Sassari News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Sassari News su YouTube Sassari News su Facebook Sassari News su Twitter
Sassari NewsnotiziealgheroPoliticaPolitica › Alghero, corsa a tre per la segreteria Dem
M.V. 22 settembre 2017
A ottobre il congresso cittadino designerà il successore di Mario Salis alla guida del Partito democratico di Alghero. Crescono le iscrizioni in via Mazzini ma è normale: la diaspora degli scorsi anni aveva allontanato una grossa fetta Dem
Alghero, corsa a tre per la segreteria Dem


ALGHERO - Si aprono i giochi per la successione di Mario Salis alla segreteria cittadina del Partito democratico di Alghero. Dopo sette anni, infatti, arriva a scadenza il mandato dello stimato professionista ai vertici del partito dal 2010 [LEGGI]. I congressi di circolo, delle unioni comunali e delle unioni provinciali si svolgeranno in Sardegna nel periodo compreso tra giovedì 12 ottobre e domenica 22 ottobre 2017. Manca ancora l'ufficialità, ma ad Alghero è probabile che il congresso possa essere indetto dal segretario uscente per la giornata del 21 ottobre (in alternativa il 14).

I lavori. In un’unica giornata si provvederà all’elezione del segretario e del direttivo di circolo. Partecipano con diritto di parola e di voto tutti gli iscritti certificati all’anagrafe 2016 e i nuovi iscritti 2017 alla data del 25 settembre 2017 (ultimo giorno utile per tesserarsi in via Mazzini, dalle ore 17.30 alle 20). In apertura dei congressi di circolo, su proposta del segretario uscente, viene eletta una presidenza, che ha il compito di assicurare il corretto svolgimento dei lavori (fa parte un membro della commissione provinciale o un suo delegato con funzioni di garanzia circa il loro regolare svolgimento).

Democratici algheresi a confronto. Difficile capire gli orientamenti interni delle diverse correnti, quel che pare certo, è il rientro in via Mazzini di una grossa fetta di tesserati più vicini a Mario Bruno, l'attuale sindaco espulso dal partito in occasione della diaspora per le candidature alle elezioni comunali del 2014. Così, al netto di eventuali outsider sempre possibili - nonostante manchino conferme dai diretti interessati - si rincorrono i nomi di tre attuali dirigenti e militanti di lunga data che potrebbero ambire a ricoprire l'importante incarico di partito per i prossimi anni: Cici Egidio Peis, Piero Daga e Mimmo Pirisi.

La scheda. Cici Peis, guspinese, attivo nella Cgil per vent'anni passa clamorosamente alla Uil. Socialista, entra nel Pd tramite Federazione Democratica e Ds: da sempre vicino al leader sassarese Giacomo Spissu, è un apprezzato pittore amatoriale. Piero Daga, imprenditore, dopo le giovanili frequentazioni missine è tra i padri fondatori del Partito democratico algherese di cui è un attivo dirigente. Da sempre vicino al candidato sindaco Enrico Daga, cui lo lega un rapporto di parentela. Mimmo Pirisi è l'attuale capogruppo Dem nell'aula consiliare: equilibrato e pragmatico, è membro di una storica famiglia comunista algherese, diventa segretario cittadino del Pds negli anni 90. Referente della mozione Orlando ad Alghero.
Commenti
14/12/2017
«Come collettivo non possiamo che rilanciare l’appello di febbraio e chiedere all’Amministrazione comunale di prendere posizione, predisporre una delibera di Giunta che condizioni l’autorizzazione allo svolgimento di inziative pubbliche alla sottoscrizione di un codice etico di condotta che preveda l’adesione ai principi dell’antifascismo, antisessismo e antirazzismo», chiede il collettivo di recente formazione
12/12/2017
All’ordine del giorno l’elezione degli organi statutari locali del partito e, nella circostanza, la disamina della situazione politica algherese e le prospettive future in vista delle prossime scadenze elettorali. Tra gli ospiti, il ministro della Salute Beatrice Lorenzin
© 2000-2017 Mediatica sas