Sassari News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Sassari News su YouTube Sassari News su Facebook Sassari News su Twitter
Sassari NewsnotiziealgheroSpettacoloConcerti › Cadmo Reunion: a disposizione i biglietti gratuiti
Red 10 febbraio 2018
I tagliandi gratuiti per il terzo appuntamento con JazzAlguer saranno a disposizione da mercoledì. Il concerto dello storico trio di Antonello Salis, Riccardo Lay e Mario Paliano è in programma sabato 24 febbraio, al Teatro civico di Alghero
Cadmo Reunion: a disposizione i biglietti gratuiti


ALGHERO - Terzo concerto in cartellone per JazzAlguer, la rassegna organizzata ad Alghero dall'associazione culturale Bayou club-events, con la direzione artistica di Paolo Fresu; ed è uno degli appuntamenti più originali ed attesi quello in programma sabato 24 febbraio, al Teatro civico: la riunione, per una sera e per la prima volta dopo lungo tempo, di un gruppo nato proprio ad Alghero nel 1973 e divenuto tra i più interessanti nel panorama jazzistico italiano di quegli anni: i Cadmo, un trio formato dal pianista Antonello Salis, dal bassista Riccardo Lay e dal batterista Mario Paliano. Il trasferimento a Roma, un’intensa attività concertistica, gli album “Boomerang” (1977) e “Flying over Ortobene Mount on july seventy seven” (1979), incontri e collaborazioni, segnano le tappe principali delle successive stagioni del trio (poi quintetto con il sassofonista Sandro Satta ed il trombonista Danilo Terenzi). Dopo lo scioglimento del gruppo, nel 1982, i suoi componenti hanno proseguito su binari differenti i rispettivi percorsi artistici che sabato 24 si incroceranno nuovamente ad Alghero per una Cadmo Reunion proprio la dove tutto era cominciato quarantacinque anni prima.

Il concerto, come sempre, è ad ingresso libero; ma data la capienza limitata del Teatro civico, chi volesse assistere alla serata dovrà munirsi dei biglietti gratuiti, che saranno messi a disposizione del pubblico (tre al massimo per persona) mercoledì 14 febbraio, a Lo Quarter, in Largo San Francesco, dalle 18 alle 19.30. Anche stavolta, trenta biglietti saranno riservati ai non residenti in provincia di Sassari, che potranno prenotarli (sempre mercoledì 14 e negli stessi orari) inviando la richiesta (con la copia di un documento di identità) via e-mail all'indirizzo web jazzalguer@gmail.com, per poi ritirarli la sera del concerto, dalle 18 alle 19, a Lo Quarter. Sempre qui, sabato 24, alle 18, prima di salire sul palco del Teatro civico, un altro appuntamento attende Salis, Lay e Paliano, che incontreranno il pubblico in una chiacchierata con il giornalista Giacomo Serreli (volto noto dell'emittente televisiva sarda Videolina e profondo conoscitore della musica in Sardegna) e con Salvatore Maltana (coordinatore artistico di JazzAlguer).

In collaborazione con il Consorzio turistico Riviera del corallo, la rassegna ha intanto messo a punto un'offerta speciale pensata proprio per quanti soggiorneranno ad Alghero in occasione dei prossimi eventi in programma: chi si prenoterà attraverso la pagina Facebook dedicata alla manifestazione o via e-mail, all'indirizzo web jazzalguer@gmail.com, avrà diritto ad uno sconto del 10percento sul costo del pernottamento nelle strutture consorziate, ed a due biglietti riservati per ogni concerto. La prima edizione di JazzAlguer è organizzata dall'associazione culturale Bayou club-events, con il contributo del Comune di Alghero, della Fondazione di Sardegna, della Camera di commercio di Sassari, della Fondazione Alghero e di alcuni sponsor privati, con il patrocinio dell'Assessorato regionale del Turismo.
Commenti
15:32
Doppio appuntamento anche questo fine settimana nel pub affacciato sulla passeggiata degli algheresi. Domani, 12esimo appuntamento con il Friday tribute night, che stavolta vedrà impegnata "La pillola". Sabato, spazio al gruppo di Porto Torres
17:12
la serata, che è ad ingresso libero, registra il tutto esaurito, sulla scia dei sold out per i precedenti appuntamenti di JazzAlguer: si potrà comunque seguire il concerto in diretta facebook
20/2/2018
Al Teatro Verdi, ritornano gli appuntamenti con la grande letteratura musicale, dalla tradizione romantica alle contaminazioni
© 2000-2018 Mediatica sas