Sassari News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Sassari News su YouTube Sassari News su Facebook Sassari News su Twitter
Sassari NewsnotiziealgheroCronacaArresti › Rapina: due giovani algheresi in manette
Red 2 febbraio 2018
Sono finiti in manette con l’accusa di rapina in concorso due algheresi di 23 e 29 anni, già noti alle Forze dell´ordine. Mercoledì sera, avevano aggredito un 25enne colpendolo al volto con dei pugni e si erano impossessati del suo telefono cellulare
Rapina: due giovani algheresi in manette


ALGHERO - Sono finiti in manette con l’accusa di rapina in concorso due algheresi di 23 e 29 anni, già noti alle Forze dell'ordine. I Carabinieri della Stazione di Alghero e dell’Aliquota operativa del Nucleo operativo e radiomobile della locale Compagnia hanno arrestato in flagranza di reato i due rapinatori che mercoledì sera avevano aggredito un 25enne colpendolo al volto con dei pugni e si erano impossessati del suo telefono cellulare.

Inoltre, una volta bloccato il ragazzo, gli indagati hanno tentato di impadronirsi del veicolo che il malcapitato stava guidando, non riuscendovi solo a causa della caduta accidentale delle chiavi di accensione. I militari sono prontamente intervenuti sul posto, e mentre è stata data assistenza alla vittima (subito condotta all’Ospedale civile per gli accertamenti del caso), si sono messi immediatamente sulle tracce degli autori del reato. Nelle vicinanze del luogo della rapina sono stati controllati tre ragazzi algheresi, di cui due noti alle Forze dell’ordine.

I giovani erano ancora nei dintorni ed a loro carico sono state trovate inequivocabili tracce del reato come il cellulare appena rubato alla vittima; gli stessi hanno agito con totale sprezzo del pericolo, noncuranti della possibilità di essere riconosciuti dalla vittima o dai passanti e per niente impensieriti dalla vicinanza alla caserma dei Carabinieri. I due sono stati arrestati e accompagnati alla Casa circondariale di Sassari-Bancali a disposizione dell’Autorità giudiziaria, mentre il terzo giovane, incensurato, il cui ruolo nell’atto criminale è ancora al vaglio, sottoposto a perquisizione personale e trovato in possesso di un coltello a serramanico, è stato deferito in stato di libertà per possesso di arma bianca.
Commenti
© 2000-2018 Mediatica sas