Sassari News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Sassari News su YouTube Sassari News su Facebook Sassari News su Twitter
Sassari NewsnotiziealgheroAmbienteSicurezza › Ecco le nuove guardie zoofile algheresi
Red 7 febbraio 2018
Lunedì, nei locali della Polizia Municipale di Alghero, sì è svolto l´esame del corso per guardie zoofile dell´Agriambiente provinciale di Sassari. Le ventisette guardie hanno affrontato un corso lungo quattro mesi, nei quali hanno affrontato svariate tematiche inerenti l´ambiente, la aicurezza e lo smaltimento dei rifiuti
Ecco le nuove guardie zoofile algheresi


ALGHERO - Lunedì, nei locali della Polizia Municipale di Alghero, sì è svolto l'esame del corso per guardie zoofile dell'Agriambiente provinciale di Sassari. Le guardie hanno affrontato un corso lungo quattro mesi, nei quali hanno affrontato svariate tematiche inerenti l'ambiente, la aicurezza e lo smaltimento dei rifiuti.

Le ventisette guardie riceveranno dal prefetto il decreto con la nomina di guardie particolari giurate volontarie e potranno eseguire atti di Polizia giudiziaria durante il servizio di competenza. «A nome di tutta l'Agriambiente Sardegna, ringrazio i docenti del corso, l'Amministrazione comunale, l'assessore all'Ambiente Raniero Selva, il comandante della Polizia municipale Guido Calzia e tutte le nuove guardie. Particolare ringraziamento ai coordinatori di Alghero e Sassari per l'impegno e la dedizione», ha dichiarato il comandante Manuel Carta, responsabile regionale dell'Agriambiente Sardegna.

I compiti dell'Agriambiente sono molteplici, i più importanti sono la tutela dell'ambiente e la protezione degli animali, con particolare riferimento agli animali d'affezione. Le guardie potranno eseguire servizi in tutta la provincia di Sassari. A breve, verrà aperto un nuovo corso nelle provincie di Nuoro e di Cagliari.
Commenti
13:19
Come sindaco di Sassari e presidente della Rete metropolitana del nord Sardegna ha chiesto a tutti gli enti interessati che gli fosse trasmessa «una dettagliata relazione riassuntiva di tutte le opere di competenza di ciascun Ente (ponti e viadotti), comprensiva dei dati relativi alla data di costruzione, numero, qualità e spesa sostenuta per gli interventi di manutenzione eseguiti, stati di pericolosità e stima dei costi necessari per la messa in sicurezza»
18/8/2018
Diffidato il prefetto di Sassari per il viadotto a rischio. Chiesto per trenta giorni il blocco dei mezzi pesanti per provvedere alle verifiche congiunte Genio militare/gestori delle strade. «Le verifiche non si possono più rimandare, prefetti responsabili della sicurezza pubblica», dichiarano i membri del comitato
© 2000-2018 Mediatica sas