forma di scrittura?

Secondo alcuni studiosi sì, secondo il mondo accademico no, però da anni ci sono diversi reperti archeologici appartenenti all’epoca nuragica, trattati a Torino con la termoluminiscenza, che attestano esattamente che quei segni alfabetici della nave di Teti risalgono al Nono ed Ottavo secolo a.C., ma l’Università e le Soprintendenze non riconoscono ancora alcuna forma di scrittura nuragica. Per questa ragione, il medico algherese Francesco Masia, appassionato di archeologia, ha scritto questo libro mettendo in evidenza gli elementi a favore di un uso della scrittura in Sardegna fin dai tempi nuragici ed aspetta così che il mondo accademico prenda una posizione ufficiale.
Commenti
10:29 video
Domenica sera, nel cortile del Centro di aggregazione sociale Impegno rurale, lo scrittore algherese presenterà “Breviario per notturni campestri”, pensieri, luoghi e ricordi a sei corde, con le musiche di Quirico Solinas
17:12
Lo scrittore siciliano presenterà il suo “Ogni coincidenza ha un´anima”, venerdì ad Assemini e sabato a Sanluri: Domenica, a Cagliari, Pronto soccorso letterario e reading dedicato ad Alda Merini, con Lia Careddu ed Arrogalla
© 2000-2018 Mediatica sas