Sassari News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Sassari News su YouTube Sassari News su Facebook Sassari News su Twitter
Sassari NewsnotiziecagliariPoliticaRegione › Ex Marino: ricorso inammissibile
Red 12 gennaio 2018
La Terza Sezione del Consiglio di Stato ha dichiarato inammissibile il ricorso per revocazione presentato dalla società Prosperius in Sardegna, ultimo atto della vicenda dell’aggiudicazione dell’ex ospedale Marino di Cagliari
Ex Marino: ricorso inammissibile


CAGLIARI - La Terza Sezione del Consiglio di Stato ha dichiarato inammissibile il ricorso per revocazione presentato dalla società Prosperius in Sardegna, ultimo atto della vicenda dell’aggiudicazione dell’ex ospedale Marino di Cagliari. «Si chiude – sottolinea l’assessore regionale degli Enti locali Cristiano Erriu – una lunga pagina legata alla controversia della precedente gara di concessione».

«Ora, di concerto con il Comune di Cagliari, la Sovintendenza e tutti gli enti preposti, con i quali non è mai venuto meno il confronto e con cui abbiamo avuto alcuni incontri preliminari, saranno avviate tutte le procedure per la nuova gara di affidamento della struttura. La valorizzazione di un bene pubblico ubicato in un luogo così sensibile e ad altissimo valore ambientale, al quale vogliamo restituire una valenza turistica esclusiva, dovrà avere la spiaggia del Poetto al centro del progetto di riqualificazione», conclude Erriu.

«Accogliamo con soddisfazione – commenta l’assessore regionale della Sanità Luigi Arru – il pronunciamento del Consiglio di Stato, che conferma quanto abbiamo sostenuto in questi anni: vale sempre la regola di programmazione sanitaria, secondo la quale gli interventi di realizzazione di nuovi presidi ospedalieri devono essere coerenti con i fabbisogni rilevati in ambito regionale. Merito di questa sentenza deve esser dato alla Direzione generale della Sanità, alla Direzione degli Enti locali e all’Ufficio Legale della Regione».

Nella foto: l'assessore regionale Cristiano Erriu
Commenti
16/6/2018
Disegno di legge in dirittura d´arrivo. A Cagliari, la Regione autonoma della Sardegna si confronta con gli Enti locali, con gli ordini professionali e con le associazione di categoria
© 2000-2018 Mediatica sas