Sassari News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Sassari News su YouTube Sassari News su Facebook Sassari News su Twitter
Sassari NewsnotiziesassariCronacaSanità › Cardiologia e Provveditorato: nuovi direttori
Red 12 ottobre 2017
Due nuovi direttori entrano a far parte dello staff dell´Aou Sassari. Si tratta di Guido Parodi, che dirigerà anche la scuola di specializzazione in Cardiologia, e di Ivana Falco per il Servizio economato e patrimonio
Cardiologia e Provveditorato: nuovi direttori


SASSARI - Un nuovo direttore del Servizio di Cardiologia universitaria ed una nuova responsabile del Servizio provveditorato, sono le due novità presentate martedì dal direttore generale dell'Aou Antonio D'Urso, ai direttori delle strutture ospedaliere. A guidare il Servizio di Cardiologia delle cliniche, dopo il collocamento a riposo di Antonello Ganau, sarà Guido Parodi. «Il nostro obiettivo – ha detto il manager dell'Aou – è quello di puntare a un maggiore sviluppo delle Cardiologie, per questo sarà importante una stretta sinergia tra le due strutture aziendali».

Proprio in questa ottica, la Cardiologia di Viale San Pietro e quella del Santissima Annunziata, diretta da Pierfranco Terrosu, hanno già avviato l'attività di collaborazione, perché «dobbiamo integrarci – ha aggiunto Parodi – per dare risposte ai bisogni assistenziali dei cittadini». Il nuovo direttore, che arriva da Firenze, è specializzato in cardiologia interventistica e sarà anche il nuovo direttore della scuola di specializzazione in Cardiologia dell'Università degli studi di Sassari.

Invece, arriva da una lunga esperienza nell'Assessorato ai Lavori pubblici della Regione autonoma della Sardegna la nuova direttrice del Servizio Provveditorato, economato e patrimonio Ivana Falco. Ad attenderla, da subito, importanti obiettivi. «Dobbiamo proseguire con energia la fase di stabilizzazione degli acquisti – ha sottolineato il direttore generale – che ha avuto un periodo defficile dopo l'accorpamento del Santissima Annunziata con la Aou. Davanti, inoltre, c'è anche la partita degli investimenti per oltre 7milioni per il potenziamento, l'ammodernamento tecnologico e la razionalizzazione della rete infrastrutturale dei servizi sanitari».

Sfide importanti, per affrontare le quali la nuova dirigente ha già messo in moto la macchina organizzativa degli uffici di Via Coppino. «Si tratta di un lavoro complesso – ha aggiunto Falco – che comporterà, necessariamente, un lavoro di squadra con tutte le unità operative per una collaborazione in un processo condiviso, che vede il paziente al centro delle nostre azioni». La nuova direttrice del Provveditorato sostituisce nell'incarico Antonio Solinas, che dal primo ottobre è andato a dirigere il Servizio Affari generali, prima retto da Chiara Seazzu, che dalla stessa data è andata a capo del Servizio Risorse umane.

Nella foto: Guido Parodi
Commenti
23:10
Il volo con a bordo una bimba di 4 anni è partito da Alghero in direzione Ciampino, con destinazione finale l´ospedale pediatrico Bambino Gesù di Roma
22/10/2017
Il 42enne Mario Cabras, tra i migliori tennisti in carrozzina (è numero 8 d´Italia), è seguito dal Centro emofilia dell´Azienda ospedaliera universitaria di Sassari
10:02
Saranno aperti domani mattina, nella seconda stecca bianca delle cliniche di Viale San Pietro. A metà novembre, al via la riorganizzazione degli spazi per i day hospital di oncologia
23/10/2017
Venerdì mattina, i direttori dell´Azienda ospedaliera universitaria di Viale San Pietro hanno incontrato il direttore generale del Ministero della salute dell´Egitto Kawther Mahmoud Mahmoud
17:08
Il presidio Alghero-Ozieri è classificato, al momento, come presidio di base e solo dal 2018 diventerà presidio di primo livello, senza alcun riferimento al mese in cui ciò avverrà; la classificazione a presidio di primo livello è strettamente legata all’istituzione della Rianimazione; la funzione del presidio sarà comunque sottoposta ad attento monitoraggio. Anche questa volta ci stanno vendendo un’illusione
9:47
La Regione autonoma della Sardegna non contrarrà un mutuo per il ripianamento della spesa sanitaria per gli anni 2016/2017, rinunciando così all’anticipo di liquidità previsto nella Legge di stabilità approvata dal Consiglio dei Ministri
21/10/2017
«Opportunità per portare servizi di alta specialità a comunità più lontane», ha annunciato l´assessore regionale della Sanità Luigi Arru, durante il convegno “Telemedicina per la sostenibilità dei programmi regionali e di governo assistenziale”, organizzato da Sardegna.it, tenutosi ieri mattina a Cagliari
© 2000-2017 Mediatica sas